Ruba una carta bancomat e si da a spese folli, rom in manette

19 dicembre 2009 0 Di redazione

I Carabinieri della Stazione di Vasto (Ch), in esecuzione di ordinanza di custodia cautelare in carcere, hanno tratto in arresto per ricettazione e uso indebito di carta di pagamento, Sante Bevilacqua, di 29 anni di Vasto, etnia rom. L’uomo, utilizzando una carta bancomat, rubata a F. G., 23 enne operaio di Vasto, aveva effettuato vari pagamenti presso alcuni negozi e tentato di effettuare prelievi presso sportelli bancomat di istituti di credito della città, per un importo complessivo di 600 Euro, prima che la stessa venisse bloccata. F. G., infatti, dopo circa due giorni, si era accorto che dal suo zainetto, lasciato momentaneamente in uno spogliatoio, mancava il portafogli contenente, tra l’altro, anche il bancomat. Si è quindi recato presso la stazione dei Carabinieri, e ha sporto regolare denuncia di furto contro ignoti. Le indagini, svolte dagli uomini al comando del capitano Giuseppe Loschiavo hanno consentito di individuare il responsabile dell’utilizzato della carta di pagamento rubata. Gli elementi raccolti dai carabinieri a carico dell’indagato, infine, sono stati ritenuti dalla Procura della Repubblica di Vasto, sufficienti ad inchiodare il giovane rom alle sue responsabilità. La legge, in questi casi, tenuto conto anche della pericolosità sociale del soggetto, prevede l’arresto. Bevilacqua Sante, quindi, é stato tratto in arresto ed associato nel carcere di Vasto.