Seicento chili di sigarette di contrabbando sequestrate, due arrestii

24 ottobre 2009 0 Di redazione

Le Fiamme Gialle del Gruppo di Aversa hanno sequestrato, in corrispondenza della barriera autostradale di “Caserta Sud”, circa 600 kg di tabacchi lavorati esteri introdotti in contrabbando dall’Ucraina, nonché tratto in arresto due soggetti originari dell’Est europeo.
In particolare, nell’ambito dei consueti controlli che vengono effettuati lungo le arterie stradali di tutta la provincia di Caserta, sono state sottoposte a controllo due autovetture, una Volkswagen Passat ed una Audi 100, a bordo delle quali viaggiavano due cittadini di nazionalità Ucraina.
I successivi accertamenti hanno permesso di rinvenire il tabacco di lavorazione estero. occultato all’interno dei bagagliai delle vetture e in un doppio fondo ricavato sotto il pianale dei mezzi.
Le bionde, marca Chesterfild rosse e blu, erano destinate al mercato dell’agro aversano e del litorale domitio, ove nell’ultimo periodo sono tornate particolarmente in voga le sigarette provenienti dall’estero.
I due cittadini ucraini, G.O. di anni 29 e H.A. di anni 25, sono stati tratti in arresto e associati presso la Casa Circondariale di Santa Maria Capua Vetere, a disposizione dell’A.G. inquirente.
Si tratta dell’ennesimo duro colpo sferrato dai Baschi Verdi del Gruppo di Aversa, che dall’inizio dell’anno hanno sottoposto a sequestro più di 12 tonnellate di t.l.e. introdotto illegalmente nel territorio italiano, segno di una recrudescenza del fenomeno.