Giorno: 16 novembre 2009

16 novembre 2009 0

Tampona l’autoradio dei carabinieri, due militari feriti

Di redazione
(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({ google_ad_client: "ca-pub-3708340944781441", enable_page_level_ads: true });

La radiomobile dei carabinieri della compagnia di Cassino (Fr) è rimasta coinvolta, oggi pomeriggio, in un incidente stradale avvenuto in pieno centro. I due militari in servizio, inoltre, sono rimasti feriti. La pattuglia stava percorrendo corso della Repubblica quando, all’incrocio con via D’Annunzio, si è fermata per far passare un pedone. E’ stato allora che una Mercedes si è schiantata contro la parte posteriore dell’autoradio. Uno scontro violentissimo che ha causato gravi danni alla vettura militare mentre i due carabinieri sono stati costretti alle cure del pronto soccorso di Cassino. Ne avranno per 15 giorni. L’uomo alla guida della Mercedes, che era in compagnia della sua famiglia, ha dichiarato di essere stato accecato dal sole.

16 novembre 2009 0

Basket, il Lanciano supera il Campobasso per 73 a 70

Di redazione

La Bls porta a casa la vittoria dopo una gara sofferta terminata soltanto dopo un tempo supplementare e vinta con grande fatica a cospetto di un’Olimpia Campobasso che non vale assolutamente l’attuale posizione di penultima della classe. Si comincia con un minuto di silenzio dedicato alla memoria del Dott. Gabriele Leone, presidente del Martinsicuro, scomparso nei giorni scorsi. Ai familiari e a tutta la società del Martinsicuro vanno le condoglianze del Lanciano Basket. L’Olimpia arriva a Lanciano guidata dal nuovo coach Antonello Filipponio e gioca un’ottima gara sul parquet frentano. Il primo quarto è tutto di marca locale con i gialloblu che chiudono avanti di 11 punti senza troppi problemi, sospinti da un Borromeo incontenibile. Ma già nella seconda frazione Di Cristofaro e Scarpa, autentico dominatore della lunetta con 3 stoppate e 25 punti, riportano Campobasso a ridosso dei frentani. Elio Scotto è sottotono ed è ben contenuto dai frentani. Alla ripresa del gioco l’Olimpia allunga fino al vantaggio massimo di 7 punti (41-48), conctretizzatosi proprio con una tripla di Scotto a 2 minuti dal termine della frazione. La difesa molisana è puntuale e Lanciano arranca. La tiene a galla il solito Borromeo con una bomba a fil di sirena che vale il 47 a 51. Nell’ultimo quarto Tano è costretto a star fuori per svariati minuti a causa di una storta. Tuttavia, è proprio in questi minuti che la Bls costruisce la rimonta, grazie anche a Fabio Pasquini, che abbandona i timori reverenziali nei confronti di Scarpa e mette a segno canestri importanti che valgono il recupero. Mancinelli e Ambrosini sono out per 5 falli. Torna in campo Tano, vistosamente zoppicante per gli ultimi minuti di gioco. A 15” dal termine Lanciano pareggia con un canestro assegnato dagli arbitri, complice l’errore di Scarpa che tocca il ferro del canestro nel tentativo di intercettare la conclusione forzata di Borromeo. La Bls ruba palla sulla rimessa successiva e lo stesso Borromeo gioca il pallone fino al termine, fallendo l’ultimo tentativo. Si va così al supplementare. Sul 70 a 70 a pochi secondi dalla fine della gara, l’Olimpia recrimina per la decisione di assegnare passi a Pennacchio, che protesta vibratamente con gli arbitri per un presunto fallo di Mariani. Lo stesso Mariani segna con un tiro in sospensione e sul ribaltamento di fronte Lanciano conquista il rimbalzo e va in lunetta con Tano che chiude i conti sul 73 a 70. Lanciano festeggia per una gara ripresa per i capelli, ma dovrà necessariamente rivedere qualcosa nei meccanismi offensivi. Intanto la classifica generale è stata stravolta in settimana dalle decisioni dei giudici in merito all’utilizzo contemporaneo da parte di Nereto di 3 stranieri nelle gare contro Lanciano, Martinsicuro e Roseto Sharks. Il conseguente 0-20 assegnato non favorisce i frentani, unici ad uscire vincenti sul campo in questi 3 confronti. Gli stessi Roseto Sharks vincono nel recupero contro il fanalino di coda Basket Ball Roseto e balzano al comando della classifica assieme ad Atri e Vasto. Domenica avrà inizio un trittico di gare difficilissimo per la Bls, che la vedrà impegnata a Martinsicuro e due volte in casa contro i fortissimi Roseto Sharks e l’ostico San Vito. Occorrerà una Bls più brillante di quella vista stasera per centrare risultati importanti. BLS LANCIANO – 73 Mancinelli 6, Borromeo 26, Mariani 15, F. Pasquini 15, Tano 9, De Nardis 0, Ambrosini 2, Carosella 0, Di Nardo 0, Baez 0, Della Bella n.e. Giuliano n.e. Coach: Salomone OLIMPIA CAMPOBASSO – 70 Pilla 4, Scotto 13, Tondi n.e. Di Cristofaro 15, Ciampitti 0, Pennacchio 10, Scarpa 25, Petrone 2, Lagonigro 0, Cefaratti 0, Coppola 1, Maldarella n.e. Coach: Filipponio Parziali: (23/12, 11/21, 13/18, 17/13, 09/06) ARBITRI: GRANDI (Sulmona) e FOSCHINI (Sulmona)

16 novembre 2009 0

Influenza A, l’Ugl critica l’organizzazione dell’emergenza

Di redazione

Il segretario provinciale della Ugl di Frosinone Rosa Roccatani critica fortemente la gestione dell’emergenza dovuta all’Influenza A. Il sindacalista sostiene che non sarebbero stati presi i giusti e necessari provvedimenti indicati, peraltro, dal ministero. Leggi il suo intervento nella rubrica Il Punto di Vista

16 novembre 2009 0

Influenza A, l’Ugl critica la gestione dell’emergenza sanitaria

Di redazione

“La dirigenza A.USL di Frosinone, continua a vendere fumo”. E’ quanto sostiene il segretario provinciale Ugl Sanità Frosinone, Rosa Roccatani, sostenendo gravi carenze organizzative nella gestione dell’emergenza dovuta all’influenza A. “In questi giorni la A.USL continua a sostenere che l’influenza “A” H1 N1 è ‘tutto è sotto controllo’, che ai pronto soccorsi saranno attivati i percorsi preferenziali. Vorremmo spiegare alla massima dirigenza che i protocolli del Ministero della Salute prevedono percorsi differenziati e non come afferma il dott. Menechini preferenziali. Ciò premesso, siamo già nella fase di “picco” dell’influenza e in nessuno dei Pronto soccorso della provincia sono stati predisposti percorsi differenziati e, fatta eccezione di una banale insegna (freccia) posta a terra davanti al pronto soccorso di Frosinone che indica lo sportello del Triage e disposta una stanza con delle normali sedie, nulla altro è stato fatto. Si presume che un paziente con sospetta influenza A” sia affetto da ipertermia e quindi con febbre alta, in tali condizioni è compatibile che debba attendere stando seduto su una sedia? Ed ancora, non viene riconosciuta l’indennità di rischio prevista per i dipendenti a contatto di malati contagiosi, gli Operatori Socio Sanitario già scarsamente presenti, a causa di patologia, si sono ulteriormente ridotti, tanto che i pochi addetti sono costretti ad espletare costantemente turni di 12 ore. Inoltre, sembrerebbe che, l’assistenza infermieristica ad una paziente affetta dall’influenza “A” ricoverata in rianimazione viene garantita sottraendo unità infermieristiche in altri reparti già notoriamente sotto organico, con la conseguenza che i reparti soccombenti, obbligano i dipendenti al lavoro straordinario. Ma per la dirigenza – conclude la sindacalista – è tutto sotto controllo”.

16 novembre 2009 0

Tv digitale, comune per comune le date dello switch off

Di redazione

Frosinone, comune per comune le date dello switch off In Provincia di Frosinone lo switch-off interesserà la maggior parte dei 91 comuni tra il 16 e il 20 novembre, interessando circa 500 mila cittadini, quasi 200 mila famiglie. Si è iniziato oggi con i comuni di 16 NOVEMBRE Acuto, Anagni, Arce, Arnara, Arpino, Boville Ernica, Castrocielo, Colfelice, Colle San Magno, Ferentino, Filettino, Frosinone, Fumone, Gallinaro, Paliano, Pastena, Picinisco, Piglio, Pontecorvo, Ripi, Rocca d’Arce, San Biagio Saracinisco, Santopadre, Serrone, Settefrati, Sgurgola, Strangolagalli, Trivigliano, Veroli, Vico nel Lazio, Villa Santo Stefano 17 NOVEMBRE Anagni, Ferentino, Paliano, Piglio, Serrone, Sgurgola 19 NOVEMBRE Alatri, Alvito, Amaseno, Anagni, Aquino, Arce, Arnara, Arpino, Atina, Ausonia, Belmonte Castello, Boville Ernica, Broccostella, Campoli Appennino, Casalattico, Casalvieri, Cassino, Castelliri, Castelnuovo Parano, Castro dei Volsci, Castrocielo, Ceccano, Ceprano, Cervaro, Colfelice, Colle San Magno, Collepardo, Coreno Ausonio, Esperia, Falvaterra, Ferentino, Fiuggi, Fontana Liri, Fontechiari, Frosinone, Fumone, Gallinaro, Giuliano di Roma, Guarcino, Isola del Liri, Monte San Giovanni Campano, Morolo, Paliano, Pastena, Patrica, Pescosolido, Picinisco, Pico, Piedimonte San Germano, Piglio, Pignataro Interamna, Pofi, Pontecorvo, Posta Fibreno, Ripi, Rocca d’Arce, Roccasecca, San Biagio Saracinisco, San Donato Val di Comino, San Giorgio a Liri, San Giovanni Incarico, San Vittore del Lazio, Sant’Ambrogio sul Garigliano, Sant’Andrea del Garigliano, Sant’Apollinare, Sant’Elia Fiumerapido, Santopadre, Serrone, Settefrati, Sgurgola, Sora, Strangolagalli, Supino, Terelle, Torre Cajetani, Torrice, Trevi nel Lazio, Trivigliano, Vallecorsa, Vallemaio, Vallerotonda, Veroli, Vicalvi, Vico nel Lazio, Villa Latina, Villa Santa Lucia, Villa Santo Stefano, 20 NOVEMBRE Alvito, Atina, Belmonte Castello, Casalattico, Casalvieri, Cassino, Castrocielo, Cervaro, Fontechiari, Piedimonte San Germano, San Vittore del Lazio, Sant’Andrea del Garigliano, Sant’Elia Fiumerapido, Terelle, Vallerotonda, Villa Latina, Villa Santa Lucia, Rocca d’Evandro, Aquino, Arce, Ausonia, Broccostella, Castelnuovo Parano, Colfelice, Colle San Magno, Coreno Ausonio, Esperia, Gallinaro, Picinisco, Pignataro Interamna, Pontecorvo, Posta Fibreno, Rocca d’Arce, Roccasecca, San Biagio Saracinisco, San Donato Val di Comino, San Giorgio a Liri, San Giovanni Incarico, Sant’Ambrogio sul Garigliano, Sant’Apollinare, Santopadre, Settefrati, Vallemaio, Vicalvi 21 NOVEMBRE Filettino, Trevi nel Lazio

16 novembre 2009 0

Tv digitale, dalla Regione una guida per 1.300 famiglie

Di redazione

Con il passaggio al digitale terrestre sarà necessario aggiornare frequentemente la sintonizzazione dei canali televisivi. Nelle prossime settimane, infatti, l’offerta di emittenti che trasmettono sul digitale terrestre aumenterà di giorno in giorno. Per aiutare i cittadini e le famiglie a eseguire correttamente lo “switch-off” nelle sue varie fasi, la Regione Lazio ha avviato la distribuzione in 1.300.000 copie gratuite della “Guida pratica al digitale terrestre”. L’opuscolo di 16 pagine, realizzato dall’assessorato alla “Tutela dei consumatori e alla semplificazione amministrativa”, contiene tutte le informazioni sulla nuova televisione digitale, sui diversi tipi di decoder, su costi e contributi previsti per il passaggio al digitale e un panorama sui nuovi canali televisivi nazionali. Per agevolare il superamento dei possibili disagi legati al passaggio alla televisione digitale, la Regione Lazio mette inoltre a disposizione il suo sito www.portaleconsumatore.it e segnala i siti internet www.digitale.comunicazioni.it e www.decoder.comunicazioni.it. I cittadini potranno trovare ascolto inoltre chiamando il “Contact Center Regionale dei consumatori”, 800-900-707, attivo dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 17

16 novembre 2009 0

CASSINO (Fr), dalla minoranza la richiesta di una pubblica illuminazione più equa

Di redazione

In merito ai lavori di realizzazione di pubblica illuminazione il consigliere di minoranza del comune di Cassino Marino Fardelli ha presentato una interrogazione a sindaco, assessore e funzionari competenti. Questo il testo integrale: INTERROGAZIONE A RISPOSTA SCRITTA. Lavori di realizzazione di pubblica illuminazione. Completamento previsto anche per altre zone cittadine: Via Cavatelle-Monticelli bivio Monacato-Orsaia Frazione Caira Il sottoscritto consigliere comunale: Preso atto che il Comune di Cassino con determina dirigenziale Settore 5° – Sviluppo Urbano Ing. Pio Pacitti, nr. 1409 del 08.09.2009 ha approvato lo Stato finale dei lavori per un importo complessivo di € 14.300,00 per lavori di realizzazione dell’impianto di pubblica illuminazione in Via Frasseto, Via Mezzanotte e Via Selvone dove vi era effettivamente giusta richiesta dei cittadini residenti ed effettivo bisogno; Considerato che anche altre zone periferiche di Cassino necessitano di ulteriore intervento di realizzazione dell’impianto di pubblica illuminazione (vedasi zone di Caira Via Cavatelle-Monticelli-Monacato) per un importo quasi similare e quindi non necessariamente esoso; Considerato che per tale tratto di strada alla vigilia delle scorse elezioni comunali (il venerdì mattina prima delle elezioni che si sarebbero tenute la domenica successiva) il Comune di Cassino fece la posa a terra del corrugato per il passaggio dei relativi cavi ma mai installati come le fondamenta dei pali della pubblica illuminazione, a dimostrazione di una vera e propria presa in giro per i cittadini residenti; Interroga le SS. in indirizzo, ciascuno per quanto di competenza, per sapere se il Comune di Cassino ha previsto anche per la sopraccitata strada comunale il prolungamento della pubblica illuminazione in quanto Via Cavatelle-Monticelli bivio Monacato-Orsaia necessita di impianto di pubblica illuminazione “indispensabile al congruo numero di persone che ivi risiedono” (come recitato nella premessa della determina nr. 1409 sopra richiamata);

16 novembre 2009 0

Fiat, lo sciopero dei lavoratori

Di admin

[flashvideo file=http://www.ilpuntoamezzogiorno.it/wp-content/uploads/2009/11/piedimonte13-11.flv image=http://www.ilpuntoamezzogiorno.it/wp-content/uploads/2009/11/fiat.jpg /]

16 novembre 2009 1

Volley maschile, il Lanciano vince contro il Tornareccio e l’influenza

Di redazione

Roboante vittoria della Di Monte Bocchio&Bocchio Lanciano che si impone per 3-0 sul Mojito Tornareccio Volley. I padroni di casa, decimati dai malanni di stagione, partono subito determinati e, nonostante l’assenza del libero Maranzano (mancano pure Stante Cappellaro Micucci De Luca e Cericola), fissano il primo dei tre parziali sul 25-6. Altro set, altri esordi, è la volta di Valerio e Colacioppo entrambi classe ’93 che rilevano Staniscia e capitan Milano. I frentani però faticano inizialmente anche a causa di una ricezione che a tratti stenta e non permette a Valerio di distribuire bene il gioco. L’impasse di inizio set è però brillantemente superata grazie ad un servizio tornato efficace e ai primi tempi di Di Monte e Martelli che dilagano al centro e permettono al Lanciano di chiudere sul 25-16. Nel terzo set ancora cambi, torna dentro capitan Milano questa volta ai danni di Grossi Angelo e dentro l’altro Grossi, Andrea, per Valerio. Il set si apre con una lotta punto a punto molto piacevole per gli spettatori un po’ meno per i giocatori che sono costretti ad alzare il ritmo dell’incontro. Alcuni buoni attacchi di Milano e tre ace di Grossi in battuta permettono ai frentani di prendere il largo accumulando un vantaggio che andrà man mano aumentando fino alla gran diagonale di Colacioppo che mette fine al terzo set chiuso 25-17. La buona prova offerta dalla Di Monte Bocchio&Bocchio Lanciano testimonia il gran periodo di forma che la squadra frentana sta passando in questo avvio di stagione. Che sia merito degli intensi allenamenti (???) o dello squisito tiramisù preparato in settimana da Coach Dalerci ai suoi non è dato saperlo, l’importante era vincere e i ragazzi l’hanno fatto. I palleggiatori cui coach Dalerci ha concesso un set a testa hanno interpretato ognuno a loro modo la gara, più sulle bande Staniscia, dialogando con i centrali Valerio, più mixato nella distribuzione Grossi, gli attaccanti di banda efficaci ma non costanti come sanno fare, i centrali efficaci nei tocchi di muro positivo; coach Dalerci dovrà razionare il tiramisù e insistere negli allenamenti, anche se va già bene così! Appuntamento a giovedì 19 ore 18,30 sempre al Palavolley S.Rita in via Masciangelo quando nel turno infrasettimanale i ragazzi B&B DiMonte dovranno misurarsi con la BTS Krom San Salvo capace la stagione scorsa di battere i lancianesi sia in casa che in trasferta. Per continuare a sognare i tre punti sono d’obbligo…influenza permettendo!

16 novembre 2009 0

“Parole e mafia”, per fornire anticorpi alla società per contrastare la criminalità

Di redazione

Parole e mafie – Informazione, silenzi e omertà, appuntamenti per riflettere. E’ il convegno che si svolgerà a Frosinone il 18 novembre presso la CESV – Casa del volontariato in via Pierluigi da Palestrina 14 (dietro stazione ferroviaria accanto cinema Arci) alle ore 16.30. Si tratta di un percorso per la legalità e cittadinanza attiva. “Parole e mafie. Informazione, silenzi, omertà” è nato dalla collaborazione fra la Casa della legalità, l’Osservatorio Regionale sulla sicurezza e Libera Informazione ed è al sesto appuntamento nella regione. Dopo due anni di sinergie significative fra la Fondazione Libera Informazione e la Regione Lazio si ritorna insieme sul territorio per rilanciare ed incentivare l’attività di informazione e formazione sulle tematiche relative al contrasto alla criminalità organizzata e infrangere il muro del silenzio, delle connivenze e dell’omertà nella regione. L’iniziativa sarà l’occasione per incontrare cittadini, giornalisti, blogger, free lance, associazioni e raccogliere le loro analisi, idee e proposte. Gli incontri hanno l’obiettivo di sensibilizzare la società responsabile, il mondo dell’associazionismo, gli operatori dell’informazione sui pericoli dell’infiltrazione della criminalità organizzata nella regione. Un obiettivo ulteriore degli incontri è quello di costruire e far funzionare una rete operativa di giornalisti, addetti dell’informazione, associazioni, siti web, radio e televisioni, per far circolare le notizie sulle infiltrazioni della criminalità organizzata nella regione, per fornire gli anticorpi necessari alla società ed alle istituzioni per fronteggiarne l’avanzamento. Interverranno: Francesco Forgione – Coordinatore Casa della Legalità della Regione Lazio Lorenzo Frigerio – Coordinatore Libera Informazione Antonio Ingroia – Giudice Pool Antimafia Palermo Toni Mira – Capo redattore del giornale Avvenire