Giorno: 26 novembre 2009

26 novembre 2009 1

Sindacato di polizia: “Tra le forze dell’ordine manca il coordinamento”

Di redazione
(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({ google_ad_client: "ca-pub-3708340944781441", enable_page_level_ads: true });

Marco Galli Segretario provinciale del Silp Cgil rimarca la mancanza di coordinamento tra le forze dell’ordine. “Ancora un gravissimo episodio causato dalla totale mancanza di coordinamento”. sottolinea il sindacalista della polizia. “A seguito della sparatoria avvenuta l’altra notte a Frosinone, il personale di una delle FF. di PP., intervenuto sul posto, non ha notiziato la Sala Operativa della Questura. Questo comportamento ha provocato enormi pericoli per il personale delle Volanti e della Polizia Stradale, in servizio quella notte, in quanto completamente ignari di quanto avvenuto e, soprattutto, all’oscuro che i criminali, responsabili della sparatoria, si erano allontanati facendo perdere le loro tracce. Un altro episodio assurdo, che la dice lunga sulla qualità del coordinamento esistente in questa provincia. Il SILP per la CGIL, a seguito di ciò, ha interessato il Ministero dell’Interno ed il Questore, ottenendo, da quest’ultimo, soltanto una laconica, quanto inutile risposta. Infatti, il Questore si è limitato a segnalare al Comandante Provinciale dell’Arma quanto accaduto, al fine di migliorare il flusso informativo tra le sale operative! Tutto qui, come se il rischio corso la scorsa notte fosse nulla. Come se fosse la prima volta che accadono episodi del genere, come se sia sufficiente un’iniziativa meramente burocratica. Una semplice problematica di natura burocratica (criminali che fuggono armati), anche di fronte alle segnalazioni del personale della Polizia di Stato in servizio al momento della sparatoria. Non è possibile chiudere tutto in quattro inutili righe e per questo abbiamo chiesto un intervento al Dipartimento della P.S., affinché emergano le responsabilità di un fatto gravissimo, che ha messo a rischio l’incolumità dei lavoratori della Polizia di Stato e magari compromesso la possibilità di rintracciare gli autori del grave fatto criminale”.

26 novembre 2009 0

CASSINO – Castagnetti e Pomicino alle lezioni di politica

Di redazione

Grandi ospiti a Cassino all’interno della Scuola di Formazione Politica organizzata dall’Associazione “Popolari Cassino” diretta da Vincenzo Santoro e coordinata dal consigliere comunale Marino Fardelli. Arriveranno a Cassino alle ore 17.00 presso la Sede distaccata di Cassino dell’Amministrazione Provinciale di Via Cimarosa politici del calibro di Pierluigi Castagnetti, deputato del Pd e Paolo Cirino Pomicino, già Ministro del Bilancio e attualmente Presidente del comitato per il Controllo strategico della Pubblica Amministrazione presso la Presidenza del Consiglio, nominato direttamente dal Presidente Berlusconi. Moderatore d’eccezione il neo Direttore di Rai Tre, il giornalista Antonio Di Bella che proprio l’altro giorno ha assunto la nuova carica nella Rai. Tema dell’incontro dove parteciperanno altri politici locali è “L’evoluzione del conflitto politico. Dalle sezioni dei partiti ai dibattiti in Tv”. “Abbiamo pensato, spiegano Fardelli e Santoro, facendo riferimento all’attuale situazione politica come si forma l’opinione pubblica guardando la Tv e i suoi programmi e pensiamo che dalla tavola rotonda possano scaturire contributi alle analisi e teorie di comunicazione mediatica”. Gli organizzatori tra l’altro sono contenti fino ad ora di come procedono le proprie iniziative con una sempre ottima presenza di pubblico tra amici e simpatizzanti che condividono in maniera trasversale questo contributo politico che i Popolari Cassino stanno dando alla politica cittadina. Gli altri relatori che partecipano all’iniziativa sono: Giuseppe Gentile già segretario provinciale della Democrazia Cristiana e coautore del libro “La Fiat. Gli anni di piombo nella provincia di Frosinone”, Angelo Picano Dirigente Nazionale Udeur, Mauro Buschini segretario provinciale del Pd, Anna Teresa Formisano deputato Udc, Paolo Cirino Pomicino già ministro del Bilancio, Pierluigi Castagnetti deputato Pd. Moderatore dell’evento il giornalista Rai e volto di Rai Tre Antonio Di Bella. Appuntamento quindi alle ore 17 di oggi.

26 novembre 2009 0

Un gettone per i bambini che muoiono di fame

Di redazione

Dal comune di Cassino riceviamo e pubblichiamo: “Ogni 3 secondi, nel mondo, muore un bambino al di sotto dei cinque anni, per problemi legati a fame, malnutrizione, malattie e maltrattamenti vari. Il dato raccapricciante ha fatto breccia anche all’interno del consiglio comunale dello scorso 19 novembre, alla vigilia dell’anniversario della Convenzione per i diritti dell’Infanzia. Nel corso dell’assise il consigliere Giovanni Valente ha proposto “di devolvere il gettone di presenza di ciascun consigliere a favore delle iniziative umanitarie di tutela del mondo dell’infanzia che vengono portate avanti dagli organismi internazionali legati all’ONU. Pensare che nelle società occidentali e più avanzate consumismo e benessere determinano sprechi alimentari che potrebbero salvare la vita a milioni di bambini deve farci riflettere sul dramma dei bambini che muoiono per fame e spingerci a dare il nostro contributo affinché questo dramma venga ridotto ed eliminato”. La proposta è stata favorevolmente accolta da altri consiglieri intervenuti a sostegno nel corso dell’assise, come Giovanni Lullo e Anna Teresa Formisano, la quale, ha proposto di devolvere il contributo a favore dell’Unicef, in quanto organizzazione ONU autorevole e affidabile e radicata su tutto il territorio nazionale. Il consigliere Valente ha inoltre invitato il neo presidente dell’ANCI Lazio, il consigliere comunale Fabio Fiorillo, a farsi promotore di una iniziativa Anci finalizzata a sollecitare tutti i comuni della Regione Lazio a devolvere un gettone di presenza di una seduta consiliare alla causa dei bambini a rischio mortalità di tutto il mondo, sostenendo gli specifici progetti Unicef. Fiorillo, nella sua qualità di presidente regionale ANCI, si è impegnato a portare avanti questa iniziativa anche in ambito regionale annunciando la trasmissione di una lettera a tutti i Comuni del Lazio auspicando “che accolgano tutti questo appello decidendo di devolvere il gettone di presenza di una seduta consiliare a favore dei comitati provinciali Unicef di appartenenza””.

26 novembre 2009 0

Polenta, che passione a Le Cannardizie

Di redazione

E’ tempo di freddo …è tempo di POLENTA il piatto della tradizione povera che viene definito “il piatto dell’integrazione” . Ogni popolo si rispecchia nella preparazione di questa ricetta a base di acqua e farine diverse. La polenta sorprendere chiunque con i suoi gusti più curiosi : da quella pasticciata con il sugo di carne a quella condita con le salse a base di funghi e cacciagione; bianca con aglio, olio e peperoncino, verde con le verdure e rossa con il passato di pomodoro. Si può gustare bollente o rafferma; si può utilizzare per piccoli buffet e finger food….con la polenta non si sbaglia mai! IL 28 novembre 2009 alle ore 20,00 il ristorante de Le Cannardizie di Atina (Fr) e l’enoteca Preposto 17 propongono la polenta grezza del mulino a pietra “Colarossi” in due versioni. Abbinamento perfetto con i vini rossi dell’azienda Sant’Andrea di Terracina SOGNO e PRELUDIO.

26 novembre 2009 0

L’archivio ‘vivo’: le balie. Una mostra e una giornata-studio

Di redazione

Parte da Paliano quest’anno il nuovo ciclo di appuntamenti dedicato alle balie e al fenomeno del baliatico. Organizzato dal Sistema Archivistico Intercomunale di Acuto, Paliano, Piglio, Serrone, il progetto prevede la realizzazione di quattro mostre sul territorio e altrettanti incontri e giornate-studio. Dal 29 novembre al 4 dicembre, a Paliano, sarà allestita la prima di queste esposizioni con documenti d’archivio, materiali privati ed elaborati degli studenti delle scuole elementari e medie del Comune. L’inaugurazione è fissata alle 9.00 di domenica 29, presso l’Oratorio sito in Corso Vittorio Emanuele II. Il 2 dicembre, alle 11, presso la stessa sede, è previsto invece l’incontro Balie: donne, memoria e territorio. Interverranno Maria Immacolata Macioti (Sociologia, Università La Sapienza) e Benedetto Volpe (Servizi e attività culturali Provincia di Frosinone). Gli appuntamenti, si diceva, rientrano nel progetto di valorizzazione del Sistema Archivistico Intercomunale di Acuto, Paliano, Piglio e Serrone. Progetto promosso dall’Assessorato Cultura, Spettacolo e Sport della Regione Lazio e dalla Provincia di Frosinone.

26 novembre 2009 1

FROSINONE – Maruccio: “La superstrada Sora-Frosinone-Ferentino consegnata a fine febbraio”

Di redazione

L’assessore regionale ai Lavori Pubblici, Vincenzo Maruccio, insieme all’assessore regionale al Demanio e Patrimonio, Francesco Scalia, hanno effettuato questa mattina un sopralluogo sul cantiere per il completamento della Superstrada Sora – Frosinone – Ferentino nel tratto tra il bivio di Castelmassimo ed lo svincolo autostradale a Ferentino. L’opera, incompleta da qualche decennio, ha visto negli ultimi anni l’avvio dei lavori, che stanno per giungere alla conclusione, con uno stanziamento totale da parte della Regione Lazio di oltre 150 milioni di euro. “Ho constatato che i lavori proseguono speditamente – ha dichiarato con soddisfazione l’assessore Maruccio – tanto che riusciremo a rispettare il cronoprogramma e a consegnare la strada alla fine del prossimo febbraio. Vorrei sottolineare che si tratta di un intervento iniziato e concluso nel corso della stessa legislatura, rispettando i tempi fissati. Tra qualche mese il nuovo casello di Ferentino, anche questo realizzato da Anas in tempi brevi e nel massimo della collaborazione con la Regione, sarà collegato ad una moderna superstrada che permetterà di raggiungere Sora e la valle di Comino in pochi minuti. Senza dimenticare che la nuova arteria alleggerirà notevolmente il traffico urbano della città di Frosinone, soprattutto per quanto riguarda i mezzi pesanti. Sarà insomma un collegamento fondamentale – ha concluso Maruccio – per la mobilità, lo sviluppo dell’economia e del turismo in tutto il quadrante nord della provincia di Frosinone” “Sono molto soddisfatto – ha detto l’Assessore Regionale Francesco Scalia – dello stato di avanzamento dei lavori sia per la superstrada che per il casello autostradale, entrambi pronti nei primi mesi del 2010. Si tratta di due interventi infrastrutturali strategici che la Regione Lazio ha fortemente voluto e su cui ha investito importanti risorse, collaborando assiduamente, oltre che con le amministrazioni locali, con l’Astral e la Società Autostrade. Questa superstrada – ha continuato Scalia – collegherà la parte est della Provincia con il casello autostradale di Ferentino, aprendo un canale privilegiato di comunicazione stradale tra il territorio di Sora e la rete industriale e commerciale del Lazio.”

26 novembre 2009 0

FROSINONE – Dall’Astral e dalla Regione assicurazioni: “La Frosinone-Sora ultimata nei tempi previsti”

Di redazione

“I lavori procedono secondo la tempistica prevista e presto il tratto Castelmassimo-svincolo autostradale di Ferentino sarà terminato. Il completamento della superstrada Sora-Frosinone, per anni rimasto un sogno, è sempre più vicino”. Lo sottolinea il presidente dell’Astral – Azienda Strade Lazio Spa, Giov. Battista Giorgi, che oggi ha effettuato un sopralluogo nei cantieri del tratto in costruzione, insieme agli assessori regionali Maruccio (Lavori Pubblici) e Scalia (Demanio). “L’Astral – rileva Giorgi – sta svolgendo un ruolo fondamentale per implementare e ammodernare la rete viaria del Lazio, di cui la Sora-Frosinone rappresenta uno degli elementi cardine. Lo sforzo per portare a completamento la superstrada è ingente, anche sotto il profilo finanziario, ma abbiamo potuto riscontrare, con la visita di oggi ai cantieri, che i lavori procedono alacremente: i cittadini della nostra Regione, dopo quasi trent’anni di attesa, presto potranno fruire di questa arteria nella sua totalità. Ringrazio, pertanto, i tecnici e le imprese perché grazie alla sinergia del loro impegno sarà finalmente possibile raggiungere un traguardo così importante per la nostra regione”.

26 novembre 2009 0

Meteo, tempo perturbato e instabile nel week end

Di redazione

Una vasta perturbazione di origine atlantica sta interessando gran parte dell’Europa settentrionale influenzando le condizioni del tempo anche sulla nostra Penisola dove, nei prossimi giorni, è atteso un peggioramento meteorologico ad iniziare da domani quando piogge e temporali interesseranno il centro ed in particolare le regioni tirreniche, fino alla Campania. Sulle regioni settentrionali si avrà invece un lieve miglioramento, ma tempo ancora variabile. Si segnalano venti forti sud-occidentali specialmente sulle regioni nord-occidentali e su quelle del versante tirrenico. Sabato la perturbazione si intensificherà determinando un significativo, seppur breve, peggioramento del tempo al centro-sud, mentre al nord è atteso tempo più stabile con nebbie sulle pianure. Domenica nuove piogge più intense sono attese al nord-ovest e sulla Toscana dove in serata giungerà una perturbazione proveniente dalla Francia, che caratterizzerà il tempo sulla nostra Penisola ad inizio della prossima settimana. Il Dipartimento della Protezione Civile seguirà l’evolversi della situazione in contatto con le Prefetture, le Regioni e le locali strutture di protezione civile. Sul sito www.protezionecivile.it saranno inoltre pubblicati quotidianamente i bollettini di vigilanza meteorologica nazionale e, se necessario, saranno comunicati anche eventuali avvisi di avverse condizioni meteorologiche, così da fornire tutti gli aggiornamenti che si renderanno, con il passare delle ore, disponibili.

26 novembre 2009 0

CASSINO CALCIO, provati gli schemi in vista del Barletta

Di redazione

Nel match d’allenamento infrasettimanale, proficuo galoppo per la compagine azzurra, che ha sfidato gli Allievi Nazionali di mister Salvatore Fichessa. Durante la partita, che è andata in scena sull’erba del Salveti, il tecnico cassinate Maurizio Pellegrino ha potuto provare uomini e schemi in vista dell’insidiosa trasferta di Barletta. Non ha preso parte alla seduta d’allenamento il giovane centrocampista Federico Conti. Per il mediano di Catania, vittima di un problema muscolare, la diagnosi del medico sociale dottor Roberto Ciafrone prevede almeno sette giorni di stop. Un’assenza importante, che nel reparto nevralgico fa il paio con la squalifica di turno inflitta dal giudice sportivo Pasquale Marino all’ivoriano Youssouf Kone per recidività in ammonizione. Alla partitella ha invece preso parte Giovanni Scappaticci, che sembra ormai avviato a completare il recupero, ed anche il lungodegente Giovanni Lorusso. Ad assistere all’allenamento dei suoi compagni anche l’altro infortunato di lungo corso, l’attaccante Stefano Morello. La punta di Lizzanello, reduce dall’intervento al legamento crociato anteriore, sta effettuando la fisioterapia riabilitativa presso la struttura della clinica San Raffaele di Via Di Biasio e spera di poter tornare a lavorare in gruppo per l’inizio di febbraio. Intanto il team manager Angelo Raia ha diramato il programma relativo alla trasferta nella città della disfida. La carovana azzurra partirà per la Puglia nel pomeriggio di sabato, dopo aver disputato in mattinata presso lo stadio Salveti l’allenamento di rifinitura. La squadra pernotterà presso una nota struttura di Bisceglie, e raggiungerà Barletta qualche ora prima dell’inizio della partita. Anche domani, venerdì 27 novembre, la formazione di mister Pellegrino effettuerà la seduta d’allenamento in orario pomeridiano, sempre presso il Salveti.

26 novembre 2009 0

Il vino Cesanese del Piglio si presenta al Gilda di Roma

Di redazione

Saranno ben 19 i vini Cesanese del Piglio Doc, che saranno presentati durante una frizzante serata nella discoteca romana Gilda Venerdì 27 prossimo. Infatti, l’associazione culturale “ Rocca D’Oro” presenterà la nona edizione di Spiriti di vini… Cesanese del Piglio, che saranno degustati con il mosto del 2009 e soprattutto saranno accompagnati dai prodotti della Ciociaria, offerti dalla XII Comunità Montana “Monti Ernici”. Ci sarà anche la visione del docu-film SERRONE- 20 anni di Premi “ Rocca D’Oro” di Giancarlo Flavi, con la regia di Alessandro Di Filippo ( Sky) Sono stati venti minuti, già proiettati nel barcone sul Tevere della “Romana nuoto” a Roma, la settimana scorsa, dove presente alla proiezione il dott. Bruno Ferraro, presidente del Tribunale di Tivoli, già presidente di Cassino e Velletri ed ex presidente della Giuria del Premio ha tra l’altro affermato: “Credo che questo film sia un ulteriore omaggio a quel bellissimo angolo di paradiso che è Serrone, appollaiato sui monti, una sorta di terrazza sulla pianura sottostante. Poi un omaggio al Premio. Mentre scorrevano le immagini facevo una riflessione: alcuni di quei personaggi non ci sono più, altri sono invecchiati e lui ( riferito a Flavi che commentava il Film) è rimasto esattamente lo stesso di 20 anni fa, con lo stesso entusiasmo. L’autore di questo premio, gioviale, entusiasta, creativo e credo che veramente il Serrone gli deve molto. Poi il significato stesso del premio che intende sottolineare i requisiti di professionalità in una società come la nostra cui, diciamo la verità, la professionalità non è sempre adeguatamente ne sottolineata e ne riconosciuta. Sulla base di questi tre motivi faccio una considerazione anche personale. Sempre con grandissima simpatia per questo premio credo di essere intervenuto in almeno 6 volte, ci eravamo persi in questi ultimi tempi, in particolare nel 2009 , sarei intervenuto, ma ero con mia moglie in Serbia. Ho rimediato e ne sono contento e auguro a ciascuno di voi un buon ritorno in quel di Serrone”. Infatti, sul Barcone erano intervenuti, anche l’Avv. Attilio D’Amico, Il dott. Michele Marino della Presidenza del Consiglio dei Ministri, i giornalisti stranieri Roberto Simon ( Spagna) Mu Fansung ( Cina) Enrico Todi Via Margutta lo stesso regista Alessandro Di Filippo e tanti altri ospiti che hanno avuto la possibilità di vedere in anteprima l’interessante filmato che ricorda i momenti salienti dei personaggi che sono arrivati a Serrone, dove tra l’altro si vede Nino Manfredi che racconta una barzelletta, il Cardinale Castrillon che racconta di aver conosciuto a Serrone “il calzolaio” di vecchio scarpone, Gino Latilla il Ministro Buttiglione la Sen. Susanna Agnelli, la Signora Maria Pia Fanfani che balla il saltarello, Sandra Milo, Adriana Russo che passeggiano sopra un uomo che dorme sui vetri, il prefetto Piero Cesari che regge il microfono a Franco De Gemini ( inventore con l’armonica a bocca delle musiche dei film Western all’Italiana di Sergio Leone) Franca Valeri, Elena Sofia Ricci e tanti altri episodi curiosi avvenuti in questi quattro lustri di premi che hanno consentito di portare a Serrone migliaia di persone, creando così un vortice turistico molto interessante. La serata sarà chiusa con la presentazione di una sfilata di moda e la presentazione del Calendario della Star Media Company.