Cinque milioni per riqualificare alberghi, campeggi e b&b

7 ottobre 2009 0 Di redazione

Su proposta dell’assessore al Turismo della Regione Lazio, Claudio Mancini, la giunta Marrazzo ha approvato il “Programma di intervento per la qualificazione e lo sviluppo delle attività ricettive”, finanziato con un totale di 5 milioni di euro. Va così a destinazione l’investimento che era stato programmato nel 2007 – e per il quale le strutture ricettive del Lazio avevano già presentato le domande di finanziamento – ma che era rimasto in sospeso, in quanto subordinato all’entrata in vigore dei regolamenti regionali per la classificazione di hotel, strutture extralberghiere e campeggi.
“In tempi rapidissimi per una amministrazione pubblica – spiega l’assessore Claudio Mancini – la Regione ha varato i regolamenti di disciplina per le strutture ricettive del Lazio, con norme omogenee che il territorio non aveva mai avuto e che gli operatori del settore aspettavano da molto. Dopo l’approvazione delle nuove norme, tese a incrementare la qualità del nostro sistema dell’accoglienza, procediamo ora con questo intervento, rivolto a sostenere concretamente le imprese alberghiere ed extralberghiere nelle opere di miglioramento e di riqualificazione”.
Il fondo di 5 milioni è infatti destinato ad alberghi, campeggi, villaggi turistici, affittacamere e bed & breakfast del territorio regionale che nella prima metà del 2007 avevano già richiesto il contributo, che sarà utilizzato per ampliare, migliorare o acquistare nuove attrezzature per le strutture ricettive.
Beneficiarie dei finanziamenti sono 44 strutture ricettive in provincia di Roma, 7 in quella di Rieti, 21 a Frosinone, 6 a Viterbo e 10 a Latina, alle quali sarà concesso un contributo al massimo del 50% rispetto alla spesa complessiva necessaria per le opere di miglioramento, entro un tetto di 200 mila euro per ciascuna.