A 21 anni apre una “casa di appuntamento”. Arrestato e condannato

15 ottobre 2009 0 Di redazione

A 21 anni già aveva aperto una sua ditta, ma illegale: una casa di appuntamento. Si tratta di G. N. di Venafro (Is) che ieri ha patteggiato la pena presso il tribunale di Gaeta (Lt) a 16 mesi di reclusione. Il giovane era accusato di sfruttamento della prostituzione. Alcuni giorni fa è stato arrestato dai carabinieri di Gaeta perché, secondo le loro indagini, aveva aperto nella città pontina una casa di appuntamento in cui si prostituiva una 19enne di origini rumene. Ieri, assistito dall’avvocato Armando Caporicci di Cassino, il giovane ha patteggiato la pena che è stata sospesa, per cui è tornato in libertà.
Er. am.