Morto in treno, mistero sulla causa del decesso

9 dicembre 2009 0 Di redazione

Intanto stamattina sono arrivati a Cassino, da Calvi Risorta (Ce), i suoi familiari per effettuare il riconoscimento della salma e parlare con gli investigatori. I familiari hanno descritto il 41enne come una persona tranquilla, senza grilli per la testa ma soprattutto non hanno saputo dire se l’uomo avesse potuto avere un motivo per arrivare a Cassino. Gli investigatori non si sbilanciano, per avere un quadro chiaro è necessario aspettare gli esiti dell’autopsia prevista per domani. Le ferite dietro la testa non sarebbe profonde a tal punto da poterne causare il decesso. Altri segni sul corpo, però, non ce ne sono e neanche sono stati trovati indizi che potessero far pensare all’overdose. Insomma, un mistero fitto.