Giorno: 12 dicembre 2009

12 dicembre 2009 0

Terremoto, scossa tra le province di L’Aquila e Frosinone

Di redazione
(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({ google_ad_client: "ca-pub-3708340944781441", enable_page_level_ads: true });

Una scossa di magnitudo 2,5 è stata registrata tra le province de L’Aquila e Frosinone. Le località più vicine all’epicentro sono Balsorano (AQ), Sora e Castelliri (FR). Il sisma è stato avvertito alle 4:14 ma sembra che non abbia arrecato danni a cose o persone.

12 dicembre 2009 0

Frana sulla strada Palianese Sud, presto l’intervento dell’amministrazione provinciale

Di redazione

L’altra mattina, l’Assessore ai Lavori Pubblici della Provincia di Frosinone, Alessandro Cardinali, su sollecitazione del Vice Sindaco di Paliano con delega ai Lavori Pubblici, Tommaso Cenciarelli, ha effettuato un sopralluogo per verificare lo stato di percorribilità delle arterie provinciali che attraversano il territorio comunale. L’attenzione del rappresentante della Giunta provinciale è ricaduta, in particolare, sulla frana che si è verificata nei mesi estivi, per via delle abbondanti piogge, proprio all’imbocco della Palianese Sud. “Domani (ieri ndr.) – ha dichiarato Cardinali – darò incarico ad un geologo e ad un ingegnere per poter effettuare subito l’intervento sulla frana. Nei prossimi giorni, inoltre, un tecnico della Provincia si recherà a Paliano per concordare con i tecnici comunali un programma di interventi concordato e concertato con l’Amministrazione Comunale per migliorare la viabilità di competenza della Provincia ma che interessa il territorio palianese”. Soddisfazione per l’impegno dell’Ente di Piazza Gramsci è stata espressa da Cenciarelli: “Quella dell’Assessore Cardinali è una risposta concreta non solo al problema specifico dello smottamento del terreno. Siamo fiduciosi di mettere mano al più presto alle condizioni in cui si presentano attualmente tanto la Palianese Nord verso Anagni che la Palianese Sud”.

12 dicembre 2009 0

A caccia di ladri, i carabinieri scoprono una piantagione di marijuana

Di redazione

Cercano ladri ma trovano una piantagione di marijuana. I carabinieri, da alcune settimane, hanno dovuto intensificare i controlli sul territorio di Lanciano (Ch) e dell’hinterland per tentare di porre un freno al fenomeno dei continui furti che stanno interessando il territorio. Per questo, anche una porta lasciata incautamente aperta fa pensare al passaggio di ladri. I carabinieri si sono avvicinati, giovedì sera, ad una casa Sant’Eusanio del Sangro (Ch) che aveva il portone socchiuso. Sono entrati nell’appartamento e perlustrando le stanze, si sono accorti che, una di esse, era stata trasformata in una serra dove il proprietario coltivava marijuana. Si tratta di una quantità tale che, secondo i carabinieri, sarebbe servita per alimentare il mercato dello stupefacente dei comuni di Lanciano, Casoli, Castel Frentano, Altino. Gli otto chili di droga, quindi, sono stati sequestrati mentre sono scattate le manette per il narcoagricoltore. Si tratta di Fulvio D. C. 26 anni, operaio che dalla vendita dello stupefacente, dopo la “mietitura” e l’essiccazione, avrebbe guadagnato circa 40 mila euro, l’equivalente di due anni del suo stipendio da operaio.

12 dicembre 2009 0

Colpita da malore, anziana salvata dai carabinieri

Di redazione

Un’anziana donna è stata salvata da sicura morte dai carabinieri della stazione di Castel del Giudice, piccolo centro dell’Alto Molise della provincia di Isernia, a confine con la provincia dell’Aquila. Nel primo pomeriggio di ieri alcuni cittadini della piccola comunità, preoccupati dal non aver notato, come da quotidiana abitudine una anziana donna che vive da sola in una abitazione in quel centro hanno allertato i carabinieri. I militari subito giunti sul posto, non avendo risposta a vari tentativi di bussata dall’esterno della casa, non hanno esitato ad accedere nell’abitazione mediante l’utilizzo di una scala a pioli tramite una finestra chiusa posta al primo piano dello stabile. Una volta all’interno i militi hanno trovato l’87enne riversa sul pavimento del bagno dell’abitazione svenuta ma fortunatamente ancora viva. La donna, colpita da una grave patologia neurologica, è stata così posta in salvo da sicura morte con un tempestivo intervento dell’ambulanza del 118 fatta intervenire con conseguente ricovero presso l’ospedale di Castel di Sangro.

12 dicembre 2009 0

Il degrado nel parco di piazza Labriola, in una interrogazione consiliare

Di redazione

La mancanza di manutenzione nel parco giochi di piazza Labriola a Cassino (Fr) è oggetto di una interrogazione consiliare presentata dai consiglieri di opposizione Marino Fardelli, Orazio Picano, Alessandro Varone, Attilio Perna, Vincenzo Vittorelli, Emilio Iannetta e Anna Teresa Formisano. Nel documento si legge: “Considerato che il Comune di Cassino inaugurò anni addietro il parco giochi presente in P.zza Labriola con tanto di verde, irrigazione, nuovi giochi, rappresentando per i residenti di Cassino una piccola oasi verde dove poter far trascorrere tempo libero ai propri bambini; Rilevato, come si evince anche da documentazione fotografica allegata, che nello stesso parco giochi non viene svolta opera di manutenzione e pulizia dell’area; Preso atto che all’interno di Piazza Labriola persiste una fontana pubblica ma che il più delle volte risulta non funzionante e che lo spazio della stessa risulta abbandonato nell’incuria e nella sporcizia; Considerato che vi sono alcuni giochi rotti, panchine divelte, parti di terreno acquitrinose dove si forma ad ogni piccola pioggia, fango e pozzanghere; Constatato che lo stato delle cose causa disagi ai fruitori dei giardini per lo più anziani e bambini; Considerato che oltre la Villa Comunale il presente parco giochi è l’unico presente all’interno della Città di Cassino; si interroga per sapere: – Come mai per non viene svolta manutenzione o relativa sostituzione ai giochi obsoleti e rotti e alle panchine divelte e relativa manutenzione per la fontana pubblica posta dinanzi al Palazzo di Giustizia, brutto biglietto da visita per la nostra Città; – Se il Settore di competenza ha previsto all’interno del parco giochi interventi di riqualificazione e recupero dell’area destinata ai bambini”.

12 dicembre 2009 0

Stalking al femminile, insegue il suo ex e lo picchia con una chiave inglese

Di redazione

Telefonate minatorie e ingiuriose, un fiume di sms, ppostamenti e inseguimenti in auto, finanche aggressioni fisiche con percosse utilizzando anche una chiave inglese. Fatti, perpetrati da una donna, che costituiscono l’ultima frontiera dei cambiamenti della società in cui l’uomo la fa, o meglio la faceva, da padrone nel bene ma soprattutto nel male. Ieri, una donna è stata arrestata per stalking nei confronti del suo ex compagno. L’uomo, un imprenditore 40enne di Atri (Te), a maggio aveva troncato la relaziona con la donna, impiegata pubblica di pochi anni più giovane. Lei non aveva digerito quella decisione e dopo l’inefficacia di telefonate e sms, ha iniziato a pedinare il suo ex fidanzato fino a inseguirlo, bloccarlo con l’auto e, pensate, fino a picchiarlo cion una chiave inglese. Tutto fino a quando non è stata sporta una denuncia in segui alla quale sonom partite le indagini. Ieri è stataeseguita un’ordinanza di custodia cautelare di detenzione in carcere. La donna quindi è stata arrestata dalla polizia.

12 dicembre 2009 0

Riapre la scuola materna ed elementare di Caira

Di redazione

La scuola elementare e materna di Caira riaprirà i battenti nell’immediata vigilia di Natale con una rappresentazione degli alunni della scuola cui presenzieranno i vertici comunali e scolastici, rappresentanti della Regione Lazio e le famiglie dei piccoli alunni. Il plesso chiuso lo scorso anno a causa di preoccupanti segni di cedimentio strutturali è stato interessato da lavori di consolidamento. Il sindaco Bruno Vincenzo Scittarelli e l’assessore ai Lavori Pubblici Giuseppe La Norcia, che hanno personalmente seguito il lungo iter dei lavori di recupero strutturale e messa in sicurezza dell’edificio, ringraziano per la proficua e continua collaborazione manifestata il dirigente del Genio Civile di Cassino, l’ing. Giuseppe Panarello, che ha coordinato gli interventi eseguiti dalla ditta appaltatrice, anch’essa disponibile e attenta alle esigenze manifestate dall’Amministrazione Comunale. Con la ripresa in consegna della scuola ora l’Amministrazione Comunale sta procedendo agli interventi di pulizia delle aree pertinenziali e dei locali e alla sistemazione dell’impiantistica per consentire la programmata ripresa dell’attività didattica.