Giorno: 26 gennaio 2010

26 gennaio 2010 0

Casalinga violenta, aggredisce una 23enne e la minaccia con una roncola

Di redazione
(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({ google_ad_client: "ca-pub-3708340944781441", enable_page_level_ads: true });

Casalinga violenta quella denunciata dai carabinieri di Alatri (Fr). La donna C. L. 38enne del posto, ha litigato con una 23 enne di Veroli (Fr), pare per futili motivi, l’ha prima malmennata e poi, per meglio convincerla delle sue ragioni, l’ha anche minacciata con una roncola, rinvenuta successivamente dai militari operanti e sottoposta a sequestro. Lei, invece, è stata denunciata per lesioni personali, ingiuria e minaccia aggravata.

26 gennaio 2010 0

Gli trovano un arsenale in casa, arrestati padre e figlio

Di redazione

Avevano in casa un vero arsenale; fucili, pistole ed anche un mitra, e per questo, padre e figlio, sono stati arrestati. I carabinieri di Cervaro (Fr) comandati dal maresciallo Giuseppe De Biase, unitamente ai militari dell’Aliquota Operativa della Compagnia di Cassino comandati dal capitano Francesco Maceroni, sotto il coordinamento del capitano Adolfo Grimaldi, coadiuvati da una unità cinofila di Santa Maria di Galeria, hanno tratto in arresto Enzo F. 52 enne e Simone F. 24 enne, entrambi del posto, perché nel corso di una perquisizione domiciliare sono state rinvenute le sottoelencate armi: – un mitra marca Auto Ordinance, matricola NOS28684; – un moschetto mod. 98 sprovvisto di otturatore, con matricola illeggibile; – n.1 fucile monocanna, marca S. Tephanoise d’armes j. Gaucher cal. 8,5 mod. gazzelle, senza matricola; – n.1 fucile sovrapposto marca Manu-Arm, matr. 4-A31081; – n.1 balestra marca Horton Crossbows, mod. safare, matricola 17005; – n1 baionetta, senza marca e matricola; – n.1 baionetta, senza marca e matricola; – una baionetta americana U-S matricola illeggibile; – una pistola P. Beretta, avente castello matricola F-16450, culatta avente matricola abrasa con scritta cal. nove corto anno 1937, con canna 7,65, munita di due caricatori; – un fucile Remington U.S. modello 1903 avente matricola nr. 3037383; – un fucile marca Garant U.S., con matricola parziale n. 4886; – una carabina 30M1, matricola 519283; – una baionetta di cm. 38, con matricola nr. 0780 con relativo fodero – una pistola Luger, anno di costruzione 1942, avente matricola nr. 1939; – una pistola marca M. Zulaica & C. con alcune parti meccaniche mancanti; – un otturatore per fucile Garant, avente matricola B28287-128°; – un mirino completo per fucile Garant; – gruppo di scatto per carabina mod. 30 M1; – 70 cartucce cal. 7.65 ; – nr. 5 cartucce cal. 38 – nr. 34 cartucce per carabina, cal 30-06; – nr. 113 cartucce cal. 45; – nr. 22 bossoli cal. 38 special privi di ogiva; – nr. 75 ogive cal. 38 special; – nr. 204 ogiva per cal 7,65; – nr. 130 bossoli cal. 7,65 privi di ogiva; – nr. 21 cartucce per carabina cal. 7,56; – nr. 4 cartucce cal 9×19; – nr. 1 cal. 9 corto. Nel corso della stessa operazione, è stato denunciato in stato di libertà F.G., 70 enne, sempre del luogo. Ad espletate formalità di rito, gli arrestati sono stati accompagnati presso le loro abitazioni in regime di arresti domiciliari.

26 gennaio 2010 1

Università, inizia domani l’inaugurazione dell’Anno Accademico

Di redazione

Le manifestazioni per l’inaugurazione dell’anno accademico dell’università di Cassino (Fr) prendono il via domani con la Messa degli Universitari, celebrata presso l’Abbazia di Montecassino da S.E. Rev.ma Abate di Montecassino Dom Pietro Vittorelli. A seguire la consegna delle pergamene di laurea ai laureati della Facoltà di Scienze Motorie presso la Sala San Benedetto dell’Abbazia. Saranno presenti i vertici della Pepsi Juve Caserta Basket, il Presidente Rosario Caputo ed il General Manager Claudio Coldebella, che vogliono in questo modo testimoniare il felice rapporto che lega il Club casertano con l’Università di Cassino. Nel pomeriggio, presso il Campus Folcara – Aula magna “Francesco Salerno”, con inizio alle ore 14:00 avrà luogo il convegno, organizzato dagli studenti dell’Ateneo, dal titolo: “Oltre il sapere, il saper fare e il far sapere”. Il convegno si inquadra nell’abito della tematica centrale a cui l’inaugurazione dell’Ateneo di quest’anno è dedicata: l’Università come luogo di formazione e trasmissione non solo del sapere, ma anche e soprattutto dei valori umani e civili che stanno alla base della nostra società e del suo sviluppo in tutte le declinazioni possibili. Il giorno successivo, 28 gennaio alle ore 16.00, avrà luogo la cerimonia di inaugurazione dell’anno accademico 2009-2010, con inizio alle ore 16.00 presso l’Aula Magna del Campus Folcara. La lezione inaugurale sarà tenuta dal giornalista RAI e scrittore Giovanni Anversa. Si procederà inoltre a celebrare i primi 30 anni dell’Università di Cassino con la consegna dei sigilli ai Magnifici Rettori in carica durante questo periodo. PROGRAMMA Relazione del Rettore, Ciro Attaianese Conoscenze e valori per uno sviluppo sostenibile Intervento del Rappresentante degli studenti, Andrea Pagliarella Intervento del Rappresentante del personale tecnico–amministrativo, Francesco Cuzzi Prolusione del giornalista, scrittore e autore televisivo, Giovanni Anversa Spettatori o Cittadini? Il dilemma contemporaneo tra memoria del reale e schiavitù del virtuale. Trent’anni di impegno per l’Università di Cassino Consegna dei sigilli ai Magnifici Rettori: Mariano Cristaldi (in memoriam), Piergiorgio Parroni, Federico Rossi, Oronzo Pecere, Paolo Vigo

26 gennaio 2010 0

Dopo sisma, il cratere del sisma è edificabile in ogni punto

Di redazione

Non ci sono, nel “cratere sismico” aquilano porzioni significative di territorio in cui sia da escludere l’edificabilità, né dissesti superficiali e cavità sotterranee, pure diffuse, sembrano aver contribuito in termini di pericolosità alle accelerazioni del moto del suolo subite dal capoluogo abruzzese. Sono alcune delle risultanze dello studio di microzonazione sismica dell’area aquilana avviato nel mese di maggio 2009, che consente ad oggi di avere della zona un quadro conoscitivo tra i più approfonditi a livello nazionale e che sarà illustrato giovedì 28 gennaio, alle ore 11,00 a L’Aquila, presso la Sala Stampa della Scuola della Guardia di Finanza di Coppito. Gli studi di microzonazione sismica consentono di caratterizzare il territorio in prospettiva sismica, individuando i differenti livelli di pericolosità sismica locale legati alle caratteristiche litostratigrafiche e morfologiche dell’area e a fenomeni di instabilità e deformazione permanente, quali frane, fratturazioni superficiali e liquefazioni del terreno. Sono quindi molto importanti nella pianificazione del territorio e nella fase di ricostruzione dei centri abitati dopo un terremoto. Lo studio, promosso e coordinato dal Dipartimento della Protezione civile con la Regione Abruzzo, ha visto il coinvolgimento di circa 150 ricercatori e tecnici di 9 Università italiane (L’Aquila, Chieti-Pescara, Genova, Politecnico di Torino, Firenze, Basilicata, Roma “La Sapienza”, Roma Tre, Siena), di 8 istituti di ricerca (CNR, INGV, AGI, RELUIS, ISPRA, ENEA, OGS, GFZ-Postdam), nonché di Regioni e province autonome (Abruzzo, Lazio, Emilia-Romagna, Toscana e Provincia di Trento). I risultati dello studio saranno resi disponibili sul sito del Dipartimento della Protezione Civile (www.protezionecivile.it).

26 gennaio 2010 0

Sequestrata Villa Pini, intanto la Neuromed di Pozzilli (Is) tratta per l’acquisto

Di redazione

Sigilli alla clinica Villa Pini di Chieti. A porli sono stati i finanzieri su ordine della locale procura della Repubblica. La struttura sanitaria è il perno sun cui ruota lo scandalo della sanità abruzzese che ha visto, nel 2008, l’allora governatore dell’abruzzo Ottiviano Del Turco rimanere coinvolto in un giro di presunte mazzette. Ad annunciare il sequestro è stato il presidente della Giunta, Gianni Chiodi, nel corso della seduta del Consiglio regionale aggiungendo che come amministratore giudiziario è stato nominato Ugo Zucco. La clinica di proprietà della famiglia Angelini. Intanto i lavoratori continuano a vivere un momento drammatico dato che da 10 mesi non percepiscono lo stipendio. In tutto questo trambusto l’unica notizia positiva arriva dal Molise dove la Neuromed di Pozzilli (Is), che fa capo alla famiglia dell’eurodeputato Aldo Patriciello, ha confermato l’interesse ad acquisire l’intero gruppo sanitario chietino.

26 gennaio 2010 0

Un’ordinanza comunale vieta la vendita di alcool ai 16enni

Di redazione

Niente alcool ai minori di sedici anni. Lo ha stabilinito con un’ordinanza il sindaco di Ortona (Ch). Tutte le attività ristorative residenti sul comune non potranno vendere alcolici, tantomenono super alcolici a ragazzi di età inferiore ai 16 anni,. Per loro è vietata anche la detenzione di bevande dal grado alcolemico elevato. Una iniaziativa forte motivata, fanno sapere dal comune, da un fenomeno dell’alcolismo crescente e preoccupante, in particolar modo proprio tra i giovanissimi. Insomma, alcool trattato come la droga.

26 gennaio 2010 0

Beccato a spacciare cocaina, 45enne in manette

Di redazione

Sorpreso dai carabinieri nell’atto di cedere la dose di stupefacenti. Ancora un arresto per droga a Silvi Marina (Te) dove, ieri sera, gli uomini del maresciallo Antonio Tricarico, hanno sorpreso Alberto M., 45enne del luogo, già noto per fatti di giustizia, mentre cedeva una dose di sostanza stupefacente “cocaina”, quantificata in due grammi, ad un 35enne del luogo.. Successivamente veniva effettuata una perquisizione domiciliare d’iniziativa che consentiva di rinvenire ulteriori quarantacinque grammi della stessa sostanza, un bilancino di precisione e materiale utile al confezionamento dello stupefacente, il tutto sottoposto a sequestro. Alberto M. è stato quindi arrestato con l’accusa di detenzione e spaccio di sostanze stupefacenti mentre l’acquirente sarà segnalato alla Prefettura di Teramo per uso personale di stupefacenti.

26 gennaio 2010 0

Cassino Calcio, la società prepara iniziative per il derby con l’Isola Liri

Di redazione

La S.S. Cassino comunica che è possibile acquistare i biglietti validi per la gara tra gli azzurri e l’Isolaliri, in programma domenica 31 gennaio alle ore 14.30, in prevendita ad un prezzo inferiore rispetto al corrispettivo fissato per le vendite al botteghino. Continuerà, come per tutto il campionato, la campagna di incentivi a favore del pubblico azzurro: sarà possibile acquistare i tagliandi in prevendita presso gli esercizi Caffè del Cavaliere (Via Enrico De Nicola), Bar Argo (Piazza De Gasperi) e Top Music (Via Arigni) fino alle ore 12 di domenica 31 gennaio. Il prezzo dei biglietti in prevendita è di 5€ per quanto riguarda le Tribune Laterali e di 10 € per quello valido per l’accesso in Tribuna Centrale. Al botteghino del “Gino Salveti” i corrispettivi sono fissati rispettivamente in € 7 ed € 12. Per quanto riguarda i diversamente abili si fa riferimento alla procedura già resa nota e consultabile on-line presso il sito ufficiale www.sscassino.it. A partire da domani, mercoledì 27 gennaio, la S.S. Cassino attiverà il proprio desk presso la filiale di Corso della Repubblica della Banca Popolare del Cassinate per la sottoscrizione dell’iniziativa “Allo stadio con un amico”: basterà recarsi in loco dal mercoledì al venerdì, dalle 9 alle 16, con la propria tessera e con i dati della persona dalla quale ci si vuol fare accompagnare per ottenere GRATIS un biglietto in più, ovviamente valido per lo stesso settore per il quale è stato sottoscritto l’abbonamento. Allo stesso sportello gli under 14, accompagnati da almeno un adulto pagante, potranno ritirare il biglietto omaggio loro destinato. ED INOLTRE: Grazie al sostegno ed alla collaborazione degli sponsor Erre.Di Condomini, Ristorante PepeNero, Edil Stia srl, Pomella Pittori Edili e Decor Design di Diego Cozzolino sono stati messi GRATUITAMENTE a disposizione della tifoseria 100 tagliandi validi per l’accesso alle tribune laterali. Essi saranno donati ai primi 100 tifosi che si recheranno presso il desk azzurro all’interno della filiale dell’istituto di credito per usufruire di una delle iniziative. E’ stata varata, inoltre, una collaborazione con le scuole medie superiori della città: gli studenti, tramite il coordinamento dei loro rappresentanti, avranno diritto ad acquistare, al corrispettivo di 3 euro, un tagliando di tribuna laterale.

26 gennaio 2010 0

Maxi evasione da 5 milioni, sei imprenditori edili denunciati

Di redazione

La Guardia di Finanza di Ceprano (Fr) al termine di complesse attività di polizia valutaria e tributaria ha contestato ad una società di Frosinone, operante nel settore dell’edilizia privata e pubblica oltre cinque milioni di redditi evasi. Le indagini condotte attraverso riscontri documentali e bancari hanno permesso di accertare un singolare sistema di frode, infatti, i titolari della società esaminata cedevano falsamente le quote societarie ad altre società operanti nello stesso settore al solo fine di accollare alle stesse tutti gli obblighi fiscali. In particolare i soggetti denunciati, dopo aver conseguito e regolarmente fatturato introiti per milioni d’euro, ne omettevano la dichiarazione mediante la cessione delle quote sociali ad opportuni prestanomi, quasi sempre nullatenenti, dopo aver prosciugato i conti bancari dell’azienda medesima. La società che per più di qualche anno è riuscita a farla franca celandosi dietro la figura di “evasore totale” sarebbe stata poi destinata all’inoperosità ed all’abbandono. L’ispezione fiscale, affiancata in modo parallelo da indagini di polizia giudiziaria, ha permessodi smascherare quattro aziende operanti nella Capitale, che hanno emesso false fatturazioni per circa 400 mila euro e di determinare e segnalare per la tassazione circa cinque milioni d’euro. Sei persone segnalate dai finanzieri della Brigata di Ceprano all’Autorità Giudiziaria competente. Le ipotesi di reità a loro carico comprendono il falso in atti pubblici, l’emissione di false fatturazioni e la mancata dichiarazione di consistenti introiti con la conseguente evasione alle imposte dirette ed indirette.

26 gennaio 2010 1

Da Confindustria un seminario sulla salvaguardia del patrimonio aziendale

Di redazione

Confindustria Frosinone in collaborazione con l’Ordine dei Dottori Commercialisti ed Esperti contabili di Frosinone e AIM Italia, ha organizzato un pomeriggio formativo su tematiche di particolare interesse per le Piccole e Medie Imprese. Il seminario si sofferma soprattutto sulle opportunità offerte da AIM Italia, il mercato della Borsa Italiana dedicato alle PMI e sull’adozione e l’adeguamento dei modelli organizzativi ai sensi del D. Lgs 231/01 come salvaguardia del patrimonio aziendale”. L’incontro si terrà presso la sede dell’Associazione in via del Plebiscito 15 a Frosinone, venerdì 29 gennaio con inizio alle 14.30 e prevede, per gli iscritti all’Ordine, l’acquisizione di crediti formativi. Dopo i saluti del Presidente di Confindustria Frosinone Marcello Pigliacelli e di Umberto Lombardi Presidente dell’Ordine dei Dottori Commercialisti ed Esperti contabili di Frosinone, seguirà una breve introduzione ai temi da parte di Rosario Zoino, Dottore Commercialista e componente della Giunta di Confindustria. Le conclusioni saranno a cura di Davide Papa, Presidente del Comitato Piccola Industria di Confindustria Frosinone. Il programma è suddiviso in due sessioni di lavoro, una dedicata all’incontro con l’Alternative Investment Market (AIM) Italia, mercato della Borsa Italiana dedicato alle PMI, per il quale interverrà Vittorio Benedetti, mentre Paolo Verna e Franco Gaudenti rappresenteranno la Partners Event srl. Attraverso l’AIM Italia le PMI hanno l’opportunità di proporsi ad un sistema di investitori internazionali di cui l’AIM Italia può essere considerata la porta d’accesso. Nel corso della sessione si approfondiranno tutti i vantaggi di tale mercato nonché il processo di quotazione. La seconda sessione, strettamente collegata alla prima in termini di crescita di impresa, introduce il tema dei Modelli organizzativi ai sensi del Decreto Legislativo 231/01, la cui adozione da parte delle aziende rappresenta un elemento di tutela in occasione della commissione di reati da parte di propri dipendenti e collaboratori. Interverrà Massimo Fulvio Campanelli, socio PKF Italia SpA. Da anni Confindustria è impegnata su tale argomento, predisponendo già nel 2002 le Linee guida che racchiudono i criteri generali di redazione dei codici, utili alle aziende per la predisposizione dei singoli modelli organizzativi. Anche Confindustria Frosinone, al fine di sensibilizzare le proprie aziende sui rischi insiti nella gestione aziendale, in passato ha già promosso occasioni di approfondimento sulla tematica.