“Importavano prostitute”, maxi operazione della polizia

1 dicembre 2009 0 Di redazione

Favorivano la prostituzione sull’intera costa abruzzese permettendo a donne asiatiche o africane e a transessuali sudamericani di entrare clanderstinamente in Italia. Sette persone sono state arrestate ieri nel corso di una operazione svolta da commissariati e squadre mobili di Pescara, Teramo, Chieti, Lanciano, Vasto. Sette misure cautelari, sedici perquisizioni, ventitre indagati hanno dato lavoro a circa 80 poliziotti. L’operazione denominata Oriente ha riguardato principalmente un cittadino cinese residente a Montesilvano (Pe) che ha fatto entrare illecitamente in Italia un centinaio di connazionali, un altro che favoriva l’ingresso di cittadini nordafricani. Due indagati sono accusati di avere sfruttato la prostituzione di donne e transessuali clandestini sudamericani. L’attività veniva esercitata in abitazioni di Francavilla al Mare (Ch).