Università / Oltre 300 partecipanti alla competizione “Castoro”, l’elenco dei vincitori

21 dicembre 2009 0 Di redazione

Il Laboratorio di Tecnologie dell’istruzione e dell’apprendimento (d’ora in poi Laboratorio) del Dipartimento di Scienze umane e sociali dell’Università di Cassino, che negli ultimi tre anni ha partecipato a molteplici attività di studio e ricerca sull’alfabetizzazione digitale e sullo sviluppo delle competenze digitali, ha consentito quest’anno al nostro paese di partecipare per la prima volta alla competizione internazionale “Castoro”. Tale competizione è stata istituita nel 2004, a partire da un’idea della prof. V. Dagiene dell’Università di Vilnius (per questa ragione è stata originariamente denominata “Bebras”, dal corrispondente nome del roditore in lingua lituana), e nel corso degli ultimi anni ha coinvolto un numero sempre crescente di nazioni (al momento 15) e quasi centomila
giovani delle diverse nazioni partecipanti. La competizione che porta i giovani a confrontarsi con un questionario variamente articolato prevede diverse fasce d’età che possono essere sintetizzate come segue:
a) benjamin, ovvero ragazzi e ragazze di età compresa tra i 10 ed i 12 anni (corrispondenti alleclassi 4 e 5 elementare e 1 media);
b) juniores, di età compresa tra i 13 ed i 15 anni (corrispondenti alle classi 2 e 3 media e 1 superiore);
c) seniores, di età compresa tra i 16 ed i 19 anni (ultimi anni della scuola media superiore).
La partecipazione alla competizione è stata la diretta conseguenza dell’ammissione del direttore del Laboratorio, dr. Antonio Cartelli, all’interno del comitato organizzatore della manifestazione; egli ha infatti partecipato nel maggio 2009 alle attività di preparazione delle prove utilizzate per il questionario di quest’anno.
Il principale obiettivo della manifestazione è la valutazione delle competenze informatiche, e più in generale tecnologiche, delle giovani generazioni. Attraverso la manifestazione il comitato organizzatore ambisce a motivare ed incentivare i giovani all’approfondimento delle conoscenze, abilità e competenze informatico-comunicative, nonché a favorire la scoperta di “giovani talenti” che possano approfondire e sviluppare le loro eventuali innate predisposizioni.
Nel caso specifico italiano, accanto agli obiettivi testé delineati, ci si prefigge di favorire nei ragazzi e negli insegnanti l’acquisizione delle competenze digitali, ritenute dalla Commissione Europea competenze chiave tra quelle di base.
A tal fine il Laboratorio intende sviluppare, ampliare ed approfondire il lavoro avviato in convenzione con alcune scuole presenti sul territorio nell’ambito del progetto Innova Scuola, per affiancare all’individuazione ed alla valutazione di specifiche competenze digitali la progettazione, creazione e condivisione di Learning Objects che risultino particolarmente efficaci nell’aiutare i docenti nel loro lavoro di creazione di unità di apprendimento e nel favorire negli studenti l’apprendimento dei temi corrispondenti.
Per ulteriori e più dettagliate informazioni sulle caratteristiche della manifestazione e sulle attività poste in essere dal Laboratorio si rimanda al sito ttp://www.competenzedigitali.it/.
Organizzazione della competizione
L’invito a partecipare alla manifestazione alle istituzioni scolastiche è stato diffuso grazie alla collaborazione di:
– ufficio scolastico regionale del Lazio (che lo ha diffuso a sua volta agli uffici scolatici provinciali), nonché ufficio scolastico provinciale di Frosinone;
– ufficio scolastico provinciale di Caserta,
– uffici scolastici provinciali di Isernia e Campobasso.
Per questo anno scolastico, stanti gli obiettivi specifici del Laboratorio, si è ritenuto opportuno concentrarsi sulle fasce d’età più basse dei partecipanti, ovvero benjamin e juniores, per cui le scuole medie superiori sono state invitate a partecipare esclusivamente con le loro classi prime.
Le istituzioni scolastiche che hanno partecipato alla competizione, ripartite tra 1° ciclo d’istruzione e 2° ciclo d’istruzione, sono state le seguenti
I ciclo d’istruzione (Scuole elementari e medie inferiori)
– I Circolo Didattico, Via G. Pascoli n. 46, Cassino (FR)
– II Circolo Didattico, Santa Maria Capua Vetere (CE)
– Scuola Media St. “A. Moro”, Via Mastruccia, Frosinone
– Scuola Media St. “L. Pavoni”, Via F. Laparelli, Roma
II ciclo d’istruzione (Scuole secondarie – soltanto le classi prime)
– I.P.S.S.A.R. di Cassino
– I.T.I.S. “E. Majorana” di Cassino
Gli alunni delle scuole coinvolte, che hanno partecipato alla manifestazione nell’arco dell’ultima settimana di novembre, sono stati suddivisi nei due gruppi d’età seguenti (e sottoposti, ovviamente, a questionari diversi):
Benjamin 4 – 5 elementare e 1° anno scuola media
Juniores 2 – 3 media e 1° anno scuola media superiore
In termini numerici gli alunni iscritti alla manifestazione sono stati:
Femmine Maschi Totale
Benjamin 99 104 203
Juniores 25 82 107
Totale 124 186 310

Esito della competizione e manifestazione di premiazione
L’analisi delle risposte dei partecipanti alla competizione ha portato ad individuare i seguenti nominativi, quali vincitori della competizione:
Categoria Benjamin
Iula Vito plesso Matarazzo, II° Circ. didattico, Santa Maria Capua Vetere (CE)
Marsella Matteo classe IV C, I° Circolo didattico, Cassino (FR)
Tamburelli Ilaria classe I C, Scuola Media St. “L. Pavoni”, Roma
Categoria Juniores
Ciarambino Davide classe II C, Scuola Media St. “L. Pavoni”. Roma
Fardelli Marina classe I F, I.P.S.A.R.R. di Cassino (FR)
Marinelli Elsio classe I F. I.T.I.S. “E. Majorana” di Cassino (FR)
Il giorno 12 gennaio 2010, alle ore 15.30, presso l’Aula Pacis del Rettorato dell’Università di Cassino, Via Marconi 41, avverrà la cerimonia di premiazione dei vincitori e verranno consegnate attestazioni di partecipazione a istituzioni scolastiche, docenti ed alunni che hanno preso parte alla competizione.
Più in particolare:
a) ai vincitori saranno consegnati gadget tecnologici e attestazioni,
b) alle scuole verrà fornito l’accesso ad una piattaforma di e-learning Moodle personalizzata,all’interno del sito http://elf.let.unicas.it/.
L’utilizzo del sistema sarà gratuito provvedendo il Laboratorio di Tecnologie dell’istruzione e del’apprendimento all’installazione e predisposizione dei sistemi corrispondenti