Calcio, il Cassino sconfitto dal Vico Equense

18 gennaio 2010 0 Di redazionecassino
cassino-vico equense 1-2-

CASSINO (4-4-2): Amadio;  Bica Badan (15’st Giannone), Goisis, Bianciardi, Sfanò; Conti, Kone, Suarino, Romanelli (15’st Frisenda); Bardeggia, Jefferson (42’st Croce). A disp.: Mataluna, Bonacquisti, Pettrone, Romeo. All.: Pellegrino (squalificato, in panchina Federici).

VICO EQUENSE (3-5-2): Munao; Chiariello, Scognamiglio, Gargiulo; Morfù (19’st Marciano), Burgos, Trapani, Donnarumma, De Rosa; Incoronato, Napoli (30’st Esposito). A disp.: Izzo, D’Esposito, Rapesta, Scozzese. All.: Ferraro.
ARBITRO: Saia di Palermo.
MARCATORI: pt 42’ Napoli (VE); st 11’ Incoronato (VE), 28’ Jefferson (C).

NOTE: Spettatori circa 700, con rappresentanza ospite. Ammoniti Conti (C) ed Incoronato (VE). Angoli: 10-4 per il Cassino. Recuperi: pt 2’; st 4’

CASSINO – Sconfitta interna per gli azzurri che soccombono sotto i colpi di un sorprendente Vico Equense.
Tante defezioni per il Cassino che deve rinunciare agli squalificati Martinelli, Mezgour e Merli Sala. Pellegrino risponde mandando in campo tutti e tre i volti nuovi della sessione di mercato invernale: debuttano in azzurro Goisis, Suarino e Jefferson. Positiva la loro prova.
Ci si aspetta il Cassino ma si vede subito che a fare la partita sono gli ospiti. Gli azzurri attaccano ma in maniera disordinata: i veloci ribaltamenti di fronte fanno capire che il Vico Equense ha puntato su una gara d’attesa, preparando a puntino il contropiede. Un diagonale di Napoli prende le misure ad Amadio; Morfù scalda il piede dalla distanza senza però trovare la porta. Jefferson porta lo scompiglio nell’area campana girando a rete di testa un corner di Romanelli. Il break dei padroni di casa prosegue con il tentativo dalla distanza di Suarino: da dimenticare. Tre minuti prima dell’intervallo Donnarumma e compagni passano in vantaggio: uno svagato Romanelli perde palla a centrocampo, De Rosa si lancia sulla fascia destra e confeziona un assist al bacio per Napoli che con la zucca deve solo spingerla dentro. Il Cassino accusa il colpo e si getta all’attacco: Bardeggia porta il caos nell’area piccola prima che Scognamiglio riesca a sventare la minaccia. Ne nasce un corner che vede protagonisti Conti e Jefferson, con però l’efficace difesa della retroguardia ospite (seppure con qualche affanno).
La ripresa vede gli azzurri partire lancia in resta contro i sornioni campani: Jefferson ci riprova senza fortuna; mentre sugli sviluppi di un nuovo contropiede Incoronato è anticipato da Amadio. Prove generali dell’azione successiva: De Rosa fugge via lungo l’out di destra e mette al centro per Incoronato, che stavolta riesce a metterci lo zampino realizzando il provvisorio 0-2. Azzurri annichiliti e Vico padrone del campo: Incornato sfiora il tris centrando la traversa su corner del solito De Rosa. Gli azzurri a testa bassa provano a macinare gioco: un cross dalla sinistra di Suarino trova la torsione del brasiliano Jefferson, che spiazza un incolpevole Munao. Il resto è tanta pressione senza però che la retroguardia ospite si lasci trovare impreparata. I risultati delle avversarie minano le ambizioni degli uomini di Pellegrino: la sfida di Noicattaro sarà decisiva.