Giorno: 15 ottobre 2009

15 ottobre 2009 0

Maltempo, persistono temporali e venti forti al sud e sulle isole

Di redazione
(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({ google_ad_client: "ca-pub-3708340944781441", enable_page_level_ads: true });

Tempo instabile al Sud ancora fino alla seconda parte della giornata di domani, venerdì 16 ottobre, con rovesci o temporali localmente forti e venti sostenuti dai quadranti settentrionali su gran parte della Penisola che determineranno temperature generalmente basse, specie nei valori minimi, ed inferiori alle medie del periodo. Sulla base dei modelli disponibili il Dipartimento della Protezione Civile ha emesso un’ulteriore avviso di avverse condizioni meteorologiche che integra ed estende quello già diffuso per il persistere di precipitazioni, anche a carattere di rovescio o temporale di forte intensità sulle regioni meridionali e sulla Sicilia. I fenomeni potranno essere accompagnati da forti raffiche di vento ed attività elettrica.

Il maltempo concederà solo una breve tregua dalla seconda parte di domani e fino alla mattinata di sabato 17 ottobre quando una nuova perturbazione proveniente dal nord Europa interesserà dapprima le regioni occidentali del centro-nord dove si registreranno precipitazioni e temporali che rapidamente si estenderanno anche al centro – sud, con fenomeni più intensi sui settori tirrenici. Contestualmente al nuovo passaggio perturbato assisteremo ad una ulteriore intensificazione dei venti su gran parte del nostro Paese, con conseguente aumento del moto ondoso. Un possibile miglioramento delle condizioni meteorologiche è previsto per l’inizio della prossima settimana con cielo generalmente sereno su tutto il Paese e temperature in lieve rialzo. Il Dipartimento della Protezione civile continuerà a seguire l’evolversi della situazione in contatto con le Prefetture, le Regioni e le locali strutture di protezione civile.

15 ottobre 2009 0

Micro-festival di musica internazionale a Frosinone

Di redazionecassino

Ennesimo fine settimana di musica alla Cantina Mediterraneo – CasadellamusicadiFrosinone. Fine settimana “lungo” che arriva fino al lunedì e musica internazionale, con ospiti provenienti dalla vicina Europa e dalla lontana America. Tanto per iniziare, venerdì 16 ottobre ci sono i Leit Motiv, formazione italo-francese che suonano rock, rock nel senso più ampio, quindi indipendente nel senso letterale… Teatrale, schizofrenico, sinfonico, minimalista, d’impatto e lirico…

Sabato 17 ottobre sarà la volta degli Eyestone Brain (Ancona) e del loro rock che narra di un mondo fantastico, popolato da uomini macchina, nazioni che si autodistruggono, lande desertiche e inquinate, ragazze fragili come la polvere, luoghi simbolo, scorpioni, segugi ed ombre che si nascondono ovunque.

Domenica 18 ottobre mescla dal cuore elettronico per due giovani e poliedrici artisti nostrani, che si cimentano tra vinili e memorie in un dj set debuttante e originale: Luciah & Truculent Boy.

Lunedì 19 ottobre sbarcano direttamente da Boston, Massachussetts (USA), i Pretty & Nice, tre gentlemen dalla chitarra leggera a sottolineare le atmosfere lampeggianti del loro ultimo CD “Get Young”.

15 ottobre 2009 0

Arte, successo della mostra americana di Lucio Salvatore

Di redazionecassino

Successo di critica e di pubblico per la nuova mostra inaugurata a New York dall’artista cassinate Lucio Salvatore. L’impatto della serata inaugurale è stato forte, le persone prima un pò scioccate poi hanno apprezzato  le opere  che contengono anche una parte di raffigurazioni erotiche. Le  prime figure che emergono dai quadri sono sia di grandi misure, 2x3mt, che di piccole dimensioni, 1×1. Tanti ospiti, da Clive Davis a Matt Dillon, da Valesca Hermes, a Eileen Guggenheim che presiede La NY Academy of Art. Questa  mostra è  la prima di una serie di tappe che porteranno il lavoro di Lucio Salvatore  a capodanno all’esclusiva isola caraibica di  Saint Bartholomy’s, e poi in Brasile a Rio De Janeiro e  San Paolo ed in primavera  in Italia. “Mi  sento un  musicista in tournèe – dichiara divertito Lucio Salvatore – ma credo fortemente  in questo lavoro e nelle  mie continue ricerche artistiche.”

15 ottobre 2009 0

Sanità, il piano per la provincia di Frosinone

Di redazionecassino

Il presidente della regione Lazio Piero Marrazzo  ha illustrato in consiglio regionale il piano sanitario. Ecco cosa prevede il piano per la provincia di Frosinone. La Asl di Frosinone ha un numero di posti letto per 1.000 abitanti pari a 2,6 dopo la manovra del Decreto 43/08 del Commissario ad Acta. Nella ridefinizione della rete ospedaliera per acuti della Asl di Frosinone, è stato ritenuto opportuno programmare un adeguato potenziamento dell’Ospedale Umberto I, propedeutico al suo riconoscimento di Dea di secondo livello dell’Area Sud. È in corso di completamento la realizzazione del nuovo Ospedale di Frosinone (via Fabi) che andrà a sostituire l’attuale ospedale Umberto I, situato nel centro storico; per quest’ultimo è stata autorizzata la vendita al fine di finanziare l’acquisto delle attrezzature del nuovo ospedale. La rete di offerta ospedaliera del Distretto A (82.000 residenti) è costituita dall’Ospedale Civile di Anagni e dal S. Benedetto di Alatri, per complessivi 228 posti letto per acuti; il tasso di ospedalizzazione della popolazione di tale Distretto è risultato, nel 2007, superiore a 215 ricoveri per 1.000 abitanti. In particolare meno del 44% dei ricoveri dei residenti del Distretto A è assorbito dai suddetti ospedali di zona (Alatri per il 25%, Anagni per il 19%), il 45% dei ricoveri avviene in strutture esterne all’Asl di Frosinone e circa l’11% fuori regione (Bambino Gesù incluso). In base a quanto rilevato, si rende pertanto necessaria una trasformazione del profilo di offerta dell’ospedale di Anagni in Ospedale per acuti dotato di 92 posti letto, organizzato per livelli di complessità assistenziale e articolato nelle seguenti aree assistenziali: – area dell’emergenza-urgenza; – area chirurgica multidisciplinare, con potenziamento delle attività di Ortopedia e Traumatologia; – area medica multidisciplinare, con potenziamento delle attività di Medicina e di Cardiologia; – area Day hospital multi specialistico; – servizio di dialisi; – Hospice; – attività ambulatoriale multispecialistica e attività diagnostiche di base: radiologia e laboratorio/punto prelievi. Al fine di garantire sicurezza e qualità delle cure a gestante/puerpera e neonato, il punto nascita dell’ospedale Civile di Anagni sarà accorpato a quello del S. Benedetto di Alatri (con oltre 800 nati nel 2007). Nella provincia di Frosinone è inoltre prevista la ristrutturazione del Distretto di Sora e del vecchio ospedale di Cassino nel centro storico riconvertendoli in locali destinati alle attività territoriali con finanziamenti previsti dall’accordo di programma terza fase, rispettivamente di 8 e 6 milioni di euro. I Ptp previsti in questa provincia sono dislocati a Ceccano, Atina e Ceprano.

15 ottobre 2009 1

Il “punteruolo rosso” attacca le palme della “Madonnina”

Di redazione

Le palme del giardinetto di corso della Repubblica, dove insiste la statua della Madonna dell’Immacolata (la Madonnina), sono state colpite dalla malattia meglio nota del “punteruolo rosso”. Si tratta di una malattia tipica dell’Asia ma da qualche anno segnalata anche nelle regioni del centro Italia, micidiale per queste piante che corrono il rischio di dover essere abbattute. L’accertamento è stato effettuato dall’agronomo del settore Manutenzione e tempestivamente l’assessore Gianfranco Petrillo ha disposto la verifica dello stato di salute di tutte le altre palme del patrimonio pubblico della città. A tal proposito l’assessore invita i cittadini proprietari di piante della famiglia delle palme a procedere alla verifica perché l’accertamento tardivo del “punteruolo rosso” impone l’abbattimento della pianta ed inoltre la malattia è a carattere diffusivo.

15 ottobre 2009 0

Assiste allo schianto, al nono mese rischia l’aborto per spavento

Di redazione

Si spaventa per un incidente stradale e rischia di perdere il bambino che porta in grembo. E’ accaduto ieri mattina all’incrocio tra via Pascoli e via Donizetti. L’incrocio, in città, è tristemente noto per la sua pericolosità. In tanti si sono schiantati per via di una scarsa visibilità ed incertezza su chi debba rispettre la precedenza altrui. Per cui in tanti si sono feriti alcuni anche in modo grave. Quello di ieri però è stato un fatto inusuale dato che una donna al nono mese di gravidanza si è trovata ad assistere all’ennesimo incidente che ha visto un’auto addirittura ribaltarsi. Lo spavento è stato tale che ha avvertito un malore e un’ambulanza del 118 l’ha trasportata in ospedale a Cassino. Si temeva infatti, eventualità per fortuna scongiurata, che la donna potesse perdere il bambino. I rilievi dell’incidente sopno stati fatti dai vigili urbani di Cassino comandati da Angelo Tomasso. Er. Am.

15 ottobre 2009 0

“Ascolta la Ciociaria”, Ingiosi e Valle infiammano la platea

Di redazione

Pubblico entusiasta al concerto del 9 ottobre scorso in Prefettura nell’ambito della Rassegna musicale Ascolta la Ciociaria, con i due interpreti, Daniele Ingiosi alla fisarmonica bayan e Giovanni Valle al pianoforte, che hanno dato un saggio della loro bravura interpretando i compositori Astor Piazzolla e Francesco Marino. Di Piazzolla sono stati eseguiti i brani più noti come Oblivion – Novitango – Ave Maria – Violentango – Milonga sin Palabras – Muerte del Angel -Escualo – Libertango, mentre di Francesco Marino sono stati proposti due valzer: Valzer sentimentale ed il Valzer delle rose, quest’ultimo in prima esecuzione nazionale. La valenza artistica della Rassegna Ascolta la Ciociaria è ormai riconosciuta in ambito nazionale grazie alla preparazione del Direttore artistico Francesco Marino. Si spiega in questi termini la propensione della manifestazione in ambito regionale e nazionale. Attesa quindi per il prossimo concerto mercoledì 21 ottobre prossimo ore 17.30 a Roma presso l’Università degli Studi di Tor Vergata Auditorium Ennio Morricone con il pianista Alessandro Tardino. Informazioni sul sito www.francesco-marino.it

15 ottobre 2009 0

“Letterature dal Fronte 2009” assegnato allo scrittore Jergović

Di redazione

IV edizione – Premio Internazionale Città di Cassino 2009 “Letterature dal Fronte” – Conoscere le crisi del mondo per costruire la pace Premio assegnato allo scrittore Miljenko Jergović Dal 15 al 17 ottobre si svolgono le manifestazioni che concludono la IV Edizione del Premio Letterario di “Letterature dal Fronte”, che si onora di annoverare nel suo Albo d’oro grandi scrittori come Mario Rigoni Stern e il premio Nobel della letteratura Imre Kertés, per la letteratura italiana ed ungherese, nel 2007 l’edizione dedicata alla letteratura francese e polacca, nel 2008 la letteratura lusitana . Quest’anno i libri in concorso erano di scrittori appartenenti alle letterature croate: Matvievic- Mondo ex e tempo del dopo, M. Jergovic Le Marlboro di Sarajevo, Gunjaca Buonanotte amici miei, G. Scotti Goli Otok- italiani nel gulag di Tito e fuori concorso Boris Pahor con Necropoli. Gli studenti che hanno partecipato alla giuria popolare sono delle seguenti scuole: Liceo Classico “G. Carducci”, Liceo Scientifico “G. Pellecchia”, Liceo Pedagogico “M. T. Varrone”, Istituto Tecnico per Geometri “Europa”, Ist. Tecnico Commerciale “Medaglia d’oro”, Liceo Classico “S. Benedetto”. I libri sono stati distribuiti grazie all’intervento della Ministero dei Beni e della Attività Culturali, che ha inserito questa manifestazione nel programma nazionale degli eventi di “Ottobre piovono i libri”. Otto giurie territoriali, con sede a Cassino, Roma, Trieste, Palermo, l’Istituto Ladino delle Dolomiti e trecento studenti dei licei di Cassino, hanno decretato vincitore di questa quarta edizione del Premio internazionale città di Cassino: LETTERATURE DAL FRONTE – dedicata alla letteratura croata – Miljenko Jergović il più giovane degli autori in concorso. Gli studenti dei licei di Cassino hanno avuto, nell’ambito dell’iniziative organizzate dall’Associazione Culturale “Letterature al fronte”, la grande opportunità di potersi recare in visita in Croazia per incontrare gli autori selezionati per i l Premio, ed hanno potuto conoscerne da vicino la storia e le bellezze artistiche e naturali. Questo il programma della manifestazione: 15 ottobre 2009 – ore 10,30 – Proiezione del film croato “Il figlio di nessuno” presso il Liceo Pedagogico “Varrone” presentato da Francesco Crispino, in collaborazione con Tina Hajon. 16 ottobre 2009 – ore 17,00 Biblioteca comunale “P. Malatesta” mostra dell’artista croata Ivana Puljić 17 ottobre ore 10,00 – Aula Magna Facoltà di Ingegneria, Via G. Di Biasio, Cassino: Convegno sulla “Storia e letteratura croata nel contesto europeo” Intervengono per i saluti: Bruno Vincenzo Scittarelli- Sindaco di Cassino;Federico Sposato- Presidente Ass. “Letterature dal fronte” Relatori: Tomislav Vidošević – Ambasciatore Rep. di Croazia a Roma La cultura croata nelle radici europee Paola Ciccolella – I rapporti culturali Italia – Croazia Janja Jerkov – Tra fronte e frontiera: letteratura croata come letteratura europea Ljiljana Avirović – La lingua delle traduzioni unisce i mondi Miljenko Jergović – Vincitore della IV edizione del Premio La letteratura come testimonianza dell’identità In conclusione ci sarà la menzione d’onore per gli studenti che hanno prodotto la migliore recensione sul libro Jergovic Coordina Clara Abatecola – Segretario generale del Premio 17 ottobre ore 17,30 – Biblioteca comunale “P. Malatesta” -Cerimonia di premiazione Intrattenimento musicale dell’Orchestra da Camera di Sora Gli ospiti, infine, domenica 18 ottobre parteciperanno al Convegno su D. H. Lawrence che si terrà a Picinisco e visteranno Casa Lawrence. L’organizzazione delle manifestazioni è stata curata dall’Associazione culturale “Letterature dal fronte” in particolare dalla dott.ssa Clara Abatecola, prof. Giovanni D’Orefice, dott.ssa Iris Volante e con la collaborazione della dott.ssa. Dunja Kalodera addetta culturale dell’ Ambasciata di Repubblica di Croazia a Roma.

15 ottobre 2009 0

Tagli agli organici nelle case di cura private

Di redazione

Le case di cura private Villa Serena di Cassino, Santa Teresa di Isola del Liri e Villa Gioia di Sora hanno avviato la procedura per la riduzione del personale. Il provvedimento si è reso necessario a causa della situazione di grave crisi che ormai da tempo investe le aziende del settore della sanità privata. Infatti, a seguito dei provvedimenti adottati dalla Regione Lazio che hanno previsto tagli di budget e posti letto alle case di cura per acuti della provincia di Frosinone, limitandone fortemente l’attività delle strutture sanitari stesse, già nel mese di febbraio 2009, le aziende richiedevano ed ottenevano la Cassa Integrazione Guadagni straordinaria in deroga, per fronteggiare lo stato di crisi. Ad oggi, non essendo intervenuti atti diretti a rivedere le scelte regionali, le strutture sanitarie citate si vedono, loro malgrado, costrette ad attivare la procedura di riduzione del personale con ricadute negative sui livelli occupazionali e sull’erogazione nelle prestazioni all’utenza da sempre connotate da serietà ed efficienza. A ciò si aggiunga che le medesime problematiche caratterizzano anche la Casa di Cura Sant’Anna di Cassino, che molto probabilmente, entro fine mese aprirà analoga procedura di mobilità per una decina di dipendenti. La notizia è stata resa nota da Confindustria Frosinone che a tal proposito ha inviato nei giorni scorsi una lettera al Presidente della Regione Lazio Piero Marrazzo, al sub commissario Mario Morlacco, al Presidente della Provincia Antonello Iannarilli e ai Sindaci di Sora, Isola Liri e Cassino annunciando l’intenzione delle Case di Cura Private di aprire la procedura per la riduzione del personale.

15 ottobre 2009 0

A 21 anni apre una “casa di appuntamento”. Arrestato e condannato

Di redazione

A 21 anni già aveva aperto una sua ditta, ma illegale: una casa di appuntamento. Si tratta di G. N. di Venafro (Is) che ieri ha patteggiato la pena presso il tribunale di Gaeta (Lt) a 16 mesi di reclusione. Il giovane era accusato di sfruttamento della prostituzione. Alcuni giorni fa è stato arrestato dai carabinieri di Gaeta perché, secondo le loro indagini, aveva aperto nella città pontina una casa di appuntamento in cui si prostituiva una 19enne di origini rumene. Ieri, assistito dall’avvocato Armando Caporicci di Cassino, il giovane ha patteggiato la pena che è stata sospesa, per cui è tornato in libertà. Er. am.