Giorno: 17 gennaio 2010

17 gennaio 2010 0

Per rapinare 5 euro scaraventa dalle scale una 30enne

Di redazione
(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({ google_ad_client: "ca-pub-3708340944781441", enable_page_level_ads: true });

La rapina di cinque euro e la getta dalle scale. L’episodio è accaduto a Lanciano (Ch) dove i carabinieri agli ordini del capitano Geremia Lugibello e coordinatim dal tenete Palma Lavecchia, sono dovuti intervenire perché chiamati dall’aggredita. A rimediare una denuncia per rapina è stato M.C. 52enne rumeno. L’uomo avrebbe portato via 5 euro a D.A.P. 30enne di Lanciano e poi l’avrebbe spinta per le scale. Un episodio su cui si concentrano le indagini dei carabinieri in quanto il contesto sociale in cui si è verificato è molto particolare ed è attenzionato per eventuali evoluzioni. Nel fine settimana i Carabinieri hanno operato un controllo del territorio con rafforzamento delle misure nei confronti di soggetti sottoposti ad arresti domiciliari e sorveglianza speciale. Incrementato anche l’uso dell’etilometro con una denuncia per guida in stato di ebbrezza alcolica. Questa volte nelle grinfie dei militari è cascato F.A. 31enne di Altino (Ch).

17 gennaio 2010 0

Terremoto, scossa di magnitudo 3.1

Di redazione

Una scossa sismica è stata avvertita dalla popolazione tra le province di Rieti e L’Aquila. Le località prossime all’epicentro sono Accumoli e Amatrice, in provincia di Rieti, e Campotosto, in provincia dell’Aquila. Dalle verifiche effettuate dalla Sala Situazione Italia del Dipartimento della Protezione Civile non risultano danni a persone o cose. Secondo i rilievi registrati dall’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia l’evento sismico si è verificato alle ore 12.44 con magnitudo 3.1.

17 gennaio 2010 0

Volley maschile, La Di Monte B&B Lanciano superano il Moijto Tornareccio

Di redazione

Ancora vincente il 2010 per la Di Monte B&B, i lancianesi in trasferta liquidano il Moijto Tornareccio per 0 a 3, gara piuttosto lineare per i frentani che non hanno problemi contro i giovanissimi padroni di casa, coach Dalerci ruota i suoi ragazzi senza che il risultato cambi di molto, solo il secondo set è un pò più articolato nella sua parte finale perchè il centrale Martelli si produce una distorsione alla caviglia dopo un contrasto a muro con uno dei ragazzi avversari, i lancianesi faticano a riprendere un pò l’assetto,più per il contraccolpo psicologico che per difficoltà effettiva nel gioco. Il primo ed il terzo parziale hanno un andamento di punteggio analogo e molto netto (25 a 10 in tutti e due i casi) per la Di Monte B&B, mentre il set di mezzo per il problema che abbiamo detto termina in modo più equilibrato (25 a 22). Visto che il risultato non era in pericolo, posto 4 si sono alternati Grossi Milano Micucci e Cappellaro, in 2 Sciorilli e Cericola, in palleggio Staniscia e Valerio, al centro Di Monte Martelli e Milano mentre libero tornava Maranzano (l’immagine allegata ritrae appunto il libero frentano impegnato in una ricezione), l’occasione è stata utile per provare meglio difesa e ricezione e cercare di velocizzare complessivamente il gioco e provare a diminuire la percentuale di errore; a tratti il test è tato utile, peccato per quache assenza di troppo, causa l’influenza, che non ha permesso di sperimentare altre alternative. Sistemata questa gara, che non doveva creare problemi, anzi costituiva l’occasione per provare più soluzioni di gioco, ora la Di Monte B&B Lanciano può sfruttare la pausa di campionato della successiva settimana per rifinire la preparazione e per recuperare gli infortuni, tra quindici giorni i lancianesi sono attesi da una ulteriore trasferta, questa volta a San Salvo, un pò più difficile da affrontare ma pur sempre vantaggiosa per gli impegni difficili del finale di stagione