Ventisei lavoratori a nero scoperti in un ristorante, denunciato il proprietario

29 ottobre 2009 0 Di redazione

quasi un record di lavoratori in nero nella stessa attività. La Guardia di Finanza di Alatri ha scoperto un circolo privato all’interno del quale lavoravano ben 26 persone. Dalle indagini svolte dai finanzieri, però, è emerso che il locale amministrativamente adoperava in modo improprio la formula del circolo. Il locale, infatti, secondo le fiamme gialle, era un ristorante a tutti gli effetti ma, per accedere ad una fiscalizzazione agevolata ed altre agevolazioni, adoperava impropriamente la formula del circolo privato. Contestato questo aspetto, tutto il personale composto da camerieri e cuichi, è risultato essere di conseguenza a nero. La Guardia di Finanza quindi ha individuato non solo un’evasione fiscale di decina di migliaia di euro, rendicontati con veri e propri quaderni extracontabili rinvenuti all’interno dello pseudo ristorante, ma anche l’omessa comunicazione all’ente preposto dell’assunzione di 26 lavoratori, i quali per tre anni hanno lavorato senza ovviamente la speranza di avere dei contributi, per l’attività svolta. Il titolare del circolo è stato segnalato alle autorità competenti e dovrà rispondere di una notevole sanzione a livello fiscale.