Basket, il Lanciano supera il Campobasso per 73 a 70

16 novembre 2009 0 Di redazione

La Bls porta a casa la vittoria dopo una gara sofferta terminata soltanto dopo un tempo supplementare e vinta con grande fatica a cospetto di un’Olimpia Campobasso che non vale assolutamente l’attuale posizione di penultima della classe.
Si comincia con un minuto di silenzio dedicato alla memoria del Dott. Gabriele Leone, presidente del Martinsicuro, scomparso nei giorni scorsi. Ai familiari e a tutta la società del Martinsicuro vanno le condoglianze del Lanciano Basket.
L’Olimpia arriva a Lanciano guidata dal nuovo coach Antonello Filipponio e gioca un’ottima gara sul parquet frentano.
Il primo quarto è tutto di marca locale con i gialloblu che chiudono avanti di 11 punti senza troppi problemi, sospinti da un Borromeo incontenibile. Ma già nella seconda frazione Di Cristofaro e Scarpa, autentico dominatore della lunetta con 3 stoppate e 25 punti, riportano Campobasso a ridosso dei frentani. Elio Scotto è sottotono ed è ben contenuto dai frentani.
Alla ripresa del gioco l’Olimpia allunga fino al vantaggio massimo di 7 punti (41-48), conctretizzatosi proprio con una tripla di Scotto a 2 minuti dal termine della frazione. La difesa molisana è puntuale e Lanciano arranca. La tiene a galla il solito Borromeo con una bomba a fil di sirena che vale il 47 a 51.
Nell’ultimo quarto Tano è costretto a star fuori per svariati minuti a causa di una storta. Tuttavia, è proprio in questi minuti che la Bls costruisce la rimonta, grazie anche a Fabio Pasquini, che abbandona i timori reverenziali nei confronti di Scarpa e mette a segno canestri importanti che valgono il recupero. Mancinelli e Ambrosini sono out per 5 falli. Torna in campo Tano, vistosamente zoppicante per gli ultimi minuti di gioco.
A 15” dal termine Lanciano pareggia con un canestro assegnato dagli arbitri, complice l’errore di Scarpa che tocca il ferro del canestro nel tentativo di intercettare la conclusione forzata di Borromeo. La Bls ruba palla sulla rimessa successiva e lo stesso Borromeo gioca il pallone fino al termine, fallendo l’ultimo tentativo. Si va così al supplementare.
Sul 70 a 70 a pochi secondi dalla fine della gara, l’Olimpia recrimina per la decisione di assegnare passi a Pennacchio, che protesta vibratamente con gli arbitri per un presunto fallo di Mariani. Lo stesso Mariani segna con un tiro in sospensione e sul ribaltamento di fronte Lanciano conquista il rimbalzo e va in lunetta con Tano che chiude i conti sul 73 a 70.
Lanciano festeggia per una gara ripresa per i capelli, ma dovrà necessariamente rivedere qualcosa nei meccanismi offensivi.
Intanto la classifica generale è stata stravolta in settimana dalle decisioni dei giudici in merito all’utilizzo contemporaneo da parte di Nereto di 3 stranieri nelle gare contro Lanciano, Martinsicuro e Roseto Sharks. Il conseguente 0-20 assegnato non favorisce i frentani, unici ad uscire vincenti sul campo in questi 3 confronti. Gli stessi Roseto Sharks vincono nel recupero contro il fanalino di coda Basket Ball Roseto e balzano al comando della classifica assieme ad Atri e Vasto.
Domenica avrà inizio un trittico di gare difficilissimo per la Bls, che la vedrà impegnata a Martinsicuro e due volte in casa contro i fortissimi Roseto Sharks e l’ostico San Vito. Occorrerà una Bls più brillante di quella vista stasera per centrare risultati importanti.
BLS LANCIANO – 73
Mancinelli 6, Borromeo 26, Mariani 15, F. Pasquini 15, Tano 9, De Nardis 0, Ambrosini 2, Carosella 0, Di Nardo 0, Baez 0, Della Bella n.e. Giuliano n.e. Coach: Salomone
OLIMPIA CAMPOBASSO – 70
Pilla 4, Scotto 13, Tondi n.e. Di Cristofaro 15, Ciampitti 0, Pennacchio 10, Scarpa 25, Petrone 2, Lagonigro 0, Cefaratti 0, Coppola 1, Maldarella n.e. Coach: Filipponio
Parziali: (23/12, 11/21, 13/18, 17/13, 09/06)
ARBITRI: GRANDI (Sulmona) e FOSCHINI (Sulmona)