“Vogliono una vita spericolata”, in 120 sorpresi con la droga al tour di Vasco

12 novembre 2009 0 Di redazione

“Voglio una vita spericolata…voglio una vita piena di guai”. La celebra frase del rocker di Zocca deve essere stata presa alla lettera da 120 ragazzi della provincia di Caserta che in occasione del tour organizzato dal famoso cantante italiano sono stati controllati e trovati in possesso di sostanza stupefacente.
Dei 120 ragazzi, addirittura 15 sono stati denunciati a piede libero alla Procura della Repubblica di Santa Maria Capua Vetere in quanto per loro è scattata l’accusa di detenzione ai fini di spaccio.
I predetti soggetti, caduti nelle maglie dei controlli meticolosamente predisposti dalle Fiamme Gialle di Aversa, hanno anche cercato di disfarsi della sostanza stupefacente nella convinzione di riuscire ad eludere i controlli.
Il dispositivo repressivo posto in essere prevedeva tuttavia la presenza di una cospicua aliquota in borghese che interveniva costantemente in ausilio alle unità cinofile antidroga.
I restanti 105 ragazzi verbalizzati sono stati segnalati alla Prefettura per uso personale.
Per questi ultimi, la bravata di una notte potrà costare la sospensione della patente o del porto d’armi o del passaporto ovvero il divieto di conseguire tali documenti.
In totale, nel corso della sei serate sono stati complessivamente sottoposti a sequestro 300 grammi di sostanza stupefacente, in prevalenza hashish e marijuana, ma non sono mancati i fermi di eroina cocaina e di alcune pasticche di ecstasy.