Forzano il posto di controllo e tentano di investire un carabiniere

28 novembre 2009 0 Di redazione

Hanno forzato il posto di controllo tentando di investire un carabiniere. ma sono stati inseguiti ed arrestati. Il fatto è accaduto a Sora, sulla strada a scorrimento veloce Sora-Cassino, dove i militari della hanno tratto in arresto nella flagranza di reato per “ricettazione e resistenza a pubblico ufficiale in concorso” il 23enne Giuseppe Sodano ed il 22enne Sabato Sabatino, entrambi della provincia di Napoli.
I giovani viaggiavano a bordo di un’autovettura quando, giunti della zona di Casalvieri, una pattuglia ha intimato loro l’alt provocando la reazione dei due napoletani che, per sottrarsi al controllo, hanno tentato di investire i militari che solo grazie alla prontezza di riflessi sono riusciti ad evitare l’impatto. Gli stessi militari si ponevano immediatamente al loro inseguimento allertando contemporaneamente la propria centrale operativa. sono state quindi convogliate in zona altre pattuglie al fine di bloccare ogni via di fuga ai malviventi in quanto era stato anche accertato che l’auto fuggitiva era provento di furto ed in un secondo posto di blocco, attuato da una pattuglia del NORM in direzione dell’Abruzzo, i fuggitivi hanno tentato nuovamente la fuga ma sono stati bloccati e tratti in arresto.
La successiva perquisizione personale e veicolare ha consentito il recupero di alcuni grammi di marijuana con la conseguente segnalazione amministrativa per detenzione di stupefacente per uso personale. Inoltre, Sodano, trovato alla guida della vettura, poiché manifestava sintomi correlati all’assunzione di sostanze stupefacenti, è stato sottoposto ad accertamenti sanitari che stabilivano uno stato di alterazione psico-fisica dovuto all’assunzione di marijuana, è stato anche deferito in stato di libertà per tale reato. L’autovettura recuperata, risultata rubata in provincia di Modena, è stata restituita al legittimo proprietario mentre gli arrestati sono stati associati presso la Casa Circondariale di Cassino a disposizione dell’A.G.