La mostra dei libri, dvd e film sulla battaglia di Cassino

2 novembre 2009 0 Di redazionecassino

Una grande occasione di alto livello culturale si è avuta   presso la Biblioteca comunale “P. Malatesta” che ha visto affluire numerosi scrittori e studiosi  non solo di Cassino, ma anche dai  comuni del Cassinate,  dalla provincia di  Frosinone e alcuni da Roma.
Il segretario del Comitato della Battaglia di Montecassino, prof. Giovanni D’Orefice, coordinatore della mostra e dei lavori, in apertura ha portato i saluti  del Direttore generale  del Ministero dei Beni e Attività Culturali,  Maurizio Fallace, che pure era giunto appositamente  in mattinata a  Cassino, è stato richiamato improvvisamente a Roma per impegni istituzionali.  Il direttore ha, però,  lasciato un  messaggio  in cui elogia l’opera svolta:  “Con l’obiettivo di voler recuperare la memoria storica di questo tragico evento, il Comitato celebrativo della Battaglia di Montecassino e il CDSC hanno intrapreso, oltre a numerose attività di ricerca, questa  mostra, ricca di pubblicazioni, di documenti e di prodotti audiovisivi da proporre al grande pubblico e alle giovani generazioni. Una attività che tanto più si rivela meritoria ed attuale ai nostri giorni, travagliati da conflitti e scontri  che funestano questo nostro mondo.
I lavori e gli studi intrapresi sulla Battaglia di Montecassino portano a così nuove indagini e comprensioni storiche, grazie anche alle attività svolte dal Comitato celebrativo, organismo vitale e fortemente  radicato nel territorio locale, nonché punto di riferimento per la comunità scientifica nazionale ed internazionale”.
Il sindaco  di Cassino Bruno Vincenzo Scittarelli ha portato  il suo saluto  ed ha sottolineato come questa seconda considerevole raccolta di opere e di documenti  si va ad aggiungere a quella già esistente presso la Mediateca   annessa al museo Historiale e costituirà un successivo patrimonio che creerà, di sicuro, nuove stimolanti occasioni per le nuove generazioni che vorranno riscoprire le loro radici e la loro storia.
Ha concluso riconoscendo come tutto ciò sia stato   possibile realizzarlo grazie alla disponibilità di persone che hanno creduto nel progetto e lo hanno portato avanti, così come associazioni culturali, in particolare il CDSC (Centro Documentazione e Studi  Cassinati) e l’Associazione “Letterature dal Fronte”; ma soprattutto grazie al contributo che la Regione Lazio e l’Amministrazione Provinciale di Frosinone hanno concesso all’iniziativa.  Si è augurato che questo sia l’inizio di una proficua collaborazione tra gli Enti, che finora è stata molto carente.

L’Ass. alla Cultura dell’Amministrazione Provinciale di Frosinone, Arch. Antonio Abbate,
ha voluto presiedere alla cerimonia di apertura della mostra  ed ha messo in rilievo come queste iniziative servano non solo a conservare la memoria  storica, ma a stimolare le attività culturali necessarie per la valorizzazione della nostra provincia.  Egli ha assicurato, perciò, tutta la sua personale disponibilità ad appoggiare  attività simili che  possano essere programmate in futuro.

Il presidente del CDSC ONLUS, Giovanni Petrucci ha portato il saluto dell’Associazione ed  ha evidenziato come il  bollettino del CDSC da sempre con particolare attenzione gli argomenti e  temi che riguardano le vicende belliche del 1943-44, così come anche nell’ultimo numero che apparso in questi giorni.   Ha ricordato che la stessa associazione, il 10 settembre u.s., ha tenuto, presso  la Chiesa di S. Antonio  in Cassino, una commemorazione religiosa,  presieduta dall’Abate dom Pietro Vittorelli, per ricordare tutte le vittime del primo bombardamento.

Quindi la relazione di dom Faustino Avagliano, archivista di Montecassino, che ha rievocato i momenti tragici della distruzione dell’Abbazia e l’opera di don Anelo Pantoni che provvidenzialmente aveva redatto per la Sovrintendenza tutti i rilievi  prospettici e fotografici dell’edificio abbaziale. Quei documenti conservati a Roma risultarono così dopo la distruzione  molto preziosi per poter procedere alla ricostruzione dell’Edificio sacro dov’era e com’era.
Proprio la relazione fatta da don Angelo Pantoni pubblicata dalla rivista Napoli Nobilissima apre simbolicamente  il catalogo dei libri esposti nella mostra.
La prof.ssa Silvana Casmirri, ordinaria di Storia Contemporanea presso l’Università degli studi di Cassino ha presentato sinteticamente il grande lavoro svolto per la raccolta di cosi tante pubblicazioni messe in mostra (86 volumi, 120 filmati in DVD e CD).
Nel suo intervento ha  stilato una classificazione delle opere secondo gli argomenti diversi: dai saggi storici, ai memoriali autobiografici  che sono davvero molti ed ha evidenziato come alcuni di essi siano anche scritti da donne; poi le ricerche sul campo, come quella denominata  “ I laboratori della memoria nella valle dei Santi” finanziata dal Comitato Celebrativo della Battaglia di Montecassino e che lo storico Tommaso Baris ha recentemente  riportato  nel suo ultimo volume “Voci dal passato”.
La prof.ssa  ha rilevato come ci sia una sezione abbastanza ricca di opere  prodotte da autori stranieri: tedeschi, polacchi, inglesi, americani, per lo più reduci che hanno voluto fare ognuno il loro diario di guerra.
La mostra resta aperta fino al 7  novembre e prevede un programma di proiezioni ed eventi :
2    novembre ore 17,00  Natale di sangue ad Ortona-  film documentario di Fabio Toncelli
3    novembre ore 17,00- Linea Gustav – DVD  prodotto dalla  Coop. Bassa Ciociaria
4    novembre ore 17,00- Linea Gustav  film di Luca Aversa
5    novembre ore 17,00 – Presentazione del libro  per ragazzi “Battleskate” di Giuseppe Paone
6    novembre ore 17,00-  Rosa e Cassino  di Simona Tortolano
ore 17,30 – Cassino 60 anni dopo di Marco D’Aguanno
Il 7 novembre alle ore 17,00 la mostra si con la visione in prima assoluta del    prima assoluta della versione completa del   film La battaglia di Montecassino di Fabio Toncelli andato in onda su Rai  Tre Ulisse “Il piacere della scoperta, il 26 settembre con la conduzione di Alberto Angela.
A conclusione della serata ci sarà  la consegna degli attestati di benemerenza agli autori ed  agli editori che hanno partecipato con le loro opere alla mostra.
Per l’occasione sarà distribuito  il catalogo della mostra realizzato dal Comitato della battaglia di Montecassino in collaborazione con il CDSC ONLUS.