BASKET / BLS Lanciano-Pallacanestro Atri 80 – 74

25 gennaio 2010 0 Di redazione

La Bls vince per la terza volta consecutiva e procede a punteggio pieno nel girone di ritorno. Ieri i frentani avevano di fronte il quotato e ambizioso Atri dell’ex Van Elswyk e dei temibili veterani Sacchini, Fulgenzi e Veneri, ma i gialloblu, grazie a un’eccellente prestazione collettiva hanno portato a casa i 2 punti in palio e sembrano aver buttato alle spalle il periodo nero vissuto nel mese di dicembre.
L’avvio è tutto di marca ospite con Sacchini chirurgico dalla linea dei 6 e 25 e capace di mettere a segno ben 14 punti nel solo primo quarto, mentre tra le fila frentane Massimo Mariani è un diesel in fase di riscaldamento, tant’è che il suo score personale è fermo su un preoccupane “0”. Gli ospiti chiudono avanti 16 a 24.
Nella seconda frazione però Lanciano torna in partita. Fondamentale è il contributo di Enrico Ambrosini e di Leandro Tano, che piazzano il primo sorpasso sul 30 a 29 a 3 minuti dal riposo, ma gli uomini di coach Di Ridolfo sono bravi a riportarsi avanti e a chiudere il quarto sul 35 a 37.
La partita diventa bellissima e Lanciano e Atri giocano testa a testa. I frentani a dire il vero sbagliano molto dalla lunetta e dall’arco dei 6 e 25, mentre Sacchini e compagni mitragliano gli avversari con la complicità di Veneri e di Manco.
Lanciano allunga ancora sul 54 e 50 con ottimi contropiede di Raffaele Borromeo, innescati dalle preziosi mani di un Carlo Mancinelli in ottima giornata, capace di servire assist al bacio per i compagni, ma soprattutto di portare un contributo alla difesa d’importanza vitale per i gialloblu. Veneri riporta presto Atri a stretto contatto: il terzo quarto si chiude sul 60 a 62.
Nell’ultima frazione la Bls parte sparata e in poco meno di 3 minuti di gioco Atri esaurisce il bonus di 5 falli a disposizione. La precisione dei frentani dalla lunetta migliora, ma il testa a testa continua con Sacchini che torna in campo e piazza subito una bomba da favola da circa 7 metri.
Si arriva così alle battute finali, dove l’ottima gestione dei cambi di coach Salomone, con Davide De Nardis a dar fiato a Mariani e Borromeo, fa la differenzza. De Nardis infatti difende in maniera eccellente e a 58” dal termine Mariani, ormai lanciato al massimo dei giri, trova il gioco da 3 che dà l’allungo decisivo ai padroni di casa. Da questo momento in poi Lanciano non sbaglia più nulla e porta a casa una grande vittoria, contro un temibile avversario.
I frentani sembrano essere tornati a giocare sui livelli d’inizio stagione. Ora sarà necessario trovare la giusta continuità, mancata negli ultimi mesi anche a causa di una serie sfortunata di infortuni.
BLS LANCIANO:
Mancinelli 8, Borromeo 18, Mariani 24, F. Pasquini 6, Tano 18, De Nardis 2, Ambrosini 4, D. Pasquini n.e. Di Nardo n.e. Carosella n.e. Di Campli n.e. Coach: Salomone
PALLACANESTRO ATRI:
A. Marcone n.e. S. Marcone n.e. Sacchini 24, Centola 2, Pavone 2, Di Giangiacomo 0, Manco 3, Fortunato n.e.
Fulgenzi 17, Melchiorre n.e. Veneri 14, Van Elswyk 12 Coach: Di Ridolfo
Parziali: (16/24, 19/13, 25/25, 20/12)
ARBITRI: CATANI (Pescara) e DI PASQUALE (Bucchianico)