Internet più veloce, al via i lavori per la Banda Larga

31 ottobre 2009 0 Di redazione

Più potenzialità al territorio di San Giovanni Incarico (Fr) e una buona notizia per gli amanti del web che a breve potranno navigare su ‘Banda Larga’: sarà, infatti, presto realizzata una rete in fibra ottica per l’abbattimento del digital-divide che andrà a servire tutti gli utenti del Comune. Il servizio è stato finanziato dal Cipe (Comitato Interministeriale per la Programmazione Economica) nell’ambito del “Programma per lo sviluppo della BANDA LARGA nel Mezzogiorno” che prevede la realizzazione ed integrazione di infrastrutture in fibra ottica in tutte le aree sotto-utilizzate del Paese e riconosce la Società INFRATEL S.p.A. – INVITALIA quale soggetto attuatore del programma che ha presentato al Comune di San Giovanni Incarico l’istanza per l’autorizzazione per eseguire i lavori di scavo per la posa dei cavi. In particolare le strade interessate alla installazione della infrastruttura sono: Via Vignali (dove è ubicata la centrale Telecom), Via Colleperello, Via Selva Piana, Via Colleliveri.
La INVITALIA è un’Agenzia nazionale per l’attrazione degli investimenti e lo sviluppo d’impresa che agisce su mandato del Governo per accrescere la competitività del Paese, in particolare del Mezzogiorno, e per sostenere i settori strategici per lo sviluppo. I suoi obiettivi prioritari sono: favorire l’attrazione di investimenti esteri, sostenere l’innovazione e la crescita del sistema produttivo, valorizzare le potenzialità dei territori.
Soddisfatto il Sindaco di San Giovanni Incarico, Antonio SALVATI, nonché Presidente dell’Unione di Comuni ‘Antica Terra di Lavoro’ e Consigliere Provinciale del PDL, che da sempre punta sull’ innovazione tecnologica, come volano di un’ azione Amministrativa sempre più efficace ed efficiente. Soddisfatto anche l’assessore dell’ Unione di Comuni ‘Antica Terra di Lavoro’ e consigliere delegato all’ innovazione tecnologica del Comune di San Giovanni Incarico, Antonio CARNEVALE, che si sta personalmente interessando della problematica: “Si può ottimisticamente prevedere che i lavori potranno essere svolti rapidamente in quanto si tratta di uno scavo (mini trincea) di soli 13 cm e ad una profondità di 40 cm. Per la Primavera prossima – ha detto – sarà pronta l’ infrastruttura telematica ad alta velocità”.
Ecco cosa accadrà tecnicamente: nello scavo sarà installato un cavo con capacità di 48 fibre per la realizzazione di un link dalla centrale Telecom di Via Vignali alla centrale Telecom di Pico posta sulla S.P. 628, Via Leuciana. Gli utenti – attualmente già collegati con la centrale Telefonica di arrivo e partenza della fibra ottica – potranno usufruire dei servizi offerti e disponibili dalla Banda Larga senza fare alcuna operazione. I servizi più comuni sono: ADSL Veloce, TV digitale, miglioramenti dei servizi offerti al pubblico da Uffici Postali, Banche, Enti pubblici, Attività Commerciali e Università.