Giorno: 20 gennaio 2010

20 gennaio 2010 0

Il “Vapuretto” esplode a metà percorso, segno di “annata magra”

Di redazione

Il “Vapuretto” di Ortona (Ch) non ce l’ha fatta e, a circa metà percorso, si è prima fermato e poi è esploso (Guarda il video ne “Il Punto Web Tv”) . La tradizionale festa pirotecnica che in onore di San Sebastiano si ripete dal 1936 è stata comunque apprezzata da circa duemila spettatori provenienti da tutto l’Abruzzo. Piazza San Tommaso ad Ortona, questa sera, era completamente stracolma. Lo spettacolo di fuochi di artificio in movimento è stato perfetto nei meccanismi sia delle ruote che del ciclista, nella prova più difficile, quella durante cui una barchetta, spinta dai razzi accesi dal sindaco, avrebbe dovuto compiere l’intero giro della piazza, purtroppo non è riuscita. A questa impresa sono affidate le speranze di pescatori e agricoltori della zona. Secondo la tradizione, infatti, se il vapotetto copre l’intero percorso, la pesca e l’agricoltura saranno fiorenti. Il boato dell’esplosione del vapuretto è stato accolto comunque da un fragoroso applauso e la giostra di fuoco ha comunque raggiunto il suo obiettivo: divertire. Ermanno Amedei

20 gennaio 2010 0

Paga droga con fettine. Due chili di carne costano 1 grammo tra eroina e cocaina

Di redazione

Paga la droga con due chili di carne (fettine di bovino adulto) inaugurando un nuovo indice di rielvamento economico. A Giulianova, il mercato dello stupefacente sembra aver rispolverato le anciche usanze del baratto tantè che un giovane del posto, per pagarsi due dosi, una di cocaina e una di eroina ha fornito alla spacciatrice le migliori fettine di carne che aveva. I carabinieri del Nor di Giulianova agli ordini del Luogotenente Antonio Longo, hanno tratto in arresto Morena D.R., 25enne di etnia ROM sorpresa a cedere due dosi di stupefacenti (0,50 gr. di eroina e 0,50 gr. di cocaina) ad un 21enne di Teramo che sarà segnalato alla Prefettura per uso personale di stupefacenti. La cosa singolare è che l’acquirente non ha pagato in danaro ma ha consegnato 2 Kg. di carne, per la precisione fettine di bovino adulto. Per la spacciatrice 25enne, quindi, si sono aperrte le porte del carcere di Teramo mentre la sostanza stupefacente che “la carne” è stata posta sotto sequestro. La loro azione ha permesso quindi di fissare un nuovo indice economico. Per comprare due chili di carne, occorrono 0,5 grammi di cocaina e 0,5 grammi di eroina. chissà se a wall street se ne sono accorti.

20 gennaio 2010 0

Sorpreso con l’eroina, 43enne in manette

Di redazione

I carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Alatri (Fr), a conclusione di attività info- investigativa, hanno tratto in arresto nella flagranza di reato L. L., 43enne del luogo, già censito, poiché resosi responsabile di “detenzione a fini di spaccio di sostanza stupefacente”. Lo stesso, mentre era alla guida della propria autovettura, è stato fermato e controllato dai militari operanti, i quali, nella fase successiva della perquisizione veicolare e personale, hanno rinvenuto, abilmente occultati all’interno del sedile dieci involucri contenenti eroina. La successiva perquisizione domiciliare, inoltre, consentiva ai militari di rinvenire ulteriori due involucri contenenti la stessa sostanza stupefacente nonché materiale vario per il confezionamento. La sostanza stupefacente del peso complessivo di tre grammi nonché il materiale per il confezionamento sono stati sottoposti a sequestro mentre, l’arrestato, dopo le formalità di rito, è stato associato presso la Casa Circondariale di Frosinone.

20 gennaio 2010 0

Meteo, da domani tornano le piogge e il vento

Di redazione

Una perturbazione atlantica entrerà nelle prossime ore sul Mediterraneo centrale determinando una veloce fase di maltempo, con precipitazioni e ventilazione sostenuta sulle due isole maggiori e nel sud del Paese. Sulla base dei modelli disponibili, il Dipartimento della protezione Civile ha emesso un avviso di avverse condizioni meteorologiche che prevede dalla mattinata di domani, giovedì 20 gennaio, precipitazioni sparse anche a carattere di rovescio o temporale localmente di forte intensità sulle regioni meridionali e sulla Sicilia. I fenomeni saranno accompagnati da raffiche di vento ed attività elettrica. Si prevedono, inoltre, nevicate deboli o localmente moderate sull’Appennino meridionale con quota neve in progressivo calo fino ai 700-800 metri. Sempre da domani, infine, si segnalano venti molto forti sulle due isole maggiori, in estensione alla Sicilia e alle restanti regioni meridionali con possibili mareggiate lungo le coste esposte. Nella giornata di venerdì, invece, assisteremo ad un progressivo miglioramento al sud, sebbene persisteranno venti forti, mentre al centro-nord il tempo si presenterà generalmente stabile. Qualche pioggia interesserà solamente le regioni del medio versante adriatico dove, a quote collinari, si prevedono deboli nevicate. Foschie dense, banchi di nebbia e locali gelate fino a quota di pianura durante la notte e nelle prime ore del mattino saranno le principali insidie degli automobilisti al nord. I fenomeni persisteranno peraltro anche durante il fine settimana che sarà comunque caratterizzato da tempo stabile e fresco, ma già domenica una nuova perturbazione inizierà ad interessare il nord e la Sardegna. Il Dipartimento della Protezione civile seguirà l’evolversi della situazione in contatto con le Prefetture, le Regioni e le locali strutture di protezione civile.

20 gennaio 2010 0

Ricercato in Francia, arrestato lungo il fiume Volturno

Di redazione

Su di lui pendeva un mandato di cattura internazionale per reati commessi in Francia legati al mercato degli stupefacenti. Il 40enne arrestato ieri dai carabinieri di Isernia aveva trovato un nascondiglio in un comune lungo il fiume Volturno. L’uomo deve scontare una pena detentiva di sei anni per associazione a delinquere finalizzata alla importazione e detenzione di sostanze stupefacenti. Dopo le formalità di rito l’arrestato è stato associato al carcere di via Ponte S.Leonardo di Isernia.

20 gennaio 2010 0

Operazione anticamorra a Napoli, sequestri anche a Cassino e nel Pontino

Di redazione

Come troppo spesso accade, le vicende della malavita napoletanza o della Campania in genere finscono per sfociare nel Lazio e, troppo spesso, in zone come Cassino e il pontino. E’ il caso dell’operazione anti camorra svolta questa mattina da finanzier e carabinieri di Napoli che hanno arrestato una ottantina di presunti appartenenti al clan Gallo-Limelli-Vangone. Sequestrati anche beni per oltre 65 milioni di euro. Nel corso dell’operazione sono stati sequestrati oltre 737 chili di cocaina, 27 hashish e 62 marijuana. Un’operazione che ha portato in carcere capiclan e buona parte della cosca. I sequestri però sono stati effettuati anche nel pontino, a Santi Cosma e Damiano (Lt) dove risiede un indagato per associazione mafiosa ai fini dell’estorsione e del traffico di droga e nel cassiaante dove invece risiede l’ex moglie di quest’ultimo. A Cassino (Fr), questa mattina, i carabinieri hanno sequestrato una Smart in possesso della donna che vive a Sant’Apollinare (Fr) ma la vettura è di proprietà dell’ex marito per cui i militari hanno provveduto ad eseguire l’ordine di sequestro emesso dal tribunale di Napoli. Questo particolare quasi fortuito, però, rappresenterebbe l’unico legame con le vicende partenopee Ermanno Amedei

20 gennaio 2010 0

Sequestrato un cimitero per auto che sversava liquidi pericolosi nel Sacco

Di redazione

La guardia di Finanza di Anagni (Fr) ha individuata una discarica abusiva di rifiuti pericolosi, sita nel comprensorio comunale della “Città dei Papi”, le cui attività sono risultate riconducibili ad un 58enne originario del luogo, tale D.G.A.. L’area sottoposta al controllo è adiacente al canale di bonifica, affluente del fiume Sacco, ed ha un’estensione di circa 1300 metri quadrati e, parte di essa, viene utilizzata per lo stoccaggio di carcasse di autoveicoli non bonificate, parti meccaniche contaminate, pneumatici fuori uso, nonché di liquidi pericolosi come gli oli esausti. Una sorta di “cimitero” illegale di scarti automobilistici. A fronte delle palesi violazioni della normativa di settore è stato denunciato il responsabile dell’illecita attività per miscelazione di rifiuti pericolosi, danneggiamento delle acque pubbliche e deturpamento delle bellezze naturali e dei beni di pubblica utilità.

20 gennaio 2010 0

Haiti: la Chiesa si mobilita, domenica raccolta fondi in ogni parrocchia

Di redazione

L’immane tragedia che ha colpito la popolazione di Haiti provocando decine di migliaia di morti chiama tutti alla solidarietà per venire incontro ai bisogni più immediati. “Benedetto XVI – si legge in una nota inviata dall’ufficio stampa dell’abbazia di Montecassino – ha fatto appello alla generosità di tutti per una concreta solidarietà. La Chiesa italiana non solo ha invitato alla preghiera per le numerose vittime e per tutte le famiglie colpite, ma, per far fronte alle prime emergenze e ai bisogni essenziali delle persone colpite dal terremoto, ha stanziato due milioni di euro dai fondi derivanti dall’otto per mille. Inoltre, raccogliendo l’accorato invito del Santo Padre, domenica 24 gennaio 2010 in tutte le chiese d’Italia si terrà una raccolta straordinaria indetta dalla Presidenza della Conferenza Episcopale Italiana a sostegno delle popolazioni colpite dal terremoto nell’isola caraibica. Anche in tutte le chiese della nostra Diocesi di Montecassino, dunque, tutte le offerte che si raccoglieranno nelle messe di domenica prossima saranno devolute agli aiuti alle popolazioni haitiane. Chi vuole, può rivolgersi anche alla Caritas diocesana, attiva come sempre in campo di aiuti umanitari”.

20 gennaio 2010 0

Un centro specializzato per “trasformare” uomini in donne

Di redazione

Trovarsi in un corpo senza sentirlo proprio. Uno sbaglio della natura o una devianza psicologia dovuta a fattori di crescita; comunque la si pensi, oggi non è più necessario andare a Casablanca (località nordafricana in cui si recavano gli omosessulai che volevano cambiare sesso) a Chiti c’è chi riesce a trovare una soluzione. Sono già sei gli uomini che hanno deciso di cambiare sesso diventando quindi donne affidandosi al bisturi dei chirurghi. Una clinica di Chieti dove opera uno specialista urologo, il professor Raffaele Tenaglia, sembra essersi specializzata per interventi di questo genere. Sarebbero una decina le persone intenzionate a cambiare sesso e sei, superati tutte le incombense, soprattutto buracratiche, ci sono riuscite. Adesso però si punta più in alto e si intende far diventare la clinica un polo di eccellenza per questo tipo di operazioni contendendo il primato a Trieste. Oltre all’aspetto chirurgixco, infatti, pare si voglia completare il cerchio fornedo aim pazienti la giusta assitenza psicologica ed anche relativa alla chirurgia plastica per ultimare la “trasformazione” anche nelle restanti parti del corpo come, ad esempio, il seno. Al momento, a Chieti si sarebbero rivolti uomini, circa 30enni, in larga parte del nord e la Asl di provenienza ha speso per ognuno dei sei interventi circa 5 mila euro.