Lavoro nero, la Guardia di Finanza denuncia due ristoranti del sorano

22 ottobre 2009 0 Di redazionecassino

Duro colpo al lavoro nero  inflitto dalle  Fiamme Gialle della Tenenza di Sora  a conclusione  di due  attività di polizia tributaria avviata nei confronti di due società operanti nel settore della ristorazione in genere.
Le attività di controllo, eseguite dalla Tenenza di Sora rientrano  nel piano strategico disposto dal Comando Provinciale di Frosinone  finalizzato alla individuazione di eventuali fenomeni di evasione fiscale e contributiva e teso soprattutto alla tutela dei lavoratori.
L’attività ispettiva nasce da una attenta e penetrante apposita azione info-investigativa eseguita dai finanzieri della Squadra Operativa Volante della Tenenza di Sora, tesa ad individuare soggetti economici che utilizzassero personale in nero.

Individuate le imprese sospette sono partite verifiche e controlli contabili nell’ambito del cosiddetto settore del “sommerso di lavoro” nei confronti di due imprese operanti nella ristorazione.

Nel corso dell’operazione venivano identificati, intenti a svolgere attività lavorativa, ben 21 lavoratori, nessuno dei quali è risultato essere stato assunto dalle aziende ed in regola con la normativa in vigore.
Agli amministratori venivano quindi contestati violazioni in materia contributiva e previdenziale interessando.
Nei primi 10 mesi dell’anno, l’azione ispettiva delle Fiamme Gialle di Frosinone ha consentito di individuare ben 232 lavoratori in nero e/o non in regola con la normativa contributiva.
L’azione di contrasto a tale fenomeno è rivolta soprattutto a tutela del personale che viene assunto in violazione dei diritti fondamentali dei lavoratori e della sicurezza sul lavoro, privi anche di copertura assicurativa e tutela del posto di lavoro.