Rappresentanti di tre Regioni al torneo di bocce

17 novembre 2009 0 Di redazione

Grande successo per il “V Torneo Città di Viticuso”, organizzato dall’Associazione sportiva bocciofila del paese in collaborazione con il comitato provinciale della Federbocce e con il patrocinio del Comune di Viticuso (Fr).
La gara, per le categorie A, B, C e D, ha visto la partecipazione di 125 terne per un totale di 375 partecipanti provenienti dal Lazio, dalla Campania e dall’Abruzzo.
Questi numeri, ha dichiarato il presidente provinciale di Federbocce, Giacomo Carinci, dimostrano l’ottimo successo dell’iniziativa e la lodevole organizzazione messa in atto dall’associazione di Viticuso, presieduta da Gianluca Papa, e dal suo vicepresidente Vincenzo Caira che si è speso al massimo e in prima persona per garantire che tutto procedesse per il meglio e che ha pertanto potuto conseguire anche l’obiettivo non solo sportivo di far conoscere il paese al di fuori dei confini provinciali.
In questa occasione il presidente provinciale ha voluto ricordare i considerevoli risultati sportivi raggiunti da Viticuso nella sezione femminile e giovanile, nonché il generoso contributo dato dal circolo in favore delle bocciofile abruzzesi duramente colpite dal terremoto.
Anche il Sindaco ha voluto portare il suo saluto durante le premiazioni che hanno visto arrivare al quarto posto Nicola Striano, Gaetano D’Orsi e Agostino Milite (circolo S. Giovanni Battista di Salerno); al terzo posto Sergio Iannini, Emanuele Bassi e Aldo Ferrari (circolo Stella Azzurra di Roma); al secondo posto Pietro Visocchi, Alfredo Antonucci ed Enzo Marchione (circolo Settignano di Frosinone); al primo posto Alessio Comedini, Marcello Mefistofele ed Amerigo Diomei (circolo Boville di Roma).
Il vicepresidente Vincenzo Caira ha ringraziato tutti coloro che si sono adoperati per la riuscita della manifestazione sportiva, i soci del circolo e il consiglio direttivo, il presidente provinciale Carinci, l’arbitro regionale Achille Marrocco, gli arbitri di campo Michele Pasquariello e Antonio Di Principe, il Sindaco Edoardo Fabrizio, che ha creduto nell’iniziativa sostenendo gli sforzi organizzativi dell’associazione.
L’Associazione bocciofila, ha ricordato Caira, è nata come una piccola realtà, ma grazie all’impegno e al sacrificio dei soci, è riuscita a crescere a piccoli passi nel corso degli anni, arrivando a conseguire i brillanti risultati di oggi che sono uno stimolo a crescere ulteriormente per diffondere e valorizzare l’attività sportiva e il ruolo socio-educativo ad esso connesso.
Le parole del vicepresidente hanno trovato riscontro nel grande apprezzamento e nel legittimo orgoglio che si respiravano in tutto il paese per essere sede di un torneo così importante , come ha dichiarato, tra il folto pubblico presente, Gianna D’Agostino: “pur non essendo una sportiva mi fa piacere che si svolgano iniziative del genere perché ritengo portino delle ricadute positive e offrano una occasione di intrattenimento valido e piacevole”. Il primo lustro del torneo è stato così festeggiato al meglio.