Duro colopo alla contraffazione di dvd e play station, maxi sequestro della finanza

16 dicembre 2009 0 Di redazione

I finanzieri della Compagnia di Caserta, a seguito di accurata attività info – investigativa, condotta attraverso accertamenti sul territorio ed interrogazioni alle banche dati in uso al Corpo, hanno perquisito una abitazione del capoluogo rinvenendo una notevole quantità di DvD, Films & Play Station contraffatti (per un totale di 6.173 unità), nonché due torri di masterizzazione, n. 16 masterizzatori singoli, n. 1 computer, n. 5 lettori C.D. rom singoli, n. 1 plastificatore e n. 13.382 locandine illecitamente fotocopiate.
I suddetti supporti magnetici erano stati illecitamente duplicati e risultavano sprovvisti del prescritto bollino “S.I.A.E.”, ancorché accuratamente confezionati e muniti dell’apposita “cover”, pronti per essere venduti, ovvero “vergini”, con le locandine già pronte per l’uso.
Alla luce di tali risultanze, un soggetto di nazionalità italiana, G.D.V., di anni 59, è stato denunciato alla competente Autorità Giudiziaria per duplicazione abusiva e detenzione di materiale informatico contraffatto, in violazione della normativa penale e speciale.
Tutte le apparecchiature di riproduzione delle opere (computer, masterizzatori e plastificatore), nonché i numerosissimi DVD, sono stati sottoposti a sequestro, impedendone così anche la loro commercializzazione ovvero l’illecita duplicazione.
Il responsabile, oltre alle sanzioni penali, andrà incontro anche alle specifiche sanzioni amministrative che, nello specifico, ammontano ad € 688.452.
Il servizio svolto testimonia ulteriormente il ruolo di polizia economico – finanziaria svolto dal Corpo nell’odierno contesto sociale, a tutela del mercato, dei leali operatori del settore e dei consumatori.