Giorno: 12 novembre 2009

12 novembre 2009 2

Dov’é Marrazzo, voci (ben informate) insistenti lo danno a Montecassino

Di redazione
(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({ google_ad_client: "ca-pub-3708340944781441", enable_page_level_ads: true });

Dov’é Marrazzo? Dove ha trovato rifugio per aspettare che le acque dello scandalo, quello che lo hanno visto coinvolto in una stori di sesso droga e ricatti si calmino? In tanti se lo chiedono. Subito dopo l’uscita dalla Pisana era girata voce che lex governatore del Lazio fosse arrivato a Cassino e precisamente nell’abbazia di Montecassino. Perché no? I rapporti tra il millenario monastero e l’ex presidente erano buonissimi. Ma dalla stessa Abbazia, con una nota stampa, si chiuse l’argomento con una sostanziale smentita e cioò che le voci in merito alla presenza di Marrazzo nel monastero erano false ma la frase conclusiva: la foresteria resta però aperta a tutti, suonava un po’ come: “Per ora non c’é”. Ed infatti i ben informati continuano a sostenere che l’ex presidente sia invece ospite del monastero in attesa del suo rientro in Rai previsto per il prossimo anno. Insomma, l’abbazia di Montecassino faro di cultura ed anche una sorta di… purgatorio.

12 novembre 2009 0

Misure cautelari ignorate, arrestati un uomo e una donna

Di redazione

Non si ferma l’azione di contrasto alla criminalità posta in essere dai carabinieri della compagnia di Giulianova (Te). Dopo gli arresti per evasione (dagli arresti domiciliari) eseguiti nei giorni scorsi nei confronti di GENOVESI Gabriele, 44enne di Alba Adriatica e CACCIAPUOTI Giuseppe, 41enne di Mosciano Sant’Angelo, sono stati intensificati i controlli e l’attenzione soprattutto nei confronti di personaggi di etnia Rom residenti nella giurisdizione. Nel pomeriggio di ieri, i militari della Stazione di Roseto degli Abruzzi (Te) hanno arrestato in flagranza di reato DI ROCCO Loreta, 26enne di Giulianova, di etnia ROM, già nota per fatti di giustizia, la quale, sebbene sottoposta alla misura cautelare degli arresti domiciliari presso la sua abitazione disposta dal GIP del Tribunale di Teramo, andava tranquillamente in giro per Cologna Spiaggia, una Frazione di Roseto degli Abruzzi. I Carabinieri, pertanto, l’hanno arrestata. Nella tarda mattinata, invece, i Carabinieri di Mosciano Sant’Angelo in collaborazione con quelli del dipendente NORM, hanno tratto in arresto GUARNIERI Gervasio, 39enne di etnia ROM, residente in Mosciano Sant’Angelo, ben noto per fatti di giustizia, in esecuzione di Ordinanza di Custodia in Carcere emessa dal G.I.P. del Tribunale di Teramo. Il provvedimento è scaturito dalle ripetute violazioni alla Sorveglianza Speciale con Obbligo di Soggiorno a cui era sottoposto dal febbraio scorso, violazioni sistematicamente segnalate alla competente A.G. che ha poi emesso l’ordine di cattura. L’Arrestato, espletate le formalità di rito, è stato associato alla Casa Circondariale di Teramo a disposizione dell’A.G. mandante.

12 novembre 2009 0

Calcio Cassino, gli azzurri preparano il match contro il Siracusa

Di redazione

Allenamento del giovedì per il Cassino. In vista della sfida di domenica a Palazzolo Acreide contro il Siracusa, la truppa di mister Maurizio Pellegrino si è cimentata, sul terreno del Salveti, in alcuni esercizi tecnico tattici; quindi, una volta completata questa sessione, lo staff tecnico ha fatto impegnare la rosa in una partitella a ranghi misti. Domattina, alle ore 8,30, la squadra azzurra sosterrà l’ultimo allenamento settimanale all’ombra dell’abbazia; secondo il programma diramato dal tm Raia, infatti, il torpedone cassinate partirà alla volta dell’aeroporto di Napoli Capodichino intorno alle 10,30 di domani venerdì 12 novembre, appena terminato l’allenamento. Intorno alle 14 la carovana azzurra partirà alla volta di Catania Fontanarossa, ove l’arrivo è previsto circa un’ora dopo. Il venerdì notte la squadra pernotterà a Catania, dove verrà effettuata anche la rifinitura del sabato mattina. Nel pomeriggio il Cassino si sposterà verso Siracusa, dove trascorrerà la notte tra sabato e domenica in una nuova struttura. Con la squadra partirà anche lo squalificato Federico Conti, tra l’altro siciliano doc, al fine di effettuare con i compagni l’allenamento del sabato.

12 novembre 2009 0

Mancano anestesisti al Santa Scolastica, gli interventi rischiano lo stop

Di redazione

Possibile blocco delle sedute operatorie a causa della mancanza di anestesisti. E’ questa la situazione che si è prospettata durante l’incontro di questa mattina tra il sindaco di Cassino, e i sanitari dell’Ospedale Santa Scolastica. Il problema dell’eventuale interruzione dell’importante servizio delle attività chirurgiche, tranne quelle legate alla emergenza pura, ha fatto da sfondo a un incontro che si è svolto nel segno della massima collaborazione e impegno. La situazione della sanità è purtroppo sempre più preoccupante. Le note vicende politiche che hanno investito la Regione Lazio e che hanno determinato lo scioglimento del Consiglio regionale, hanno creato una vacanza di potere politico che certamente allunga i tempi per la risoluzione dei problemi. Il sindaco nel recepire le istanze dei primari presenti e di tutti i sanitari si è impegnato a confrontarsi urgentemente con la dottoressa Costantini al fine di mettere in atto le necessarie misure organizzative per garantire i turni atti al regolare funzionamento delle sale operatorie; nel contempo si è assunto l’impegno a un lavoro comune e sinergico al fine di pervenire al più presto alla definizione degli obbiettivi legati alla concreta realizzazione del DEA di 1° livello nella convinzione che il rafforzamento e il potenziamento contemporaneo dell’area medica e dell’area chirurgica sono premessa indispensabile per dare all’ospedale di Cassino e all’intero polo D quella dignità necessaria ed indispensabile per ar fronte ai bisogni dei cittadini.

12 novembre 2009 0

“Vogliono una vita spericolata”, in 120 sorpresi con la droga al tour di Vasco

Di redazione

“Voglio una vita spericolata…voglio una vita piena di guai”. La celebra frase del rocker di Zocca deve essere stata presa alla lettera da 120 ragazzi della provincia di Caserta che in occasione del tour organizzato dal famoso cantante italiano sono stati controllati e trovati in possesso di sostanza stupefacente. Dei 120 ragazzi, addirittura 15 sono stati denunciati a piede libero alla Procura della Repubblica di Santa Maria Capua Vetere in quanto per loro è scattata l’accusa di detenzione ai fini di spaccio. I predetti soggetti, caduti nelle maglie dei controlli meticolosamente predisposti dalle Fiamme Gialle di Aversa, hanno anche cercato di disfarsi della sostanza stupefacente nella convinzione di riuscire ad eludere i controlli. Il dispositivo repressivo posto in essere prevedeva tuttavia la presenza di una cospicua aliquota in borghese che interveniva costantemente in ausilio alle unità cinofile antidroga. I restanti 105 ragazzi verbalizzati sono stati segnalati alla Prefettura per uso personale. Per questi ultimi, la bravata di una notte potrà costare la sospensione della patente o del porto d’armi o del passaporto ovvero il divieto di conseguire tali documenti. In totale, nel corso della sei serate sono stati complessivamente sottoposti a sequestro 300 grammi di sostanza stupefacente, in prevalenza hashish e marijuana, ma non sono mancati i fermi di eroina cocaina e di alcune pasticche di ecstasy.

12 novembre 2009 0

Un camion di sigarette di contrabbando sequestrato sull’autostrada

Di redazione

Le Fiamme Gialle del Gruppo di Aversa, nell’ambito dell’attività di controllo del territorio finalizzata alla repressione dei traffici illeciti in genere, hanno sequestrato, presso l’area di servizio di Teano Est, 600 kg di tabacchi lavorati esteri introdotti in contrabbando nel territorio nazionale provenienti dall’Ungheria. Il mezzo che percorreva l’autostrada A1 in direzione di Napoli viaggiava a moderata velocità tanto da far ritenere ai Baschi verdi che lo stesso temporeggiasse in attesa di un nulla osta che genericamente viene dato dalla macchina di punta che solitamente staffetta i carichi più importanti di sigarette. In tal senso, non appena il camion telonato riportante targa ungherese e’ entrato all’interno dell’area di servizio e’ stato effettuato il controllo, all’atto del quale il conducente del mezzo, di nazionalità ungherese, di anni 30, dichiarava di non conoscere cosa trasportasse e di essere diretto a Casal di Principe ove lo avrebbe atteso un italiano. Dal sommario riscontro dei colli trasportati all’interno del camion si appurava la presenza di plafoniere da ufficio. Tuttavia, le dichiarazioni poco chiare del conducente e la fretta dello stesso di ripartire inducevano i finanzieri ad effettuare un più approfondito controllo che permetteva di individuare sotto numerosi colli di copertura il prezioso carico di t.l.e. di contrabbando. Le sigarette, tutte di marca “Marlboro”, sono risultate essere pari a 600 kg., corrispondenti a 30.000 pacchetti. Il cittadino ungherese e’ stato tratto in arresto ed associato alla Casa Circondariale di Santa Maria Capua Vetere.

12 novembre 2009 1

A sei anni dal martirio di Nassirya, una strada intitolata alla strage

Di redazione

Tenente Massimiliano FICUCIELLO, Luogotenente Enzo FREGOSI, Aiutante Giovanni CAVALLARO, Aiutante Alfonso TRINCONE, Maresciallo Capo Alfio RAGAZZI, Maresciallo Capo Massimiliano BRUNO, Maresciallo Daniele GHIONE, Maresciallo Filippo MERLINO, Maresciallo Silvio OLLA, Vice Brigadiere Giuseppe COLETTA, Vice Brigadiere Ivan GHITTI, Appuntato Domenico INTRAVAIA, Carabiniere Scelto Horatio MAIORANA, Carabiniere Scelto Andrea FILIPPA, Caporal Maggiore Emanuele FERRARO, Caporale Alessandro CARRISI, Dottor Stefano ROLLA, Signor Marco BECI. Sono i nomi dei martiri di Nassirya. Carabinieri, militari e civili che hanno perso la vita nell’attentato del 12 novembre 2003. Ben 19 italiani uccisi in un attentato durante la missione di pace. A Lanciano (Ch), medaglia d’oro al valor militare, come in altre città si sono svolte iniziative per ricordare l’evento. Nel centro abruzzese, una delle maggiori strade della città, da stamattina all1 11, si chiamerà via Caduti di Nassirya.

12 novembre 2009 1

Una partita tra Esercito e Nazionale Attori per comprare un’auto a Vincenzo

Di redazione

Giorno 14 novembre alle ore 15.00 presso lo stadio comunale di Cassino, una rappresentativa dell’80° reggimento addestramento volontari”Roma”, disputerà un incontro di calcio con la Nazionale attori a scopo benefico. Tale incontro vuole promuovere una raccolta fondi che, la organizzatrice della manifestazione, Signora Grimaldi, con il patrocinio del Comune di Cassino, ha messo in atto per donare una autovettura abilitata al trasporto di un ragazzo, Vincenzo Caianello di anni 24, che in seguito ad un incidente stradale è costretto su una sedia a rotelle. ll reggimento ha aderito unanimemente alla lodevole iniziativa sperando di contribuire nel raggiungimento dello scopo e permettere quindi alla famiglia del giovane Vincenzo di disporre di un mezzo idoneo a favorire i continui spostamenti che quotidianamente deve affrontare per sottoporre il giovane alle varie terapie del caso. Alla manifestazione interverrà la banda della Brigata Granatieri di Sardegna.

12 novembre 2009 0

Pusher in manette, a casa aveva laboratorio confezionamento

Di redazione

I carabinieri della compagnia di Cassino (Fr), nel corso di un servizio antidroga, hanno arrestato nella flagranza del reato di Detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti, R. A., 24enne di Cassino. Il giovane è stato bloccato dai militari operanti nel centro città mentre era alla guida di un’auto e, sottoposto a perquisizione personale e veicolare, è stato trovato in possesso di 25 grammi di hashish e di 1,5 un grammo di Marijuana. Da successiva perquisizione domiciliare, sono state rinvenute altre 8 dosi di Cocaina per complessivi 6,110 grammi, un grammo di Marijuana, 2 bilancini di precisione, varia attrezzatura per il taglio e confezione delle dosi, e la somma di 750 euro provento di spaccio, il tutto sottoposto a sequestro. L’arrestato, dopo le formalità di rito, è stato associato alla Casa Circondariale di Cassino a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.