Mancano anestesisti al Santa Scolastica, gli interventi rischiano lo stop

12 novembre 2009 0 Di redazione

Possibile blocco delle sedute operatorie a causa della mancanza di anestesisti.
E’ questa la situazione che si è prospettata durante l’incontro di questa mattina tra il sindaco di Cassino, e i sanitari dell’Ospedale Santa Scolastica.
Il problema dell’eventuale interruzione dell’importante servizio delle attività chirurgiche, tranne quelle legate alla emergenza pura, ha fatto da sfondo a un incontro che si è svolto nel segno della massima collaborazione e impegno. La situazione della sanità è purtroppo sempre più preoccupante. Le note vicende politiche che hanno investito la Regione Lazio e che hanno determinato lo scioglimento del Consiglio regionale, hanno creato una vacanza di potere politico che certamente allunga i tempi per la risoluzione dei problemi.
Il sindaco nel recepire le istanze dei primari presenti e di tutti i sanitari si è impegnato a confrontarsi urgentemente con la dottoressa Costantini al fine di mettere in atto le necessarie misure organizzative per garantire i turni atti al regolare funzionamento delle sale operatorie; nel contempo si è assunto l’impegno a un lavoro comune e sinergico al fine di pervenire al più presto alla definizione degli obbiettivi legati alla concreta realizzazione del DEA di 1° livello nella convinzione che il rafforzamento e il potenziamento contemporaneo dell’area medica e dell’area chirurgica sono premessa indispensabile per dare all’ospedale di Cassino e all’intero polo D quella dignità necessaria ed indispensabile per ar fronte ai bisogni dei cittadini.