Botti di capodanno: quattro feriti, un uomo ha perso la mano

1 gennaio 2010 0 Di redazione

I fuochi d’artificio della notte di San Silvestro si confermano motivo di dolore per molti che si avventurano nel festeggiare il nuovo anno esplodendo materiale pirotecnico pericoloso. In provincia di Chieti l’episodio più grave è avvenuto a Monteodorisio. Un 50enne ha perso la mano a causa delle lesioni riportate dall’esplosione di un petardo che lo ha anche ferito al torace e al volto. Ferito anche il nipote di 28 anni. Altri due feriti sono stati registrati a San Vito Chietino dove un 32enne ha perso un dito della mano destra mentre un ragazzo rumeno ha riportato una ferita ad un occhio.