Morto in treno, stabilita la fascia oraria entro cui l’uomo sarebbe deceduto

9 dicembre 2009 0 Di redazione

Silvestro Leva sarebbe morto tra le 19.30 di lunedì e l’una di martedì notte. Lo ha stabilito il medico legale Antonella Conticelli nel corso dell’ispezione cadaverica svolta ieri pomeriggio. Una fascia di tempo che non aiuta il lavoro investigativo della polizia ferroviaria di Cassino, coordinata dal comandante Marisa Di Fruscia, nel capire se l’uomo è arrivato a Cassino già morto sul treno Napoli Cassino, giunto nella stazione alle 21 circa, oppure se il suo decesso è avvenuto successivamente per poter quindi ipotizzare che la sua salma sia stata caricata sul treno dopo l’arrivo in stazione.