Marcegaglia all’assemblea degli industriali ciociari

17 settembre 2009 1 Di redazionecassino

Alla  Facoltà di Economia dell’Università di Cassino   la sessantacinquesima assemblea generale di Confindustria Frosinone, dal titolo Lo sguardo oltre la crisi con interventi  di  Paolo Vigo, Rettore dell’Università di Cassino, Antonello Iannarilli, Presidente della Provincia di Frosinone, Bruno Scittarelli, Sindaco di Cassino, Piero Cesari, Prefetto della Provincia di Frosinone. Tra i relatori: Marcello Pigliacelli, Presidente di Confindustria Frosinone, Franco Debenedetti, economista.  Sul tema La ripresa comincia dal Lazio hanno parlato  Maurizio Stirpe, Presidente di Confindustria Lazio,  Emma Marcegaglia, Presidente di Confindustria introdotti dal giornalista economico  Enrico Cisnetto.
Il rettore  Paolo Vigo nel suo intervento ha tra l’altro detto:” Un evento memorabile e significativo, sia per sancire un virtuoso proficuo rapporto tra l’Ateneo ed il Gruppo FIAT, sia per i contenuti che dalla “lectio magistralis” del neo dottore noi tutti apprendemmo e che si può dire hanno poi scandito gli eventi industriali di questi ultimi anni.
Sono sicuro che  il nostro comune “sguardo oltre la crisi” avrà respiri e contenuti simili e ci permetterà di leggere il futuro, così come deve essere in ogni lezione o evento di una Università.
La Presidente Emma Marcegaglia ha infatti, pochi giorni fa a Roma, tracciato una dettagliata e responsabile descrizione degli scenari economici ed imprenditoriali che ci attendono ed ha sottolineato con forza e responsabilità non solo la necessaria pragmatica unità che imprese ed istituzioni devono assumere in un periodo di crisi come quello odierno, ma anche spronato tutti a spingere per la crescita, investendo nella scuola e nella università, che non possono non essere  attori attivi del futuro.
Consapevole che al di la degli stereotipi imperanti e delle gogne mediatiche che hanno in questi anni investito tutte le Università italiane mortificando immeritatamente anche questa Università, essa nei suoi primi trenta anni di attività ha svolto in maniera egregia, partendo da zero, il suo ruolo di motore dello sviluppo territoriale e di formatore di eccellenze umane. Ruolo oggi testimoniato, ove mai ce ne fosse ancora bisogno, dagli ormai innumerevoli progetti di innovazione e trasferimento tecnologico  in atto, che la vedono, insieme agli imprenditori ed agli operatori economici del Lazio Meridionale, essere protagonista del cambiamento, di quel cambiamento invocato con forza dalla Presidente Marcegaglia e che non può che avvenire tramite i giovani che noi formiamo.”