Assicurazioni: laziali, toscani e liguri, i più indisciplinati.

13 gennaio 2010 0 Di redazionecassino1

Nel 2010, quasi due milioni di automobilisti italiani dovranno cambiare classe di merito per avere causato un incidente negli ultimi 12 mesi. Lo rivela uno studio di Assicurazione.it.  Nel 2009, medici e agenti di commercio le categorie che hanno causato il maggior numero di incidenti.  In ambito regionale, sono i  toscani, i più indisciplinati. Geograficamente parlando, il maggior numero di denunce per incidente con colpa sono arrivate alle assicurazioni dagli automobilisti toscani (6.65%) seguiti da quelli laziali (5.88%) e da quelli liguri (5.82%). In Toscana la fascia nera spetta alla provincia di Pistoia (oltre il 10% dei pistoiesi cambierà classe di merito); quella di provincia più virtuosa, invece, va a Siena (solo il 4% dei senesi dovrà aumentare classe). Le categorie professionali che hanno denunciato il maggior numero di incidenti sono stati i medici (7.37%) e gli agenti di commercio (5.72%). Imprenditori (4.56%) e appartenenti alle forze armate (3.59%) sono gli automobilisti che hanno dovuto fare ricorso alle assicurazioni il minor numero di volte. Valle d’Aosta, Campania e Calabria sono le regioni più virtuose, quelle in cui la minor percentuale di automobilisti cambierà classe di merito (in ciascuna di esse appena il 4% circa). Secondo Alberto Genovese, di Assicurazione.it, cambiare classe di merito non corrisponde necessariamente a un aumento del premio annuo. Basta rivolgersi al mercato e cambiare compagnia:  “Se al momento del rinnovo si confronta il prezzo proposto dalla propria compagnia con quelli offerti da altre, si potrà addirittura scoprire che, pur cambiando classe di merito, una nuova compagnia ci permetterà di risparmiare diverse centinaia di euro”. Ma quanti sono gli italiani che sono stati coinvolti in un incidente quest’anno? Ben il 66% dei guidatori che circolano sulle nostre strade.  Di questi, quelli che hanno deciso di pagare di tasca loro pur di lasciarsi alle spalle l‘incidente, sono stati oltre 1.500.000. In media la loro spesa è stata di 237€. Sempre secondo lo studio, è quasi il doppio di quanto sarebbe aumentato il premio cambiando classe di merito e anche assicurazione. Ovviamente, dopo ricerca ben approfondita.

F. Pensabene