CASSINO (Fr) – Raccolta differenziata in stallo, interviene l’opposizione

10 dicembre 2009 0 Di redazione

La commissione consiliare Ambiente e Manutenzione, convocata per discutere del regolamento per la raccolta differenziata presso gli esercizi commerciali, è più volte andata deserta, in quanto mancavano alcuni consiglieri comunali di maggioranza. In merito, i componenti della commissione in quota all’opposizione, Marino Fardelli, Vincenzo Vittorelli e Alessandro Varone contestano all’amministrazione comunale ed all’Assessore Petrillo la fase di stallo in cui versa la proposta, peraltro già discussa in sede di consiglio comunale. “Siamo fermi, commentano Fardelli, Vittorelli e Varone, alla proposta presentataci dall’Assessore Petrillo risalente ad inizio febbraio e, nonostante le diverse modifiche apportate anche su nostra proposta, notiamo, al di là degli sforzi dell’Assessore Petrillo e del Presidente Diodati, che nella maggioranza non c’è una chiara volontà politica ad iniziare questo particolare tipo di raccolta differenziata, almeno per i locali commerciali di Cassino. Sarebbe, comunque, un timido segnale verso la realizzazione di una vera raccolta differenziata da estendere a tutta la città con il porta a porta ”. Nel corso di un recente Consiglio Comunale il documento venne presentato, ma l’opposizione sollevò alcune eccezioni di merito e di forma che indussero l’Assessore Petrillo e la Sua maggioranza a ritirare la proposta e riportarla in commissione. Da qui una serie di convocazioni della commissione stessa che o è andata deserta in quanto mancavano i consiglieri comunali di maggioranza, come nell’ultima seduta del 2 dicembre scorso, oppure mancavano alcuni atti in allegato alla proposta. “Speriamo, concludono i consiglieri di opposizione, che quanto prima anche Cassino possa annoverarsi tra quelle città virtuose che iniziano la raccolta differenziata. Una città importante come la nostra non può rimanere sempre a guardare su tematiche ambientali così importanti e non avere una progettualità di medio e lungo respiro, come sollecitano molti cittadini. L’auspicio è che entro l’anno possa finalmente prendere corpo questo particolare tipo di raccolta differenziata, per poi successivamente estenderla a tutta la città attraverso un serio progetto di differenziata porta a porta”.
Marino Fardelli (Indipendente) – Alessandro Varone (Socialisti) – Vincenzo Vittorelli (Pd)