Giorno: 5 novembre 2009

5 novembre 2009 0

4 novembre, festa nazionale delle Forze Armate

Di admin
(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({ google_ad_client: "ca-pub-3708340944781441", enable_page_level_ads: true });

[flashvideo file=http://www.ilpuntoamezzogiorno.it/wp-content/uploads/2009/11/forzearmate4-11.flv image=http://www.ilpuntoamezzogiorno.it/wp-content/uploads/2009/11/forze-armate.jpg /]

5 novembre 2009 0

Maxi sequestro di kit per narcoagricoltori

Di redazione

La guardia di finanza di Cassino ha effettuato un maxi sequestro di kit per la coltivazione di droga fai da te. Le fiamme gialle, al comando del capitano Vincenzo Ciccarelli, coordinati dal sostituto procuratore Beatrice Siravo, hanno eseguito un’ordinanza di sequestro cautelare emesso dal Gip del tribunale di Cassino Alessandrina Tudino. Contestualmente al blitz scattato presso il negozio Alchemico in viale Dante, i finanzieri hanno provveduto ad oscurare anche il sito internet dell’attività commerciale che è filiale di una catena nazionale. I finanzieri del capitano Ciccarelli hanno sequestrato un ingente quantitativo di materiale che, all’interno del negozio veniva venduto come gadget ma che, in realtà, secondo gli investigatori, gli acquirenti poteva usare per la coltivazione di sostanze stupefacenti. Per questo l’ipotesi di reato è “Istigazione alla produzione e all’uso di sostanze stupefacenti”. Si tratta di semi di marijuana e spore di funghi allucinogeni, concimi, lampade per riscaldare le serre e anche manuali per la coltivazione. Un provvedimento destinato a far da apripista a tanti altri in tutta la Nazione. È la prima volta, infatti, che viene effettuato un sequestro in base ad un’ipotesi di reato di questo tipo. Un risultato possibile grazie alle indagini svolte dai finanzieri e alla solerzia della procura di Cassino. Si tratterebbe insomma di un duro colpo al fenomeno crescente di narco agricoltori. Difficile secondo gli investigatori non trovare legami con l’aumento esponenziale di veri e propri campi colpiti vati a marijuana. Ermanno Amedei [nggallery id=34]

5 novembre 2009 0

Strisce blu: “Le Contrade” si schierano contro gli abusi

Di admin

Con un volantino diffuso questa mattina nei bar del centro cittadino, l’associazione Le Contrade contesta al comune di Cassino la violazione dell’articolo 158comma1 Lett. F del Codice della strada: nei centri abitati i veicoli non devono essere parcheggiati a meno di cinque metri dagli incroci delle strade. Stando a quanto scritto sul volantino sembra che negli ultimi giorni agli automobilisti che non hanno rispettato tale distanza oltre alla rimozione forzata del veicolo sia stata elevata una contravvenzione per una somma di 250 euro, di cui 95 a favore di una ditta privata, l’unica a cui è affidato tale compito. L’associazione Le Contrade fa notare che in gran parte delle strade della città il Comune nel delimitare le strisce blu per la sosta a pagamento ha violato la disposizione di legge, riducendo la distanza fra il veicolo e l’intersezione stradale, al fine di aumentare il numero di posti per la sosta e trarne così un illecito profitto. Le Contrade invita le autorità competenti a fare chiarezza sulla vicenda, ed è a disposizione dei cittadini multati che intendono tutelarsi.

5 novembre 2009 0

Servizi sociali in balia di un folle. Costretti a difendersi con le scope

Di redazione

Aggrediti e malmenati gli assitenti sociali e l’assessore del settore servizi sociali di Cassino (Fr). Una vicenda che ha dell’assurdo e, a cui, né le forze dell’ordine, tantomeno i vigili urbani della città martire, riescono a porre rimedio. Un solo uomo, spesso fuori di se per via probabilmente della droga, mantiene in scacco un intero assessorato, dai dipendenti allo stesso assessore. Continuamente il 36 enne di Cassino si reca negli uffici comunali chiedendo di incontrare la figlia della quale gli assitenti sociali sono tutori. A qualsiasi ora, anche e soprattutto fuori dagli orari consentiti. Quando non ottiene ciò che chiede, va in escandescenza, minaccia, manda tutto all’aria e aggredisce il personale. Tra ieri e oggi l’escalation della sua reazione: ieri ha aggredito l’assessore Ciro Rivieccio, oggi l’assistente sociale Aldo Matera. Poi si è recato all’esterno danneggiando anche le auto dei dipendnti parcheggiate nel piazzale antistante il comune. Non contento sarebbe tornato dentro gli uffici ma, nel frattempo, sono arrivati i vigili urbani che hanno tentato di non farlo entrare difendendosi addirittura utilizzando i manici delle ramazze. Una situazione paradossale, di assoluta impotenza delle istituzioni, per la quale l’assessore Ciro Rivieccio avrebbe minacciato di recarsi presso il tribunale dei minori e rinunciare all’incarico di tutore della minorenne in questione. Ermanno Amedei

5 novembre 2009 1

Influenza A, incontro in Confindustria tra gli esperti della ASL ed i medici aziendali

Di redazione

Un filo diretto tra le Aziende associate a Confindustria Frosinone e la ASL per uno scambio di informazioni sull’influenza A. Questo il risultato di una riunione organizzata da Confindustria Frosinone con i responsabili della ASL che stanno seguendo l’evoluzione dell’influenza A sul nostro territorio. Alla riunione, coordinata dal Vice Presidente di Confindustria Frosinone Marco Micheli e dal Consigliere Delegato per le relazioni industriali Franco Testa, hanno partecipato i medici competenti ed i rappresentanti delle aziende associate che hanno potuto approfondire lo stato delle azioni attivate in provincia direttamente con i responsabili della ASL dott. Giancarlo Pizzutelli e dott. Massimo Menichini. Dall’incontro è emerso un quadro attualmente rassicurante della evoluzione della malattia in provincia e delle eventuali ripercussioni sul sistema produttivo. Confindustria Frosinone manterrà in questo periodo comunque attivo un rapporto diretto con la competente ASL sullo specifico argomento in maniera da poter garantire un corretto flusso di informazioni nei confronti del proprio tessuto associativo.

5 novembre 2009 0

Maltempo: in arrivo temporali sul centro-sud e isole maggiori

Di redazione

Una perturbazione centrata sul Mediterraneo si sposterà nel corso della prossima notte sulla penisola italiana portando condizioni di tempo spiccatamente instabile sulle regioni centro- meridionali. Sulla base dei modelli disponibili il Dipartimento della Protezione civile ha emesso un avviso di avverse condizioni meteorologiche valido dalle prime ore di domani, venerdì 6 novembre. Sono previste precipitazioni sparse, anche a carattere di rovescio o temporale di forte intensità, sulle regioni del centro, del sud e sulle isole maggiori. Le precipitazioni temporalesche saranno accompagnate da forti raffiche di vento ed attività elettrica. Il Dipartimento della Protezione civile seguirà l’evolversi della situazione in contatto con le prefetture, le regioni e le locali strutture di protezione civile.