Travolto da un treno Intercity, muore un operaio di 57 anni

19 dicembre 2009 0 Di redazione

Una tragedia a pochi giorni dal Natale e ad un passo dalla pensione. Armando Iannetta, 57 anni di Castrocielo (Fr), è morto questa notte poco dopo la mezzanotte mentre, insieme ad un collega, stava verificando la funzionalità degli impianti ferroviari appena fuori la stazione di Piedimonte San Germano. L’uomo, dipendente di Rfi (Rete Ferroviaria Italiana), è stato travolto ed ucciso da un treno intercity diretto a Roma. Sulle cause dell’incidente che restano al momento ignote, stanno indagando gli agenti della polizia ferroviaria di Cassino diretti dal comandante Marisa Di Fruscia e coordinati dall’ispettore capo Giovanni Visco. Il treno è stato fermato per permettere di effettuare i rilievi, ma poi è ripartito. Inevitabili le ripercussioni sul traffico ferroviario che ha subito notevoli ritardi. L’operaio è morto sul colpo e l’ispezione cadaverica è avvenuta sul posto. La procura di Cassino ha aperto un fascicolo per omicidio colposo a carico di ignoti. Il prossimo anno, Armando Iannetta avrebbe raggiunto l’età della pensione, ma l’intercity, e quindi la tragedia, gli hanno impedito di raggiungere l’obiettivo.
Ermanno Amedei