I vini ciociari pronti alla vetrina canadese di “Wine 2010”

13 settembre 2009 0 Di redazione

Dopo il successo di Wine 2009-Germania, Aspin ha scelto il Canada come nuovo partner di progetto. Obiettivo dichiarato da Stefano Venditti, presidente dell’azienda speciale della Camera di Commercio di Frosinone, che si occupa di internazionalizzazione, la valorizzazione, la promozione e l’affermazione sul mercato canadese delle eccellenze vitivinicole della provincia di Frosinone. Ancora una volta a farla da protagonista saranno il “Cesanese del Piglio”, il “Cabernet di Atina”, la “Passerina del Frusinate” ed i profumatissimi liquori e distillati che la Ciociaria offre. Aspin, in partership con la Camera di Commercio in Canada di Montreal, ospiterà a Frosinone il 1 ed il 2 di ottobre, un selezionato gruppo di buyers canadesi interessati ad importare i vini locali. “Sarà una due giorni all’insegna di degustazioni guidate, approfondimenti tecnici e scoperta dei sapori ciociari – commenta Stefano Venditti. Il Canada e l’Italia, ma più in particolare la Ciociaria, sono due partner naturali. La vastissima presenza di comunità ciociare, con le quali abbiamo già avviato interessanti rapporti di collaborazione, rappresenta una fondamentale leva per la diffusione sul mercato nord americano, delle nostre produzioni vitivinicole e non solo queste. Proprio la forte regolamentazione canadese nell’importazione di bevande alcoliche ha spinto Aspin a trovare un’occasione di promozione che possa agevolare la conoscenza dei vini locali e gli scambi commerciali tra i due Paesi”. La comunità italiana in Canada è la quinta in termini assoluti dopo quella inglese, irlandese, francese e tedesca. Gli ultimi dati contano oltre 1.400.000 cittadini, circa il 5% della popolazione totale canadese e le tendenze segnano una crescita negli anni a venire. Soltanto in Quebec la comunità italiana conta oltre 300.000 persone. Storicamente, i principali consumatori in Canada sono gli abitanti del Quebec con un consumo pro-capite di 18,7 litri (2006). I vini italiani occupano il secondo posto nelle graduatoria di quelli più venduti con circa il 23% della quota di mercato. Tra il 2008 ed il 2012 si stima una crescita delle vendite al dettaglio dei vini di oltre il 26%. Queste le aziende locali che hanno aderito al progetto: Agricola Emme, Benedetto Lombardi Vini, Marcella Giuliani, Casale della Ioria, Vigneti Colleti-Conti, Agricola Tullio, La Ferriera, Poggio alla Meta, Vigneti Iucci, Vinicola Nardelli e, per la sezione liquori e distillati, la Paolucci Liquori International.
Martedì prossimo 15 settembre 2009, alle ore 12.00, presso la sala convegni della Camera di Commercio di Frosinone, in viale Roma, si terrà una conferenza stampa per presentare il progetto. Prenderanno parte alla riunione con i responsabili dei mass-media locali e regionali, il presidente della Camera di Commercio di Frosinone, Mario Papetti, il presidente dell’Aspin, Stefano Venditti e Caterina Meglio, delegato nazionale in Italia della Camera di Commercio Italiana a Montreal oltre ai rappresentanti delle aziende che prenderanno parte al progetto. Nel pomeriggio di martedì, presso la sala riunioni della azienda speciale Aspin, sempre in viale Roma, si terrà un seminario di approfondimento sul mercato del vino e sul sistema di distribuzione e di importazione di vini in Canada con la relazione di Natalie Roquet, della Camera di Commercio italiana a Montreal.