Giorno: 9 gennaio 2010

9 gennaio 2010 0

Rapina a mano armata in farmacia

Di redazione
(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({ google_ad_client: "ca-pub-3708340944781441", enable_page_level_ads: true });

Rapina in farmacia, alle 20 circa di questa sera, in via Botticelli a Cassino (Fr). In due, probabilmente giovani, si sono introdotti all’interno del locale il cui proprietario si accingeva a chiudere e, armati di pistola, gli hanno intimato di consegnare l’incasso. Dal registratore di cassa, quindi, hanno preso circa mille euro e sono fuggiti. Immediatamente è stato lanciato l’allarme e sul posto si sono portate le volanti della polizia e le pattuglie dei carabinieri. Dei due rapinatori, al momento, nessuna traccia.

9 gennaio 2010 5

ALL’ITIS DOPO LE ASSENZE VIA SMS, ANCHE I VOTI E LE PAGELLE ON-LINE

Di redazionecassino

Si conferma la tradizione dell’Itis Ettore Majorana di Cassino quale scuola attenta alle innovazioni e all’impiego di servizi utili per i genitori e gli alunni. Molti sono i docenti dell’istituto che stanno inserendo sistematicamente i voti non solo sul proprio registro ma anche su appositi spazi web, ai quali i genitori degli alunni possono accedere direttamente dal proprio computer. Alla fine del quadrimestre, inoltre, oltre che i voti in itinere, i genitori troveranno on-line anche le pagelle. Il preside dell’Istituto, prof. ing. Mario Venturino, ricorda che, nel 2003 l’ITIS Ettore Majorana di Cassino, è stato tra le prime scuole in Italia a comunicare con i genitori via Sms, individuando nel cellulare lo strumento più efficace e immediato per fornire informazioni sulle assenze e i ritardi degli studenti. Il tema delle pagelle on-line è salito alla ribalta con il ministro per la Funzione Pubblica e l’Innovazione Renato Brunetta, che più volte ha individuato in questo servizio un passo verso i tagli alla burocrazia amministrativa, contribuendo al risparmio di carta e di risorse economiche in generale. Ma come funziona esattamente il servizio? I docenti dell’ITIS, tramite una specifica area del sito web della scuola, inseriscono i voti assegnati ai loro studenti. I genitori, che nel frattempo sano forniti di una password individuale, accedono ad uno spazio loro riservato sul sito della scuola. Con questa password possono consultare sia i voti inseriti dai docenti nelle valutazioni in itinere come compiti in classe, interrogazioni ed esercitazioni di laboratorio, che i voti inseriti sulle pagelle del primo quadrimestre e di fine anno scolastico. Per maggiore completezza del servizio, nella stessa area i genitori trovano anche le informazioni sulle assenze e i ritardi. Naturalmente, a tutela della privacy, i genitori possono consultare esclusivamente le informazioni inerenti ai propri figli. E’ da sottolineare, inoltre, che tale servizio, denominato ScuolaFamiglia.net, è offerto da un’azienda del nostro territorio “Officine Informatiche Srl – Internet Service Provider in Cassino”, la prima in Italia a fornire il servizio di comunicazioni via Sms con i genitori.

9 gennaio 2010 0

Ferentino (Fr) – Un pensiero dell’Idv: “Quella strana fretta di aprire all’Udc”

Di redazione

Da Viviana Fuoco, coordinatrice provinciale IdV, riceviamo e pubblichiamo: “A seguito dell’omicidio di una vecchia nobildonna, cui non si venne mai a capo, lo scrittore Carlo Emilio Gadda nel 1946 incominciò a scrivere “Quer pasticciaccio brutto de via Merulana”, romanzo giallo edito nel 1957 in cui seppe descrivere abilmente le infinite ipotesi d’indagini ed iniziative che portavano inevitabilmente ad inestricabili ambienti fatti di supposizioni, silenzi, interessi, omissioni, complicità, complotti, paure, sfide, violenze, apparenze ed altre sfaccettature dell’animo umano in una società in cui nessuno amava parlar chiaro per paura di eventuali ricadute negative nell’ambito della sua sfera di attività. Mille sfaccettature significative ed emblematiche proprio così come ci appare quel groviglio inestricabile delle amministrazioni locali di centro sinistra che in questi mesi si sono prodigate per aprire le porte ad esponenti dell’UDC. Siamo tutti all’opposizione del governo Berlusconi ma in che modo? La politica, è vero, non è una scienza esatta ma noi proprio per cercare di comprendere meglio le cose che avvengono o che potranno accadere, vogliamo tentare di semplificarle dando ad esse un ordine: compito di ogni scienza ed attività umana. Già l’estate scorsa senza motivo e senza giustificazione alcuna, il Sindaco di Ferentino, Fiorletta, a dispetto anche dell’opinione negativa di alcuni membri della sua maggioranza, l’Italia dei Valori, si è adoperato, ed in fretta, a spalancare le porte nella maggioranza ferentinese ad esponenti dell’UdC. Il primo cittadino si affrettava anche a dichiarare che questi non avrebbero avuto incarichi di giunta: risultato è che oggi si è trovato il sistema di far diventare assessori dell’UdC gli esponenti nati con la lista civica “Ferentino per Ferentino”. Che c’è di male? Noi, responsabili IdV, ci chiediamo se i cittadini che avevano votato la lista civica, sicuramente persone che non erano interessate ad essere identificati con partiti politici, sono contenti di questa scelta. Poiché le cose non le mandiamo a dire e ci teniamo ad essere sempre chiari e leali con i nostri alleati crediamo di dover riportare ai tavoli provinciali, e se non basta ai regionali, e se non basta ai nazionali la problematica UdC nelle amministrazioni di centro sinistra nei comuni della nostra provincia poiché a livello regionale questi hanno preferito sostenere il candidato del PdL”.

9 gennaio 2010 0

Maltempo, pomeriggio di superlavoro per i vigili del fuoco

Di redazione

Il maltempo sta flagellando la ciociaria. Decine sono state le chiamate ai vigili del fuoco di Frosinone per richieste di intervento nel Cassinate, Sorano e alto frunsinate. Alberi su sedi stradale, prosciugamenti di seminterrati hanno dato molto lavoro ai pompieri che, ra l’altro, hanno dovuto momnitorare anche lo stato dei maggiori corsi d’acqua. Sotto osservazione è il Liri in prossimità dei comuni di San Giorgio a Liri e Pignataro Interamna ma le condizioni non sono definite preoccupanti. Ermanno Amedei

9 gennaio 2010 0

Dopo sisma, agevolazioni su luce e gas per le famiglie colpite dal terremoto

Di redazione

Le popolazioni colpite dal sisma in Abruzzo potranno contare su bollette dell’energia elettrica e del gas più leggere. E’ quanto ha previsto l’Autorità per l’energia elettrica e il gas nella delibera n° 185 del 1 dicembre 2009 con riferimento alle popolazione dei comuni del cosiddetto “cratere sismico”, in attuazione di quanto disposto lo scorso ottobre da un decreto del Commissario per l’emergenza terremoto in Abruzzo, Guido Bertolaso, per garantire un sollievo nella spesa energetica agli abruzzesi colpiti dal sisma. Le agevolazioni, valide per un periodo di 36 mesi, a decorrere dal 6 aprile 2009, sono riconosciute a tutti gli utenti che, alla data del 5 aprile, erano titolari nei Comuni del “cratere sismico” di un contratto di fornitura di energia elettrica e/o di gas, anche laddove, a seguito del sisma, fossero stati costretti a spostare la propria fornitura in Comuni diversi da quelli del “cratere”. In particolare per le forniture di energia elettrica, è previsto l’azzeramento di tutti gli oneri di sistema e la riduzione (nella misura del 100% per le famiglie e del 50% per le altre utenze diverse dalle famiglie e dall’illuminazione pubblica), delle componenti tariffarie a copertura dei costi dei servizi di trasmissione e misura. Per una famiglia tipo (con consumi medi di 2.700 kilowattora l’anno e una potenza impegnata di 3 kW) il risparmio medio tendenziale sarà di circa 100 euro/anno. Per il gas, è prevista una riduzione (100% per le destinazioni d’uso domestico e del 50% per le altre destinazioni), delle componenti tariffarie destinate alla copertura dei costi del servizio di distribuzione e misura. Per una famiglia tipo (con riscaldamento autonomo e consumo annuale di 1.400 metri cubi) l’azzeramento di tali componenti tariffarie consentirà un risparmio medio tendenziale di ulteriori circa 140 euro/anno. Per le utenze domestiche è anche previsto l’azzeramento dei costi per i nuovi allacci nei complessi abitativi individuati dal Commissario per l’emergenza terremoto in Abruzzo, ovvero attivazioni volture o subentri che si dovessero rendere necessarie a seguito della chiusura della precedente fornitura non più utilizzabile a causa dei danni subiti. Le nuove agevolazioni sono inoltre cumulabili, per chi ne avesse diritto i bonus elettrico e gas già fissati dall’Autorità a favore delle famiglie in condizioni di disagio economico o fisico e delle famiglie numerose.

9 gennaio 2010 0

Magdi Cristiano Allam incontra gli studenti della “San Benedetto”

Di redazione

La Scuola “San Benedetto” di Cassino, sempre attenta alle grandi problematiche del mondo contemporaneo ed alle esigenze didattiche dei suoi studenti, organizza un nuovo importante incontro di approfondimento e di confronto con persone qualificate e competenti, a cui sono chiamati a partecipare studenti, docenti e genitori. Il rapporto tra Occidente e mondo arabo è uno dei punti nodali di un dibattito culturale, politico e sociale che oggi impegna la società tra opposti orientamenti e spinose polemiche. Protagonista dell’incontro con gli studenti della “San Benedetto” sarà un rappresentante del mondo dell’informazione e della politica, un vero esperto in materia, che alla capacità di analisi del problema unisce una personale esperienza di vita: Magdi Cristiano Allam, ex vicedirettore del Corriere della Sera, fondatore Presidente del Movimento “Io amo l’Italia” e ora Deputato al Parlamento Europeo nel gruppo del Partito Popolare Europeo, convertitosi al cattolicesimo dopo aver abbandonato l’islam. Egli parlerà e dialogherà sul tema: “Musulmani e cristiani in Europa: quale possibile convivenza”. L’incontro avverrà sabato 16 gennaio alle ore 10,30 presso l’Aula Pacis a Cassino, alla presenza del Rev.mo Dom Pietro Vittorelli, Abate e Ordinario di Montecassino, di Dom Luigi Maria Di Bussolo osb, Presidente della Fondazione “San Benedetto”, di Suor Giovanna Barberi, Dirigente Scolastico della Scuola “San Benedetto” di Cassino. Magdi Cristiano Allam Magdi Cristiano Allam è il fondatore del Movimento “Io amo l’Italia” e attualmente è Deputato al Parlamento Europeo in seno al PPE. E’ stato vicedirettore ad personam del Corriere della Sera fino al novembre 2008. È particolarmente attento e appassionato alle tematiche che concernono la realtà dei modelli di convivenza sociale in Occidente, quali democrazia e diritti umani, identità nazionale e cittadinanza, immigrazione e integrazione. Nato al Cairo il 22 aprile 1952, per volontà della madre Safeya, che lavorava come baby sitter presso una famiglia italiana, i Caccia, studia presso il collegio cattolico delle suore comboniane al Cairo. Dal 1962 fino al 1970 studia nel collegio salesiano di Rod al-Farag guidato da Don Carlo Moroni. A vent’anni emigra in Italia per proseguire gli studi. Il 22 marzo 2008, durante la Veglia pasquale, ha ricevuto il Battesimo, la Cresima e l’Eucaristia in San Pietro da papa Benedetto XVI, abbandonando l’islam del quale ha detto: “al di là della contingenza che registra il sopravvento del fenomeno degli estremisti e del terrorismo islamico a livello mondiale, la radice del male è insita in un islam che è fisiologicamente violento e storicamente conflittuale. Da Mondadori ha pubblicato: Diario dall’Islam (2002), Bin Laden in Italia. Viaggio nell’islam radicale (2002), Saddam. Storia segreta di un dittatore (2003), Kamikaze made in Europe. Riuscirà l’Occidente a sconfiggere i terroristi islamici? (2004), Vincere la paura. La mia vita contro il terrorismo islamico e l’incoscienza dell’Occidente (2005), Io amo l’Italia. Ma gli italiani la amano? (2006), Viva Israele. Dall’ideologia della morte alla civiltà della vita: la mia storia (2007), Grazie Gesù. La mia conversione dall’islam al cattolicesimo (2008), Europa Cristiana Libera (2009). Ha ricevuto numerosi riconoscimenti nazionali e internazionali, tra cui il Premio Saint-Vincent di giornalismo, l’Ambrogino d’oro del Comune di Milano, il Premio internazionale Dan David e il Mass Media Award dell’American Jewish Committee. Tramite il sito del suo Partito www.ioamolitalia.it promuove un movimento per la riforma etica della cultura politica e delle istituzioni pubbliche in Italia. E’ sposato con Valentina Colombo e, complessivamente, hanno quattro figli: Sofia, Alessandro, Martino e Davide.

9 gennaio 2010 0

Calcio, il Cassino a Catanzaro aspettando aspettando il “go” per Jefferson

Di redazione

Il tecnico azzurro Maurizio Pellegrino ha diramato l’elenco dei calciatori convocati per la gara contro il Catanzaro, valida per il diciannovesimo turno di campionato, in programma domani domenica 10 gennaio 2010 alle ore 14.30 sul terreno del Ceravolo di Catanzaro. Venti gli uomini che il trainer azzurro ha scelto per il match: squalificati Martinelli e Mezgour, infortunato l’esterno Scappaticci. Convocati per la trasferta anche i due volti nuovi: il centrocampista Suarino e l’attaccante Jefferson sono aggregati alla squadra, nella speranza di poterli impiegare già contro i giallorossi. Notizie in tal senso sono attese ad horas da Firenze. Con il gruppo anche tre giovani: il terzino Oliva (91’), l’esterno Pettrone (92’), già in campo a Gaeta nell’amichevole di sette giorni fa, ed il portiere Mataluna (93’). Una conferma circa la bontà degli investimenti compiuti dalla società azzurra nel settore giovanile, che si sta rivelando un potenziale ottimo serbatoio per la prima squadra. Questo l’elenco completo dei convocati. Portieri: Amadio, Mataluna. Difensori: Bica Badan, Bianciardi, Merli Sala, Oliva, Sfanò. Centrocampisti: Bonacquisti, Conti, Gemmiti, Giannone, Kone, Pettrone, Romanelli, Romeo, Suarino. Attaccanti: Bardeggia, Croce, Frisenda, Jefferson.

9 gennaio 2010 1

Alluvione in Albania, in partenza protezione civile e elicotteri dell’esercito

Di redazione

Su indicazione del Presidente del Consiglio dei Ministri Silvio Berlusconi, il Dipartimento della Protezione Civile ha dato avvio insieme all’Esercito Italiano ed in coordinamento con il MIC (Monitoring Information Center) di Bruxelles, ad un’azione di soccorso alle popolazioni colpite dalle alluvioni che stanno interessando l’Albania. In particolare, a seguito della richiesta di due elicotteri fatta all’Italia dalle autorità albanesi per sostenere le operazioni di evacuazione e di distribuzione di beni di prima necessità e farmaci alle popolazioni colpite dalle alluvioni che hanno coinvolto la zona della città di Scutari, tecnici del Dipartimento della Protezione Civile partiranno nella giornata di oggi con due elicotteri CH47 dell’Esercito Italiano – capaci di portare ciascuno fino a 32 persone o 24 barelle o un carico di oltre 12 tonnellate di aiuti – così da poter supportare le operazioni di soccorso già in atto da parte delle autorità di Tirana. Il Team Italiano, che potrà avvalersi dei due elicotteri dell’Esercito, resi immediatamente disponibili dal Ministro della Difesa, sarà guidato da un funzionario del Dipartimento della Protezione Civile e opererà in stretto contatto con la Protezione Civile albanese e la struttura del MIC.

9 gennaio 2010 0

Lotta allo spaccio di droga, un arresto e una segnalazione

Di redazione

Da tempo i carabinieri della compagnia di Giulianova (Te) hanno intensificato l’attività di prevenzione e repressione nelle zone considerate “a rischio”. Tra queste figura senza ombra di dubbio la “Zona Annunziata” conosciuta per essere abitata dalla maggior parte della popolazione ROM del luogo. In tale contesto, nel corso di attività finalizzata a contrastare il fenomeno dello spaccio di stupefacenti, i militari del dipendente Nucleo Operativo e Radiomobile, agli ordini del Luogotenente Antonio Longo, nella serata di ieri, avendo notato l’atteggiamento sospetto di un giovane procedevano al suo controllo sottoponendolo ad ispezione personale. I sospetti dei militari erano fondati, infatti Maurizio G., 32enne di Mosciano Sant’Angelo, già noto per fatti di giustizia, veniva trovato in possesso di 9 grammi di “hashish”, sottoposti a sequestro. Le indagini esperite nell’immediatezza, consentivano di accertare che l’uomo poco prima aveva ceduto analoga sostanza ad un 42enne del luogo residente proprio nella Zona Annunziata e la successiva perquisizione domiciliare effettuata nell’abitazione di quest’ultimo, consentiva di rinvenire gr. 2,7 della stessa sostanza cedutagli poco prima dal Giorgini, pure sequestrata. Per Maurizio G. sono scattate le manette per detenzione al fine di spaccio di sostanza stupefacenti mentre l’acquirente sarà segnalato alla Prefettura di Teramo per uso personale di droga. L’arrestato, dopo le formalità di rito, è stato trattenuto nella camera di sicurezza di questo Comando su disposizione dell’Autorità Giudiziaria, in attesa dell’udienza di convalida fissata per la mattinata odierna.

9 gennaio 2010 0

LAZIO / Regionali 2010, la “Rete dei cittadini” pronta a candidare il proprio presidente

Di redazione

Dal comitato Rete dei cittadini, riceviamo e pubblichiamo: “Anche i cittadini dell’alto Lazio che combattono contro la centrale a Carbone di Civitavecchia e le ripetute alluvioni causate dagli straripamenti dei corsi d’acqua, nonch gli abitanti del comprensorio della porcellana di CivitaCastellana vittime dell’attuale recessione economica, partecipano alla RETE DEI CITTADINI, vera novità delle prossime elezioni regionali. Il programma frutto di un processo democratico, ancora in corso e disponibile sul forum del progetto http://retedeicittadini.it/, al quale stanno partecipando comitati, associazioni, gruppi politici e semplici cittadini che non si sentono ne tutelati, ne rappresentati dalle attuali forze politiche di centro-destra e centro-sinistra, ritenendoli responsabili di una pessima gestione del territorio. Il prossimo 15 gennaio si terrà la chiusura delle votazioni primarie che eleggeranno i candidati consiglieri e il candidato presidente. Lo stesso giorno sarà avviata la raccolta firme per la quale sono necessari autenticatori. Solo pochi, i più onesti tra i consiglieri comunali del Lazio hanno risposto all’appello che è stato lanciato a riguardo. Chi autenticherà le firme non avrà in cambio ne denaro, ne potere, ma sarà elencato tra coloro che, senza secondi fini, si mettono al servizio dei principi democratici sui quali si fonda la Costituzione della RETE DEI CITTADINI”.