CASSINO (Fr) – “Zona F” nel degrado, la denuncia dei consiglieri di minoranza

23 dicembre 2009 1 Di redazione

I Consiglieri comunali Anna Teresa Formisano e Marino Fardelli sollecitati da diversi cittadini residenti nel complesso residenziale che si snoda lungo via Casilina Sud e che prende il nome di Residenze e nello specifico Consorzio Cassino 2000 Zona “F”, hanno inviato nei giorni scorsi una lettera indirizzata al Presidente del Consorzio dei Costruttori e per conoscenza all’Amministrazione Comunale di Cassino ponendo l’attenzione su una serie di inefficienze e problematiche serie che dovevano essere già adeguatamente affrontate e risolte. I due consiglieri comunali si sono più volte recati presso la zona per un sopralluogo constatando che la zona versa in uno stato di totale abbandono nonostante nell’ultimo periodo diverse attività commerciali si sono insediate oltre a molti cittadini che hanno pensato bene di acquistare in quella zona un proprio appartamento. Presi carta e penna i due consiglieri comunali hanno posto l’accento su di una serie di problematiche quali la rimozione di ostacoli su piano stradale, il posizionamento di pozzetti, ultimazione dei marciapiedi che allo stato attuale presentano vistosi cavi da interrare, mancanza di segnaletica orizzontale e verticale, mancanza dei parapetti sui ponticelli, bonifica del fossato che raccoglie scarichi dei reflui di altre abitazioni poste a nord della zona, la pulizia e taglio delle erbacce su piano stradale e sui marciapiedi, la mancanza di uno spazio adibito a verde pubblico con giochi per bambini e panchine e relativa alberatura lungo il viale, la richiesta di disinfestazione e derattizzazione nei periodi previsti. Particolare urgente, rappresentano i consiglieri Formisano e Fardelli, e la richiesta di installazione e ultimazione della pubblica illuminazione. La zona non può rimanere ancora al buio completo e se alcuni residenti hanno installato diversi lampioni a proprie spese, “questo è il primo intervento che bisogna effettuare con estrema urgenza” dichiarano Formisano e Fardelli. Inoltre i residenti sempre nelle loro dimostranze hanno fatto rilevare ai due consiglieri comunali di opposizione che la zona non era provvista di relativi cassonetti dei rifiuti e per la differenziata. Grazie all’impegno di Formisano e Fardelli da ieri mattina (oggi per chi legge) la zona è ora servita da 5 nuovi cassonetti di cui 2 per i rifiuti e 3 per la differenziata. Inoltre i due consiglieri comunali propongono nella loro nota anche “la richiesta di ultimazione del collegamento stradale Viale Segni/Viale dei Presidenti con la nuova arteria stradale allo stato attuale senza denominazione che proponiamo venga chiamata Viale Guido Varlese (in memoria dell’amministratore comunale scomparso di recente) e di cui l’intero consiglio comunale ha votato all’unanimità un ordine del giorno con il quale si impegnava a intitolare una strada o edificio comunale”.