Giorno: 23 dicembre 2009

23 dicembre 2009 1

Si getta in mare con la bici, salvato da un giovane rumeno

Di redazione
(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({ google_ad_client: "ca-pub-3708340944781441", enable_page_level_ads: true });

Una bella storia di Natale è stata “raccontata” oggi pomeriggio a San Vito Chietino (Marina) dove un ragazzo di Lanciano (Ch), in sella alla sua biciletta, si è lanciatto nel mare rischiando di affogare. Probabilemente la sua scelta era dettata dall’indsana voglia di porre fine alla sua esistenza. Per sua fortuna, però, un ragazzo romeno, si è accorto di quanto stava accadendo e senza batter ciglio, si è tuffato nelle fredde acque dell’Adriatico afferrando quel corpo che annaspava e trascinandolo a riva fecendogli salva la vita. Un bel gesto di solidarietà che riscalda questo Natale freddo e ventilato.

23 dicembre 2009 0

Soldatesse punite se restano incinte

Di redazione

Punite se restano incinte. È la regola a cui sono assoggettate le soldatesse del contingente americano dislocato sul fronte mediorientale. Una direttiva che ha suscitato polemiche infuocate prevede che il soldato donna, se resta incinta mentre è in missione, deve essere rimpatriata entro 14 giorni e rischia anche la corte marziale. Una regola che non vale solo per le donne ma anche per gli uomini, ovviamente nel senso che, il padre viene punito alla stessa maniera della mamma. Il generale Tony Cucolo ha spiegato i motivi di questa regola essenzialmente legati al fatto che le operazioni militari in corso hanno bisogno di ogni unità a disposizione. Ci sarebbero però ben sette casi di maternità su un blocco femminile composto da 1.700 soldatesse. La punizione scatta anche se la gravidanza è relativa ad una coppia di militari uniti dal matrimonio.

23 dicembre 2009 0

Dopo sisma, per la messa di Natale riapre la basilica di Collemaggio

Di redazione

È stata completata a tempi di record la messa in sicurezza della Basilica di Collemaggio che aveva riportato gravi danni dopo il terremoto del 6 aprile scorso. Grazie alla realizzazione di una speciale copertura e agli allestimenti predisposti oltre mille aquilani potranno partecipare alla Santa Messa della notte di Natale che si terrà domani 24 dicembre alle ore 24. La Santa Messa sarà presieduta dall’arcivescovo metropolita dell’Aquila, Mons. Giuseppe Molinari e sarà concelebrata dal vescovo ausiliare Mons. Giovanni D’Ercole. La cerimonia religiosa sarà preceduta alle 21 da una cena organizzata dal Dipartimento della Protezione Civile presso la mensa della Scuola Sottoufficiali della Guardia di Finanza di Coppito con 700 aquilani che hanno perso la propria abitazione a causa del terremoto e che attualmente sono ospitati nelle stanze e negli appartamenti che hanno accolto i grandi della Terra in occasione del summit G8. Alla cena parteciperanno il Sottosegretario alla Presidenza del Consiglio dei Ministri Gianni Letta, il Capo del Dipartimento della Protezione Civile Guido Bertolaso e i vescovi della diocesi dell’Aquila Mons. Molinari e Mons. D’Ercole. Sarà possibile raggiungere la Basilica di Collemaggio solo utilizzando i bus-navetta che effettueranno il servizio a partire dalle ore 23:00 dall’area del parcheggio dello stadio di Acquasanta e dall’area di parcheggio “Trony” in zona Colle Sapone.

23 dicembre 2009 0

Meteo, piogge al nord e venti forti sull’intera penisola

Di redazione

Precipitazioni diffuse e persistenti sulle regioni settentrionali, fino alla Toscana e ancora venti forti dai quadranti meridionali su gran parte della Penisola. Così si preannuncia la giornata di domani, giovedì 24 dicembre, per la persistenza di un fronte umido e perturbato già attivo sul Paese. Sulla base dei modelli disponibili il Dipartimento della Protezione Civile ha emesso un avviso di avverse condizioni meteorologiche che prevede, in particolare, dalle prime ore di domani, precipitazioni diffuse anche a carattere di forte rovescio sulle regioni settentrionali. I fenomeni risulteranno persistenti e con quantitativi localmente elevati sulle zone dell’Appennino settentrionale e sui settori alpini e prealpini orientali. Tali precipitazioni daranno un ulteriore contributo all’innalzamento dei livelli idrici dei corsi d’acqua, già sotto stretto monitoraggio, anche per effetto dello scioglimento della neve accumulata in questi giorni. Al nord, al di sopra degli 800-1.000 metri e, successivamente, solo a quote di montagna, le precipitazioni assumeranno carattere nevoso. Alla luce dell’aumento di temperatura registrato nelle ultime 24 ore, si segnala che il manto nevoso lungo l’intero arco alpino risulterà più instabile ed esposto a rischio valanghe da marcato a forte. A quanti abbiano in programma gite ed escursioni in quota si raccomanda la massima prudenza e si consiglia di consultare i bollettini nivo-meteorologici diffusi a livello locale. Dal pomeriggio di oggi, mercoledì 23 dicembre, si prevede, inoltre, la persistenza di venti forti sull’intera Penisola e sulle due isole maggiori, con mareggiate lungo le coste esposte. Il Dipartimento della Protezione Civile seguirà l’evolversi della situazione in contatto con le Prefetture, le Regioni e le locali strutture di protezione civile.

23 dicembre 2009 1

La soddisfazione di confindustria per l’apertura del nuovo casello di Ferentino

Di redazione

Quindici dicembre 2005. E’ partita quel giorno, in occasione di una riunione organizzata da Confindustria Frosinone presso lo stabilimento Marangoni di Ferentino, l’idea di accelerare la realizzazione del casello autostradale di Ferentino. In quell’occasione la Società Autostrade e l’Amministrazione Provinciale di Frosinone constatarono la possibilità di avviare incontri più serrati per rendere operativi i progetti esistenti e i finanziamenti disponibili. E’ stata la prima tappa del modello Itaca, un metodo di collaborazione tra gli Enti competenti alla realizzazione delle infrastrutture locali ed il sistema delle imprese. il Vice Presidente Vicario di Confindustria Frosinone, Dr. Valerio Zoino sottolinea che: “questa è la dimostrazione che Comuni, Provincia, Consorzio Asi e gli altri Enti competenti, con rinnovata attenzione alla collaborazione, possono produrre assieme risultati positivi”. “Confindustria Frosinone – prosegue Valerio Zoino – riserva un particolare ringraziamento agli imprenditori dell’area per i piccoli-grandi sacrifici che hanno affrontato in questi anni”. Confindustria Frosinone sottolinea, tra ‘altro, che nei mesi scorsi è stata realizzata la sistemazione a verde della rotonda sull’Asse Attrezzato nelle vicinanze del casello da parte delle imprese del Progetto Itaca. Iniziativa decisa con la consapevolezza che anche questo intervento potrà migliorare l’immagine dell’intera area industriale.

23 dicembre 2009 0

CASSINO (Fr), sulla zonizzazione la minoranza salva l’amministrazione

Di redazione

Dai consiglieri di minoranza Anna Teresa Formisano e Marino Fardelli Lunedì sera il consiglio comunale di Cassino ha approvato la zonizzazione acustica del territorio comunale. I consiglieri comunali di opposizione Anna Teresa Formisano e Marino Fardelli sottolineano con una nota stampa l’importanza dello strumento adottato dall’intero consiglio comunale che grazie alla responsabilità dell’opposizione ha permesso così di non vedere il Comune di Cassino condannato al pagamento di una penale di diversi mila euro se in quella sede non veniva approvata la classificazione acustica del territorio. Ad inizio seduta consiliare è stato proprio un consigliere di maggioranza a far rilevare a presenti in Consiglio Comunale, al presidente del Consiglio Comunale e al Sindaco che mancavano diversi consiglieri di maggioranza all’intero dell’Assise pubblica e ha richiesto a gran voce il rispetto dato loro dagli elettori. Tale richiamo del consigliere Ranaldi a tutta l’Assise è stato apprezzato dall’opposizione che ha così con grande senso di responsabilità partecipato fattivamente alla discussione dell’unico punto all’ordine del giorno proposto che è infatti stato votato all’unanimità dei presenti. Si sono susseguiti interventi dei consiglieri Perna, Fardelli, Formisano e Fiorillo. Fardelli e Formisano in una nota stampa hanno dichiarato “grazie all’opposizione tale strumento essenziale è stato approvato dal Consiglio Comunale così come è avvenuto per il Piano Casa di qualche settimana fa. Quando si mette al primo posto l’interesse della cittadinanza l’opposizione oltre a rimarcare inadempienze e osservazioni costruttive per la collettività, continuano Formisano e Fardelli, non si arrocca su degli steccati politici che non producono nulla per il cittadino. Abbiamo dato anche in questa sede un contributo costruttivo ad un documento tecnico-politico di governo del territorio, soffermandoci altresì su due questioni importanti e basilari: su chi dovrà essere demandato all’effettuazione dei controlli, (e l’on.le Formisano ha auspicato che Arpa Lazio e Comune di Cassino avviino controlli nella città per una mappa e per un piano acustico serio che tenga anche in considerazione del Piano Regolatore Generale e del Piano Urbano del Traffico di cui ancora il Comune di Cassino risulta sprovvisto), e quale secondo punto i consiglieri Formisano e Fardelli si sono soffermati sulla necessità di informare i cittadini, l’opinione pubblica predisponendo mediante l‘utilizzo ad esempio del sito internet del Comune di Cassino di adeguata informazione in merito rivolta ai cittadini anche per sviluppare una adeguata coscienza in tal senso perché quando si parla di inquinamento acustico si parla di una problematica ambientale di non poco conto e sicuramente non inferiore a quella ambientale e delle polveri sottili. I consiglieri comunali Formisano e Fardelli nei loro interventi in consiglio comunale, proprio per incrementare il livello di attenzione politica ed amministrativa sul tema dell’inquinamento acustico hanno proposto che il Comune possa predisporre una adeguata campagna di informazione nella Città, negli istituti didattici di Cassino per far comprendere anche ai più giovani la complessità della problematica e sentirsi coinvolti nella gestione di un problema molto sentito a Cassino ad esempio nei periodi estivi con il presentarsi di eventi e manifestazioni che seppur di aggregazione sociale (movida del sabato sera ad esempio, oppure le varie feste in p.zza Green come la Festa della Birra), meritano adeguata attenzione altrimenti al loro verificarsi giustamente i cittadini che risiedono in quelle zone di riferimento sono pronti a ricorsi, denunce e quant’altro utile per disciplinare una problematica sentita e diffusa.

23 dicembre 2009 0

Il bello e il buono di Arpino

Di redazione

Per tutte le festività e fino al 6 gennaio 2010 appuntamento con “Il Buon Natale di Arpino” all’insegna di arte, fede, concerti, degustazioni e artigianato nella città di Cicerone. Nell’ambito dell’iniziativa domenica 27 dicembre 2009 si terrà una giornata speciale con la Mostra del Bello e del Buono, che vedrà l’assegnazione del primo premio miglior olio extra vergine di Arpino, la presentazione del dvd della 39° edizione del Gonfalone, visite guidate nel centro storico, la mostra di artigianato e prodotti tipici e la presentazione delle nuove opere lignee del Maestro Mario Iafrate all’interno della chiesa di S. Domenico. Sarà questa un’occasione per scoprire i tesori dell’arte e della gastronomia di Arpino. Programma: ore 10.00/13.00 • Prodotti tipici • 1° premio miglior olio extra vergine di oliva di Arpino • Artigianato • Visite guidate nel centro storico ore 11.00 • Presentazione nuove opere lignee del Maestro Mario Iafrate – Chiesa S. Domenico – Museo della Lana ore 13.00 • pranzo tipico nei ristoranti ore 18.00 • Presentazione del DVD “Il Gonfalone 39a edizione” presso l’Auditorium Comunale

23 dicembre 2009 1

CASSINO (Fr) – “Zona F” nel degrado, la denuncia dei consiglieri di minoranza

Di redazione

I Consiglieri comunali Anna Teresa Formisano e Marino Fardelli sollecitati da diversi cittadini residenti nel complesso residenziale che si snoda lungo via Casilina Sud e che prende il nome di Residenze e nello specifico Consorzio Cassino 2000 Zona “F”, hanno inviato nei giorni scorsi una lettera indirizzata al Presidente del Consorzio dei Costruttori e per conoscenza all’Amministrazione Comunale di Cassino ponendo l’attenzione su una serie di inefficienze e problematiche serie che dovevano essere già adeguatamente affrontate e risolte. I due consiglieri comunali si sono più volte recati presso la zona per un sopralluogo constatando che la zona versa in uno stato di totale abbandono nonostante nell’ultimo periodo diverse attività commerciali si sono insediate oltre a molti cittadini che hanno pensato bene di acquistare in quella zona un proprio appartamento. Presi carta e penna i due consiglieri comunali hanno posto l’accento su di una serie di problematiche quali la rimozione di ostacoli su piano stradale, il posizionamento di pozzetti, ultimazione dei marciapiedi che allo stato attuale presentano vistosi cavi da interrare, mancanza di segnaletica orizzontale e verticale, mancanza dei parapetti sui ponticelli, bonifica del fossato che raccoglie scarichi dei reflui di altre abitazioni poste a nord della zona, la pulizia e taglio delle erbacce su piano stradale e sui marciapiedi, la mancanza di uno spazio adibito a verde pubblico con giochi per bambini e panchine e relativa alberatura lungo il viale, la richiesta di disinfestazione e derattizzazione nei periodi previsti. Particolare urgente, rappresentano i consiglieri Formisano e Fardelli, e la richiesta di installazione e ultimazione della pubblica illuminazione. La zona non può rimanere ancora al buio completo e se alcuni residenti hanno installato diversi lampioni a proprie spese, “questo è il primo intervento che bisogna effettuare con estrema urgenza” dichiarano Formisano e Fardelli. Inoltre i residenti sempre nelle loro dimostranze hanno fatto rilevare ai due consiglieri comunali di opposizione che la zona non era provvista di relativi cassonetti dei rifiuti e per la differenziata. Grazie all’impegno di Formisano e Fardelli da ieri mattina (oggi per chi legge) la zona è ora servita da 5 nuovi cassonetti di cui 2 per i rifiuti e 3 per la differenziata. Inoltre i due consiglieri comunali propongono nella loro nota anche “la richiesta di ultimazione del collegamento stradale Viale Segni/Viale dei Presidenti con la nuova arteria stradale allo stato attuale senza denominazione che proponiamo venga chiamata Viale Guido Varlese (in memoria dell’amministratore comunale scomparso di recente) e di cui l’intero consiglio comunale ha votato all’unanimità un ordine del giorno con il quale si impegnava a intitolare una strada o edificio comunale”.

23 dicembre 2009 0

Cassino Calcio, la soddisfazione di un settore giovanile in forte crescita

Di redazione

“E’ stato un anno di duro lavoro ma ci accingiamo a concluderlo nella maniera migliore: con la coscienza a posto e con la consapevolezza di aver raggiunto più di un risultato”. E’ un Alessandro Pescosolido in gran forma quello che ha deciso di affidare al sito ufficiale www.sscassino.it bilanci, previsioni ed auguri. Il responsabile del settore giovanile si guarda indietro e non nasconde la sua soddisfazione: “Sono felice di aver potuto ripagare la fiducia che ha posto in me il presidente Clodomiro Murolo scegliendo me per improntare da zero un nuovo modo di fare settore giovanile. Per noi parlano i numeri: 205 atleti tesserati, 7 squadre, una scuola calcio, un’organizzazione societaria capillare e sempre presente. In neanche cinque mesi abbiamo realizzato una struttura valida e professionistica: è per me un piacere ringraziare, oltre al presidente del settore giovanile, Giandomenico Bastianelli, anche i miei più stretti collaboratori: il prof. Ernesto Verdone, Peppino Capizzi, Freddie Gennari, Pompeo Catalano, Mario Marra, Gabriele Colombo; è assieme a loro che abbiamo ottenuto questa crescita, coinvolgendo altri personaggi di spessore in questa avventura. Il mio bilancio non può che partire da qui. Nella mia vita sono sempre stato convinto che il lavoro paghi: ne ho avuto un’ulteriore conferma”. “Abbiamo scommesso – continua “Pesco” – sull’alta professionalità. Cresciamo perché il solo associare la nostra attività ad un simbolo ambizioso ed importante come quello della S.S. Cassino è di per sé una garanzia sufficiente per genitori ed atleti; ciononostante, concentriamo i nostri sforzi anche per trattare i nostri giovani già come professionisti, magari in erba ma pur sempre tali. I preparatori Giancarlo Pittiglio e Maurizio Pescosolido fanno effettuare periodicamente ogni tipo di test atletico ai giocatori, il cui miglioramento è pertanto tenuto perfettamente sotto controllo; questo tipo di professionalità stimola crescita e confronto, tant’è vero che sono testimone dello splendido rapporto che si è creato tra i due professionisti e le squadre. Miglioreremo anche sotto questo aspetto, per essere sempre più professionali e sempre in più campi”. Pescosolido traccia anche un quadro delle situazioni meno positive: “Non è certo tutto rose e fiori: c’è per esempio da fare i conti con innegabili difficoltà organizzative circa l’annoso problema dei campi d’allenamento. Basti pensare che 4 delle nostre 7 squadre effettuano gli allenamenti sul medesimo terreno: una circostanza difficile che, grazie all’intervento del presidente Murolo, contiamo di risolvere a stretto giro. E’ – aggiunge sornione il responsabile – il regalo che mi aspetto dall’ormai prossimo 2010”. Ed i risultati? “Quelli – risponde Pescosolido – sono importanti fino ad un certo punto. Eravamo all’anno zero e bisognava cominciare tutto da capo. Per noi era ed è importante formare prima gli uomini, e poi i giocatori. Abbiamo puntato molto sull’autoctonia del vivaio: rispetto alle altre stagioni, abbiamo azzerato il numero degli atleti in convitto. I nostri giocatori sono tutti prodotti locali, anche per sostenere il club in quella politica di sensibilizzazione che conta di farlo diventare sempre più importante in ambito territoriale”. Ma allora l’obiettivo qual è? Pescosolido non ha dubbi: “L’obiettivo è fornire alla prima squadra giocatori in grado di dire la loro in un contesto professionistico, a costo sensibilmente ridotto rispetto ad oggi. In questo momento devo dire che abbiamo un grande rapporto con la prima squadra, grazie al lavoro svolto da un allenatore di sicuro spessore quale mister Pellegrino: un tecnico che vede il settore giovanile e che cerca in esso elementi utili alla sua causa. Gli auguro ogni successo, anche perché sono le vittorie del club nel suo ambito professionistico a sostenere più di tutto il lavoro e le potenzialità di crescita del settore giovanile”. La conclusione è per fare un augurio generale: “A dirigenti, collaboratori, tecnici, atleti, genitori e testate giornalistiche vanno, insieme ai miei ringraziamenti per quanto costruito insieme finora, gli auguri più sinceri di trascorrere un sereno Natale e di vivere un 2010 denso di successi, sportivi e non”. PROGRAMMA NATALIZIO – Da lunedì pomeriggio gli azzurri sono in vacanza. Effettuato l’ultimo allenamento prima del Natale, Martinelli e compagni si sono dati appuntamento al giorno 28, data in cui ritorneranno a sudare sul terreno del “Salveti”. Ultimo allenamento del 2009 il giorno 31, quando verrà effettuata la sessione antimeridiana. 48 ore di riposo per gli atleti di Pellegrino che si ritroveranno a Cassino il pomeriggio del 2 gennaio. Probabile un amichevole intorno al giorno 4: da destinarsi lo sparring partner.