Giorno: 13 gennaio 2010

13 gennaio 2010 0

Il giudice Taviano parla di Islam e Cristianesimo

Di redazione
(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({ google_ad_client: "ca-pub-3708340944781441", enable_page_level_ads: true });

Il confronto tra cultura islamica e quella occidentale è oggetto di alcune riflessini che il giudice Paolo Andrea Taviano, magistrato del tribunale di Cassino (Fr), ha voluto consegnare alla rubrica “Il Punto di Vista”. Confrontarsi con toni pacati e argomentazioni obiettive servono sicuramente a fornire elementi di valutazione che possono migliorare i rapporti di quelli che sembrano essere due mondi antagonisti. Date, se volete, il vostro contributo al confronto, inviando una mail all’indirizzo info@ilpuntoamezzogiorno.it.

13 gennaio 2010 0

Crolla una parete della Maiella, chiuse le gole di San Martino

Di redazione

Crolla una parete della Maiella e ostruisce uno dei sentieri più caratteristici, quello di Fara San Martino in provincia di Chieti. Enormi massi di roccia calcarea sono franati osturndo le gole di San Martino con il relatiovo percorso turistico. Una frana che ha costretto alla chiusura del cantiere di una vecchia abbazia. La zona era già stata interessata da altre frane ma questa è certamente la più grossa in un luogo paesagisticamente incantevole.

13 gennaio 2010 0

Carceri affollate, gli agenti della penitenziaria si autoconsegnano

Di redazione

Gli agenti di polizia penitenziaria del super carcere di Lanciano (Ch) sono in agitazione e questa notte si sono autoconsegnati rimanendo in carcere anche dopo la fine del turno di lavoro. I malumori nascono dalla continua carenza di personale che non permetterebbe un normale e sicuro svolgimento delle attività interne del penitenziario. A Villa Stanazzo risiede una popolazione carceriaria di 300 detenuti che divbenteranno pèresto 400 contro i 164 agenti della penitenziaria. Una situazione che ha già creato momenti di tensione. Per questo una delegazione di agenti, questa mattina, ha incontrato il sindaco di Lanciano Filippo Paolini.

13 gennaio 2010 0

Taviano: “Islam e Cristianesimo è confronto tra civiltà”

Di redazione

Da Paolo Andre Taviano, magistrato del tribunale di Cassino (Fr), riceviamo e pubblichiamo. “E’ ipocrita chi periodicamente sostiene che il confronto, a volte anche piuttosto acceso, tra il Cristianesimo e l’Islam non sia un confronto tra civiltà riducendo il tutto, per paura di essere tacciato di razzismo, ad un mero confronto tra religioni e tra culture diverse. Difatti la recente sentenza dei giudici della Malesia con la quale è stata data la possibilità di utilizzo del sostantivo Allah anche a chi non è musulmano, sentenza accolta a colpi di bottiglie incendiarie contro le chiese cattoliche, lo dimostra. L’ipocrisia nasce dal fatto che quando si affronta l’argomento, in mala fede si omette di dire che un certo credo religioso non è solo religione che non tollera l’uso dei propri simboli e valori da parte degli “altri” e che definisce infedeli quelli che per noi sono dei semplici e rispettabilissimi non credenti, ma è visione della società che impone alle donne il burqa discriminandole nel ruolo sociale rispetto all’uomo; è un sistema giuridico che si fonda sull’appartenenza a caste e che punisce i reati con le pene corporali previste dal Corano; è un sistema politico che si autodefinisce “repubblica islamica” per ricordare in ogni momento della vita politica che non c’è costituzione, non c’è legge al di fuori della religione. Una ipocrisia che deve essere smascherata per capire che il nemico della civiltà cristiana non è l’Islam, ma è al nostro interno e non solo indebolisce i nostri valori colpendo i nostri simboli sacri, come nel caso della sentenza sul Crocifisso nelle scuole, ma ci priva della nostra identità della nostra cultura e della nostra storia. Solo rivendicando con forza la nostra identità Cristiana con i suoi valori ed i suoi simboli potremo affrontare in modo paritario e costruttivo il confronto con civiltà diverse dalla nostra e riuscire a dialogare con loro nel rispetto reciproco che dobbiamo pretendere, cercando dei valori che siano comuni a tutti e facendo del rispetto delle differenze di ciascuno il motivo fondante della tolleranza e della convivenza nello stesso paese, senza che nessuno provi a prevaricare gli altri. La Fede, per il credente, è un dono di Dio ed è quindi un atto blasfemo non difenderla contro qualunque attentato e non pretenderne il rispetto, disonorando 2010 anni di una civiltà che nel bene e nel male ha rivoluzionato e trovato radici in tutto il mondo”.

13 gennaio 2010 0

Vertenza Videocon, Confindustria: “Bene l’impegno del Ministero ma non basta”

Di redazione

Si sta concludendo proprio in questi giorni la prima fase molto importante e delicata per la cessione dello stabilimento Videocon di Anagni. Domani, 15 gennaio, si chiuderà il termine per la manifestazione di interesse vincolante da parte di imprenditori interessati all’azienda. Confindustria Frosinone, apprezzando l’operato del Ministero per lo Sviluppo Economico in questa vicenda, sottolinea l’importanza di una attenta valutazione dei criteri e delle offerte che verranno presentate. Pur sottolineando il rispetto delle prerogative connesse alla proprietà della Videocon, Confindustria Frosinone sottolinea il ruolo determinante che il Ministero deve e può continuare a svolgere nell’interesse dell’economia del territorio. La soluzione della vicenda Videocon e dei suoi risvolti nel contesto dell’economia della provincia di Frosinone, pur nella necessaria esigenza di trovare finalmente una ormai urgente soluzione positiva, deve tuttavia responsabilmente suggerire l’opportunità di effettuare tutti i necessari approfondimenti a tutela del futuro sviluppo del sito e del patrimonio professionale esistente.

13 gennaio 2010 0

Stilista, gay, innamorato, ma soprattutto… ladro. Arrestato 40enne

Di redazione

Gay, stilista, attanagliato da pene d’amore… Vai a pensare che è un volgare ladro. E’ il sistema adoperato da un 40enne di origine rom per far calare l’attenzione dei gioielliri e sottrargli così oggetti preziosi. Si tratta di Elix L. l’uomo che entrava nelle gioellerie con la scusa di dover comprare qualcosa di bellissimo e costosissimo da regalare al suo ex fidanzato per poterlo riconquistare. Storie strappalacrime che avevano una facile presa sui proprietari delle attività commerciali che finivano per distrarsi, fidarsi del 40enne ritenuto gay e innocuo, e farsi sottrarre da sotto gli occhi monili d’oro e pietre preziose per un valore di oltre 70mila euro. Il finto stilista omosessuale aveva già colpito a Treviso, Ancona e Pescara ma le ultime sortite nelle Marche, a San Benedetto del Tronto e a Pedaso, gli sono state fatali. La polizia lo ha individuato, fermato e arrestato ipotizzando il reato di furto con destrezza. Vatti a fidare di un gay innamorato.

13 gennaio 2010 0

Geomeccanica: sospeso il digiuno, ma resta il presidio sul tetto

Di redazionecassino1

I lavoratori della Geomeccanica di Venafro (Isernia) hanno sospeso lo sciopero della fame, ma restano a presidiare il tetto della fabbrica in crisi. I quattro lavoratori che da sei giorni avevano attuato il digiuno sono stati convinti dai colleghi a tornare a nutrirsi. Prosegue, invece, l’occupazione dello stabilimento da parte dei novanta dipendenti che da tre mesi non percepiscono lo stipendio. Della Geomeccanica si e’ parlato, oggi, nel consiglio comunale straordinario. Votato un ordine del giorno per chiedere l’intervento del governo. La prossima settimana si dovrebbe sapere se e come l’azienda potra’ continuare a produrre attrezzature per la geologia. Si cerca un partner privato che immetta liquidita’ per bloccare i pignoramenti. I lavoratori, al termine di una assemblea, hanno riconfermato l’intenzione di mettere in atto proteste “eclatanti” senza risposte adeguate.

13 gennaio 2010 0

Muore cadendo dallo scooter, si cerca un’auto pirata

Di redazione

E’ stato trovato privo di sensi vicino il suo scooter e poco dopo è morto. Si tratta di Emilio Cipollone il 50enne di Sora (Fr) che ieri ha perso la vita in un misterioso incidente stradale. L’uomo era in sella allo scooter quando è caduto e ha battuto la testa. la polizia che indaga sul caso sospetta che il sinistro possa esserre stato causato da un’auto pirata della quale si sono trovati elementi e si sta cercando.

13 gennaio 2010 0

Sorpasso sulla Flacca, muore 62enne

Di redazionecassino1

Incidente mortale questa mattina sulla via Flacca all’altezza del comune di Sperlonga. Un tentativo di sorpasso e’ costato la vita a un 62enne di Minturno. L’uomo, E.S., viaggiava in direzione di Gaeta quando, nel tentativo di sorpassare un tir, e’ andato ad urtare contro il paraurti del mezzo pesante ed ha perso il controllo dell’auto schiantandosi contro un altro automezzo che proveniva in senso opposto. L’impatto frontale e’ stato violentissimo e non ha dato scampo al 62enne.