Giorno: 12 gennaio 2010

12 gennaio 2010 0

Cassino – crisi, il parere della CGIL

Di admin
(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({ google_ad_client: "ca-pub-3708340944781441", enable_page_level_ads: true });

[flashvideo file=http://www.ilpuntoamezzogiorno.it/wp-content/uploads/2010/01/crisi11-1.flv /]

12 gennaio 2010 0

Meteo / Neve al centro nord, temporali al centro sud

Di redazione

Una perturbazione atlantica transiterà velocemente sulla nostra penisola causando un peggioramento delle condizioni meteo, con nevicate al nord-ovest, precipitazioni al centro-sud e venti forti nelle due isole maggiori. Sulla base dei modelli disponibili, il Dipartimento della Protezione Civile ha emesso un avviso di avverse condizioni meteorologiche che prevede dalla tarda serata di oggi, martedì 12 gennaio, nevicate, localmente moderate, sui settori nord-occidentali con quota neve in temporaneo calo fino ai 200-400 metri. Dalle prime ore della giornata di domani, mercoledì 13 gennaio 2010, si prevedono anche precipitazioni, con rovesci o temporali, localmente di forti, sulle isole maggiori e sulle regioni centro-meridionali, in particolare sulle zone tirreniche. I fenomeni saranno accompagnati da raffiche attività elettrica e mareggiate lungo le coste esposte. Nevicate potranno verificarsi anche sull’ Appennino centrale con quota neve in progressivo calo fino ai 600-800 metri. Il Dipartimento della Protezione civile seguirà l’evolversi della situazione in contatto con le prefetture, le regioni e le locali strutture di protezione civile.

12 gennaio 2010 0

Avete tre profilattici nella borsetta? Siete prostitute

Di redazione

Se siete donne prudenti e… previdenti tanto da portare più di tre profilattici nella borsetta, attenzione ad andare in vacanza a San Francisco, New York o Washington. Le tre città statunitensi, infatti, hanno approvato una legge per contrastare la prostituzione che prevede l’arresto per coloro che vengono ritenute prostitute. Non è necessario “battere” un marciapiede, ma per finire “dentro” basta che gli agenti, durante la perquisizione, vi trovino in possesso di tre profilattici. Questo darebbe loro la certezza delle vostre intenzioni, e cioè non lo shopping o una visita turistica, bensì “arrotondare” svolgendo il mestiere più antico del mondo. Una legge che, ovviamente, non ha tardato a far alzare un vespaio di polemiche. In molti sostengono che, oltre al fatto che una donna possa portare tre profilattici per utilizzarli con il prorpio partner, anche perché si incentiva le prostitute a portarne pochi indosso e dover far ricorso al sesso non protetto. Insomma, il dibattito è aperto. Ermanno Amedei

12 gennaio 2010 0

Il bilancio dell’osservatorio Valle del Liri, registrati 400 terremoti

Di redazione

Il nuovo anno segna per l’Organizzazione di Volontariato Umanize Organization l’ingresso nel quinquennio di attività rivolte alla tutela civile e dell’ambiente. “Bilancio scientifico positivo – dichiara il dottor Paolo Sabetta, presidente dell’Organizzazione di volontariato che da ormai cinque anni è dedita alla ricerca ed allo sviluppo della solidarietà sociale -. Un’organizzazione – continua Sabetta – frutto di anni di sacrifici trascorsi a titolo gratuito a disposizione della collettività non solo locale”. Tra i progetti in itinere infatti, quello dell’Osservatorio di Geofisica intitolato alla Valle del Liri. Una scommessa vinta quella dello studio dei terremoti, iniziata in sordina, in un contesto sociale difficile e diffidente. Oggi, le strumentazioni e l’esperienza nel campo, iniziano a produrre i meritati risultati scientifici. Nel 2009 infatti, sono stati registrati quattrocento eventi tellurici, di cui il 25% è ormai parte integrante di un archivio che presto diventerà una pubblicazione. Da evidenziare è l’adesione dell’Osservatorio alla Rete Sismica Sperimentale Italiana attraverso la quale è possibile non rendere vana la raccolta di informazioni sulla evoluzione geologica del territorio. “Noi non prevediamo i terremoti – dichiara Sabetta – . Benché esistano molteplici studi sui precursori sismici, non è stato omologato alcun metodo certo per la previsione dei terremoti; ma non è neanche giusto ignorare il lavoro di ricercatori che stanno tentando di trovare nuove soluzioni di studio. Il nostro obiettivo è in primis la didattica, la diffusione della prevenzione e quindi la riduzione del rischio sismico. Bisognerebbe iniziare a costruire meglio ed a mettere in sicurezza le strutture esistenti. E’ vero, i soldi sono sempre pochi, ma se mai si inizia, vivremo sempre con l’idea di essere in pericolo. La prevenzione inizia dai giovani. Un bell’esempio di pochi giorni fa è stato l’incontro presso il nostro osservatorio coi ragazzi dell’Istituto Chimico ‘Tulliano’ di Arpino che hanno espresso il desiderio di incontrarci e dibattere su un argomento alquanto attuale. Ci aspettiamo tante richieste simili. Anche noi abbiamo bisogno dei giovani; chissà se tra quei ragazzi, non ce ne sia almeno uno che si appassioni e divenga un volontario come noi che offra la volontà di conoscenza e diffusione della prevenzione. Per concludere è da evidenziare ciò che si sta facendo per il problema della micro sismicità nel territorio del sorano. La nostra organizzazione di volontariato, parte integrante della Protezione Civile Regionale, collabora fattivamente al monitoraggio del territorio Pescosolido Campoli Appennino. A Pescosolido è in funzione ormai da tempo, una stazione sismica dell’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia installata al fine di studiare la micro sismicità locale. Il monitoraggio degli eventi più importanti, avviene con stazioni fisse, come quella di Posta Fibreno ad esempio. E’ evidente che c’è una certa evoluzione geologica che l’INGV sta studiando. Le istituzioni preposte, sembrano assenti, ma invece stanno lavorando proficuamente. Il nostro osservatorio – ha sottolineato il presidente Sabetta – non intende sostituirsi a nessuno naturalmente, anzi, vuole esercitare un’azione di supporto, portando comunque avanti i progetti istituzionali. Nonostante il titolo volontaristico della organizzazione, sta lavorando su una pubblicazione dedicata alla storia ed attualità sismica del sorano”. L’Osservatorio desidera cogliere l’occasione per aprire le porte della rete sismica alle istituzioni, scuole e privati cittadini attraverso il progetto che già sta andando avanti da un po’. Chi volesse, può infatti chiedere informazioni per installare una stazione sismica professionale nel proprio comprensorio contribuendo fattivamente alla creazione dell’archivio dell’Osservatorio. È possibile visitare la stazione anche online attraverso il sito web www.umanize.it. che ha già ricevuto oltre 19mila visita dallo scorso Aprile.

12 gennaio 2010 0

Si ribellano con violenza alla Legge, due uomini in manette

Di redazione

Reagiscono con violenza ai carabinieri e vengono arrestati. Si tratta di due uomini finiti in manette in due circostanze diverse. Il primo episodio è avvenuto questa notte a Ferentino (Fr) dove i carabinieri Stazione, coadiuvati dai colleghi del NORM della Compagnia di Anagni, hanno tratto in arresto Luca V., 37 enne del posto, già censito, perché resosi responsabile di oltraggio a Pubblico Ufficiale e lesioni personali. L’uomo, nel tentativo di sottrarsi a perquisizione personale, ha aggredito un militare, provocandogli lesioni personali guaribili in 5 giorni. Il secondo episodi è avvenuto invece ad Arce dove, sempre i carabinieri, hanno arrestato Leandro G., 20 enne del posto. Anche lui, nel corso di accertamenti di polizia giudiziaria, eseguiti all’interno della sua abitazione, è andato in escandescenze, scagliandosi contro i militari operanti, tentando di colpirli con calci e pugni. Ad espletate formalità di rito, l’arrestato è stato associato presso la Casa Circondariale di Cassino.

12 gennaio 2010 0

Ratificata anche per il 2010 la convenzione tra vigili del fuoco e protezione civile

Di redazione

Si è svolto questa mattina a Roma, presso il ministero degli Interni l’incontro tra il direttore della Protezione civile regionale, Maurizio Pucci, e i vertici del Corpo nazionale dei Vigili del Fuoco sul rinnovo dell’accordo di programma tra Protezione civile regionale e Vigili del fuoco. Nel corso dell’incontro sono state individuate le linee attraverso cui si esplicherà anche nel 2010 la collaborazione tra i due enti, è stata ribadita la sinergia tra le forze della protezione civile regionale del Lazio e i vigili del fuoco. Nei prossimi giorni sarà quindi formalizzato il rinnovo dell’accordo di programma e da domani, 13 gennaio 2010, verranno riaperti tutti i distaccamenti dei vigili del Fuoco.

12 gennaio 2010 1

Verso le Regionali del Lazio / ARPINO, Fabio Forte guarda preoccupato alla crisi occupazionale

Di redazione

“Mettere freno alla disoccupazione galoppante con un progetto di rilancio il più possibile condiviso”. Dopo i ripetuti allarmi risuonati in questi mesi, la chiusura di stabilimenti importanti, l’aumento delle ore di cassa integrazione e la sofferenza generalizzata di molte imprese, il consigliere provinciale dell’Udc Fabio Forte lancia un appello a tutte le istituzioni e le parti sociali affinché si trovino soluzioni per arrestare la caduta libera in cui versa l’intera Ciociaria. E lo fa auspicando proposte concrete, fin da subito, del candidato alla Presidenza della Regione Lazio, Renata Polverini. “Sono sicuro – afferma Fabio Forte – che l’esperienza acquisita sul campo, le capacità maturate in tutti questi anni, la determinazione mostrata, possono rappresentare un’arma in più per affrontare la dilagante crisi occupazionale che imperversa nella nostra provincia. Renata Polverini può rappresentare la svolta per superare l’attuale fase di declino e rimettere in marcia la nostra economia. Mi auguro che fin da subito arrivino proposte e progetti attuabili, serie e concrete, da trasformare in azioni efficaci in modo da voltare pagina il più presto possibile chiudendo una fase deleteria e guardando all’immediato futuro con prospettive migliori. La necessità di dar vita ad un confronto generale tra politica, sindacati e imprese non può essere disattesa. Credo che sia ora di dar vita ad un “Progetto Ciociaria” con il concorso di tutti per raggiungere quei risultati che garantiscono rilancio e sviluppo, occupazione e serenità”.

12 gennaio 2010 0

Guida in stato di ebbrezza, tre denunce in 24 ore

Di redazione

Tre denunce nelle ultime 24 ore sono state rimesse alla competente Autorità Giudiziaria dagli uomini del Comando Provinciale dell’Arma della provincia di Isernia. Due (uno dai militari della Compagnia di Isernia ed uno da quella di Venafro) dei numerosi automobilisti fermati e sottoposti al test alcoolemico, mediante l’apparecchiatura in dotazione ai Nuclei Radiomobili, sono risultati positivi, con un tasso superiore al limite consentito per cui sono stati segnalati alla competente Autorità Giudiziaria per “guida sotto l’influenza di sostanze alcooliche”. Agli stessi è stata ritirata la patente per la prevista sospensione e successiva visita medica; Un altro utente della strada, fermato dai militari della Compagnia di Isernia, trovato in possesso di circa un grammo di eroina e apparso poco lucido, a seguito dei controlli di circostanza è stato segnalato alla competente Autorità Giudiziaria per “guida sotto l’influenza di sostanze stupefacenti”, con ritiro della patente di guida per la prevista sospensione e successiva visita medica. Inoltre da tale circostanza è scaturita anche la perquisizione domiciliare del 27enne con ritrovamento non autorizzato di alcuni flaconi di metadone e conseguente segnalazione alla Prefettura. Ed a seguito di indagini connesse al furto di un telefonino, denunciato da una signora, i carabinieri della Compagnia di Venafro hanno segnalato alla competente Autorità Giudiziaria, per il reato di “ricettazione” un 26enne che aveva utilizzato l’apparecchio inserendovi una scheda sim a lui intestata. Rimane in carcere invece il 49enne arrestato domenica mattina dal Nucleo Operativo della Compagnia CC di Venafro per possesso di 1 Kilo e 300 grammi di cannabis indica pronta al consumo. L’arresto del suddetto è stato convalidato nel corso della udienza odierna svoltasi dinanzi al G.I.P. del locale Tribunale, che ha confermato la custodia cautelare in carcere del medesimo fissando il giudizio di merito all’udienza del prossimo 11 febbraio 2010.

12 gennaio 2010 0

A Caira la scuola riapre ma le polemiche restano

Di redazione

Gli alunni tornano a scuola a Caira, il plesso della popolosa frazioen di Cassino, chiusa lo scorso anno a causa di crepe sui muri e lesioni nei pavimenti. Il comune ha effettuato dei lavori di consolidamento e ieri la scuoal è stata riaperta… ma non senza polemiche. Una mamma infatti scrive che, dopo 13 mesi di chiusura, la scuola sarebbe stata riaperta ma le condizioni igieniche sarebbero pietose. “Un atri sporco e impantanato – scrive Anna Fardelli – aule e corridoi sporchi e con i mobili accatastati; le mura della scuola dell’infanzia scrostate dall’umidità e una grossa chiazza di acqua sul soffitto”. E la mamma si chiede: “ Questo meritavano i bambini di Caira dopo 15 mesi di esilio?”