Sanità, il piano per la provincia di Frosinone

15 ottobre 2009 0 Di redazionecassino

Il presidente della regione Lazio Piero Marrazzo  ha illustrato in consiglio regionale il piano sanitario. Ecco cosa prevede il piano per la provincia di Frosinone.
La Asl di Frosinone ha un numero di posti letto per 1.000 abitanti pari a 2,6 dopo la manovra del Decreto 43/08 del Commissario ad Acta. Nella ridefinizione della rete ospedaliera per acuti della Asl di Frosinone, è stato ritenuto opportuno programmare un adeguato potenziamento dell’Ospedale Umberto I, propedeutico al suo riconoscimento di Dea di secondo livello dell’Area Sud.
È in corso di completamento la realizzazione del nuovo Ospedale di Frosinone (via Fabi) che andrà a sostituire l’attuale ospedale Umberto I, situato nel centro storico; per quest’ultimo è stata autorizzata la vendita al fine di finanziare l’acquisto delle attrezzature del nuovo ospedale.
La rete di offerta ospedaliera del Distretto A (82.000 residenti) è costituita dall’Ospedale Civile di Anagni e dal S. Benedetto di Alatri, per complessivi 228 posti letto per acuti; il tasso di ospedalizzazione della popolazione di tale Distretto è risultato, nel 2007, superiore a 215 ricoveri per 1.000 abitanti.
In particolare meno del 44% dei ricoveri dei residenti del Distretto A è assorbito dai suddetti ospedali di zona (Alatri per il 25%, Anagni per il 19%), il 45% dei ricoveri avviene in strutture esterne all’Asl di Frosinone e circa l’11% fuori regione (Bambino Gesù incluso).
In base a quanto rilevato, si rende pertanto necessaria una trasformazione del profilo di offerta dell’ospedale di Anagni in Ospedale per acuti dotato di 92 posti letto, organizzato per livelli di complessità assistenziale e articolato nelle seguenti aree assistenziali:
– area dell’emergenza-urgenza;
– area chirurgica multidisciplinare, con potenziamento delle attività di Ortopedia e Traumatologia;
– area medica multidisciplinare, con potenziamento delle attività di Medicina e di Cardiologia;
– area Day hospital multi specialistico;
– servizio di dialisi;
– Hospice;
– attività ambulatoriale multispecialistica e attività diagnostiche di base: radiologia e laboratorio/punto prelievi.
Al fine di garantire sicurezza e qualità delle cure a gestante/puerpera e neonato, il punto nascita dell’ospedale Civile di Anagni sarà accorpato a quello del S. Benedetto di Alatri (con oltre 800 nati nel 2007).
Nella provincia di Frosinone è inoltre prevista la ristrutturazione del Distretto di Sora e del vecchio ospedale di Cassino nel centro storico riconvertendoli in locali destinati alle attività territoriali con finanziamenti previsti dall’accordo di programma terza fase, rispettivamente di 8 e 6 milioni di euro. I Ptp previsti in questa provincia sono dislocati a Ceccano, Atina e Ceprano.