Giorno: 6 ottobre 2009

6 ottobre 2009 0

Agente di commercio di giorno, usuraio di notte

Di redazione
(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({ google_ad_client: "ca-pub-3708340944781441", enable_page_level_ads: true });

Agente di commercio di giorno, usuraio di notte, questo sembra essere il profilo del 54enne arrestato dalla squadra mobile di Chieti. Prestiti con interessi che lievitavano del 20 per cento al mese, questo sembra essere il suo pezzo forto. In un caso specifico a fronte di un prestito di 17mila euro ad un mprenditore edile in difficoltà, l’agete di commercio aveva imposto il pagamento di 42 mila euro in pochi mesi. Come garanzia il 54enne aveva chiesto un assegno bancario e se non avesse riscosso la cifra pattuita, avrebbe portato all’incasso l’assegno scoperto facendo così protestare il titolo bancario. La vittima dell’usura si è quindi rivolta alla polizia che ha attivato le indagini e, oggi, ha eseguito l’ordinanza di custodia cautelare emessa dal gip del tribunale di Chieti.

6 ottobre 2009 0

Gli trovano a casa una bomba, una pistola e droga. Arrestato un 36enne

Di redazione

Una pistola, una bomba artigianale, munizionamento di vario genere e droga. E’ quanto, i carabinieri di Ferentino (Fr) hanno trovato nel corso di una perquisizione domiciliare a casa di S. I, 36enne pregiudicato del posto. I carabinieri sono intervenuti stamattina nel corso di una indagine che ruotava intorno all’uomo. Ben occultato in casa gli hanno trovato: una pistola automatica cal. 7,65 con matricola e marca abrase; una bomba artigianale, del peso di 500 grammi realizzata con un barattolo di vetro completa di innesco per la deflagrazione; 28 cartucce di vario calibro per pistola e fucile; 15 grammi di sostanza marijuana; 140 grammi di hashish; 3 lampade alogene, emittenti luce rossa e blu, utilizzate nella la coltivazione della canapa indiana per sollecitare la crescita delle piante dalle quali si estrae la sostanza stupefacente. L’uomo è stato arrestato ed associato al Carcere circondariale di Frosinone a disposizione dell’Autorità Giudiziaria e dovrà rispondere di detenzione illegale di arma comune da sparo con matricola abrasa, munizioni e materie esplodenti, detenzione e coltivazione a fini di spaccio di sostanze stupefacenti. Sono in corso ulteriori accertamenti allo scopo di chiarire la provenienza della pistola e, soprattutto, per stabilire la destinazione della rudimentale ma funzionante bomba artigianale. Non si escludono, quindi, nei prossimi giorni ulteriori clamorosi sviluppi dell’indagine.

6 ottobre 2009 0

Carceri, iniziative per il recupero sociale dei detenuti

Di redazione

Definire e realizzare finalizzate al recupero sociale dei detenuti e di quanti si trovano in esecuzione penale esterna. E’ questo lo scopo del Protocollo d’intesa siglato fra l’Ufficio di Esecuzione Penale Esterna, Distretto Sociale B di Frosinone e Garante dei Detenuti del Lazio. Il protocollo è stato firmato, nell’aulaConsiliare del Comune di Frosinone, dal Direttore reggentedell’UEPE Paolo Guerra, dal presidente del Distretto Sociale (che riunisce 23 comuni della provincia) Massimo Calicchia e dal Garante dei Detenuti del LazioAngiolo Marroni. L’UEPE gestisce le misure alternative alladetenzione (semilibertà, detenzione domiciliare,affidamento in prova al servizio sociale) ed effettua, surichiesta dei Tribunali di Sorveglianza e degli Istituti,le inchieste sociofamiliari. L’Ufficio, in sostanza,favorisce il reinserimento sociale e lavorativo dei detenuti con interventi di aiuto e controllo. Per avere un’idea del lavoro dell’UEPE di Frosinone, dal 2003 ad oggisono stati seguite in esecuzione penale esternaoltre 2000 persone ed attivati circa 40 progetti in borsalavoro. «Il protocollo nasce- ha detto il Direttore reggentedell’Uepe Paolo Guerra – dalle necessità di creare una rete che sostenga evalorizzi le realtà già esistenti del terzo settore e del volontariato chelavorano nel settore penitenziario e che condividono leiniziative di recupero sociale delle persone in esecuzionepenale. A questo scopo sarà costituito un Tavolo permanente,per ottimizzare le sinergie tra gli attori interessatiall’accordo (Ufficio di Sorveglianza, Area Trattamentaledegli Istituti Penitenziari, Terzo settore, Enti locali). «Inquesti anni di attività nelle carceri e di collaborazionecon gli Assistenti Sociali dell’UEPE di Frosinone – ha detto il GaranteAngiolo Marroni – abbiamo approfondito la conoscenza delle condizionidi vita dei detenuti, e gli ambiti su cui lavorare permigliorarle. Sotto questo punto di vista è importante cheil Distretto sociale B abbia riconosciuto i detenuti comecategoria a rischio di esclusione sociale e, dunque,bisognosa di interventi di sostegno. I dati dimostranoche la percentuale di recidiva è molto più bassa tra chibeneficia di misure alternative che fra coloro che scontanola pena in carcere. Semilibertà, detenzionedomiciliare e affidamento in prova sono misure alternative,ma anche opportunità per non perdere contatto con il mondo esterno».

6 ottobre 2009 0

Oblati Benedettini da tutto il mondo in Congresso a Roma

Di redazione

È in corso a Roma, presso il Salesianum, il secondo Congresso Mondiale degli Oblati Benedettini, voluto dall’Abate Primate Notker Wolf, sul tema «Le sfide religiose di oggi» cui partecipano 210 persone di 37 Paesi. L’oblato benedettino secolare – così recita l’art.2 dello Statuto degli Oblati benedettini secolari italiani, approvato definitivamente nell’anno 2000 – è il cristiano, uomo o donna, laico o chierico che, vivendo nel proprio ambiente familiare e sociale, riconosce e accoglie il dono di Dio e la sua chiamata a servirlo, secondo le potenzialità ed esigenze della consacrazione battesimale e del proprio stato; si offre a Dio con l’oblazione, ispirando il proprio cammino di fede ai valori della S. Regola e della Tradizione spirituale monastica”. Dal venerdì 2 al sabato10 ottobre, dunque, Oblati provenienti da tutto il mondo insieme pregano, riflettono, si confrontano sui molteplici problemi posti dalle sfide religiose di oggi per poter offrire una “risposta benedettina”. Domenica scorsa hanno partecipato all’Udienza pubblica del Santo Padre in piazza S. Pietro; tra i temi affrontati c’è il tema “Missione e dialogo interreligioso” e a tal proposito un ruolo centrale assume la tavola rotonda con rappresentanti del Cattolicesimo, dell’Ebraismo, dell’Islam, dell’Induismo e del Buddismo, oltre uno studioso, profondo conoscitore dei nuovi culti e del panorama attuale delle “religioni emergenti”. Lavoreranno in Gruppi di studio, articolati per lingua, per approfondire gli spunti e le suggestioni emersi dalle relazioni. Non poteva mancare la visita all’Abbazia di Montecassino, come intenso riferimento storico al luogo di nascita del monachesimo benedettino. Giovedì 8 ottobre tutti i partecipanti al Congresso verranno in visita a Montecassino, dove alle 11,30 l’Abate Dom Pietro Vittorelli presiederà una Celebrazione eucaristica in inglese. Gli ospiti pranzeranno nel refettorio dell’abbazia, poi la visiteranno e infine, alle 16,00 reciteranno i Vespri insieme ai monaci dell’abbazia, infine ripartiranno per Roma per portare a termine il loro congresso.

6 ottobre 2009 0

Arrestati i rapinatori della Banca Pop di Ancona

Di redazione

Il 24 agosto scorso due individui travisati con cappelli a visiera, di cui uno armato di pistola, sono entrati all’interno della Banca Popolare di Ancona, filiale di Roseto degli Abruzzi, e hanno minacciato gli impiegati, facendosi consegnare 2.300 euro in contanti dileguandosi subito dopo per le vie circostanti. La paziente e professionale attività investigativa posta in essere dai militari del Nucleo Operativo della compagnia di Gilianova, comandati dal Luogotenente Antonio Longo, ha consentito di acquisire probanti elementi di colpevolezza nei confronti di due individui di Montesilvano, Mastroianni Marcello e Tuci Marco, rispettivamente di 40 e 20 anni, entrambi già noti per fatti di giustizia, tant’è che il GI.P. del Tribunale di Teramo, condividendo pienamente gli esiti delle risultanze investigative, su richiesta del P.M. ha emesso nei loro confronti un’ordinanza di custodia cautelare in carcere che, nella mattinata di ieri 5 ottobre 2009, veniva notificata agli interessati presso il Carcere di Pescara dove si trovano tuttora detenuti per altra causa.

6 ottobre 2009 0

“Ascolta la Ciociaria”, venerdì il secondo concerto

Di redazione

Attesa per il secondo concerto della Rassegna musicale “Ascolta la Ciociaria” patrocinata dalla Provincia di Frosinone con la direzione artistica del M° Francesco Marino ed il coordinamento dell’Ass.re Abbate. Dopo lo strabiliante successo del pianista Marco Grilli il M° Marino, venerdì 9 ottobre prossimo alle ore 17.30 presso il Salone di Rappresentanza della Prefettura di Frosinone, proporrà altri due talenti ciociari: il Duo fisarmonica e pianoforte Daniele Ingiosi-Giovanni Valle. “Ringrazio S.E. il Prefetto Cesari per l’ospitalità – dichiara il M° Marino – e tutti coloro che da anni seguono le nostre iniziative. I due artisti propongono un concerto per fisarmonica “banyan” e pianoforte interamente dedicato a musiche di Piazzolla e del sottoscritto. Ingiosi e Valle sono musicisti vincitori di numerosi concorsi nei rispettivi strumenti e come Duo hanno vinto il premio Internazionale Ars Nova Città di Teramo eseguendo brani commissionati dalla seconda edizione della rassegna Ascolta la Ciociaria che da sempre promuove i veri talenti”. Il programma: Astor Piazzolla Oblivion-Novitango-Ave Maria-Violentango-Milonga sin Palabras-Muerte del Angel-Escualo-Libertango Francesco Marino Valzer sentimentale-Valzer delle rose (prima esecuzione assoluta nazionale). Ingresso libero, altre informazioni sul sito www.francesco-marino.it

6 ottobre 2009 0

A scuola di pasticceria regionale con Innova

Di redazione

L´arte della pasticceria è da sempre il fiore all´occhiello della cucina italiana. Gli stili di vita cambiano e l´avvento di nuove abitudini alimentari ha rivoluzionato il settore che si è adeguato alle nuove esigenze proponendo nuove preparazioni e presentazioni dei dolci. Nel pieno rispetto delle tradizioni, sia regionali, che nazionali, la tendenza è quella di sperimentare ricette innovative per soddisfare le esigenze dei consumatori. Ecco perché Innova, Azienda Speciale della Camera di Commercio di Frosinone, in collaborazione con Alimentarti & Sapori Form, Accademia degli Alimentaristi della Confartigianato di Frosinone, avvia un percorso formativo rivolto a chi desidera imparare il mestiere di pasticcere, e a chi, invece, già svolge questa attività e intende migliorare e aggiornarsi. Obiettivo di questo corso è formare operatori di pasticceria del territorio che sappiano rispondere alle attuali esigenze del settore grazie all´acquisizione di una buona padronanza delle tecniche operative e di una adeguata conoscenza teorico/pratica delle discipline culinarie. La parte pratica, condotta da esperti del settore, prevede la preparazione di impasti e masse montate. Gli allievi impareranno a lavorare i prodotti base della pasticceria come il pan di Spagna, la pasta briseè, la sfoglia, le paste lievitate e altri ancora. Seguiranno lezioni pratiche per imparare a preparare le creme, la pasticceria salata, la panna, i semifreddi. La teoria riguarderà le 16 ore di formazione richieste per la funzione di R.S.P.P. (Responsabile del Servizio Prevenzione e Protezione), obbligatorie per coloro che intenderanno avviare una attività avvalendosi di collaboratori o dipendenti, e le 12 ore richieste per la formazione di Titolare alla manipolazione degli alimenti (obbligatorio sia per titolari di azienda che per dipendenti). Il percorso formativo, che avrà una durata complessiva di 200 ore, inizierà a fine ottobre e si terrà nel Centro di Formazione Professionale di Innova in Via Marittima 461 a Frosinone. Al termine del corso formativo, ai partecipanti che avranno frequentato almeno l´ 80% delle ore di lezione e avranno superato la valutazione finale, verrà rilasciato un attestato di partecipazione al corso formativo per Pasticcere, oltre agli attestati di partecipazione al corso base per R.S.P.P. e al corso di formazione per Titolare alla manipolazione degli alimenti, rilasciati questi ultimi da Confartigianato di Frosinone. Le adesioni dovranno pervenire entro e non oltre il 20 ottobre 2009 presso la segreteria di INNOVA mediante la compilazione della scheda di iscrizione scaricabile anche dal sito web www.innova.fr.it unitamente alla copia dell´avvenuto pagamento. Per avere informazioni è possibile contattare gli uffici di INNOVA Sig.ra Fabiola Ceccarelli Tel. 0775/824193 o collegarsi al sito www.innova.fr.it.

6 ottobre 2009 0

C’è ancora posto in Usa per gli studenti universitari di Cassino

Di redazione

Si rende noto che sono disponibili gli spazi destinati all’Università di Cassino nella misura di 4 crediti alloggio presso il “College Italia” in New York-USA per il periodo “spring term” dal 01 Gennaio 2010 al 31 Maggio 2010. Possono fare richiesta studenti, docenti e ricercatori per i fini connessi alle attività svolte dal Centro H2CU. Le domande complete di ogni loro parte dovranno pervenire entro e non oltre il 10 Novembre 2009 e inviate per posta elettronica all’attenzione dell’ arch. Stefania del Grosso (H2CU – Università di cassino) s.delgrosso@unicas.it e in copia al prof. De Vivo (Consiglio Direttivo H2CU – Università di cassino) f.devivo@unicas.it. Nel caso in cui le domande eccedessero il numero dei posti letto disponibili, si ricorrerà a una selezione dei richiedenti. Per il periodo “spring term” 2010 avranno la precedenza su tutti i progetti gli studenti iscritti ai programmi attivi nell’ambito del Dual Degree. Nel caso specifico dei progetti di ricerca, avranno la precedenza quelli finalizzati alla formazione dei programmi a titolo congiunto. Per poter accedere alla selezione, il candidato (Fruitore) deve allegare una scheda di presentazione firmata da parte di un docente (Proponente) e da uno delle seguenti figure istituzionali: Presidente del Consiglio di Corso degli Studi (CCS) al quale il Fruitore eventualmente afferisce; o il Presidente del Collegio dei Docenti di Dottorato al quale il Fruitore è inserito; o il Direttore di Dipartimento al quale il Proponente afferisce, o il Preside di Facoltà. Nel caso in cui il Fruitore sia un docente non è prevista la presentazione da parte di un Proponente né alcuna controfirma. La proposta dovrà comprendere: 1) la lettera di presentazione debitamente compilata (Allegato 1); 2) una dichiarazione da parte dell’Istituzione straniera ospitante che accetti il Fruitore a svolgere il programma di studio o attività di ricerca: – nel caso del programma Dual Degree lo studente dovrà essere già stato accettato dall’Università USA per il Master richiesto, – nel caso dei programmi di mobilità con o senza certificazione l’Università USA dovrà attestare la disponibilità ad accogliere lo studente/ricercatore/professore. In questo caso oltre la lettera dovrà essere controfirmata o dal Direttore del Laboratorio, o dal Direttore del Dipartimento, o dal Preside di Facoltà; 3) il programma di studio e attività da svolgere durante il soggiorno all’estero, firmato dal Proponente e dal Fruitore, nel quale siano evidenziati la rispondenza alle finalità del Centro H2CU; 4) il curriculum vitae e l’elenco delle pubblicazioni del Fruitore; Le proposte che perverranno incomplete della documentazione e/o dichiarazioni richieste, verranno considerate non ammissibili.

6 ottobre 2009 0

Terremoto, la Fiat dona gli scuolabus

Di redazione

Da ieri mattina tutti i 16.000 bambini e ragazzi dell’Aquila e dei Comuni del cratere sismico sono tornati sui banchi per il regolare svolgimento dell’anno scolastico. Nel raggiungimento di questo importante passaggio verso il ritorno alla normalità a sei mesi esatti dal terremoto, un contributo è arrivato anche dal Gruppo Fiat, che in segno di solidarietà verso le famiglie colpite dal sisma ha deciso di donare 5 minibus Ducato Panorama e 4 pullman Daily Iveco. I veicoli offerti da Fiat saranno impiegati nel servizio di scuolabus attivato già dal 21 settembre scorso per consentire ai bambini della scuola dell’infanzia e delle primarie di raggiungere le scuole dai nuovi insediamenti del progetto C.a.s.e. o dai luoghi in cui sono ospitati a seguito del terremoto.