Stazione ferroviaria, tre tragedie in 20 giorni

26 dicembre 2009 0 Di redazione

In meno di venti giorni il tratto ferroviario che attraversa Cassino è stato al centro di tre episodi che hanno visto il decesso di altrettante persone. Un periodo sfortuna quello che sta vivenedo la stazione ferroviaria, che, come ultimo episodio, ha visto il decesso di Maria M. Investita ed uccisa ieri sera nel territorio di Cervaro da un treno. Il primo episodio è avvenuto l’8 dicembre quando, alle 14 del pomeriggio, prima che il convoglio Cassino Napoli partisse, il capotreno ha trovato in un vagone il corpo di un uomo. Le ferite rinvenuto dietro al cranio hanno fatto sospettare che si trattasse di un omicidio, salvo poi scoprire che la morte, con tutta probabilità, era sopraggiunta a causa assunzione di droga o eccessiva assunzione di alcool. Alcuni giorni fa un convoglio, in territorio di Piedimonte, ha travolto e ucciso un operaio di Castrocileo prossimo alla pensione.