Da Confindustria un seminario sulla salvaguardia del patrimonio aziendale

26 gennaio 2010 1 Di redazione

Confindustria Frosinone in collaborazione con l’Ordine dei Dottori Commercialisti ed Esperti contabili di Frosinone e AIM Italia, ha organizzato un pomeriggio formativo su tematiche di particolare interesse per le Piccole e Medie Imprese.
Il seminario si sofferma soprattutto sulle opportunità offerte da AIM Italia, il mercato della Borsa Italiana dedicato alle PMI e sull’adozione e l’adeguamento dei modelli organizzativi ai sensi del D. Lgs 231/01 come salvaguardia del patrimonio aziendale”.
L’incontro si terrà presso la sede dell’Associazione in via del Plebiscito 15 a Frosinone, venerdì 29 gennaio con inizio alle 14.30 e prevede, per gli iscritti all’Ordine, l’acquisizione di crediti formativi.
Dopo i saluti del Presidente di Confindustria Frosinone Marcello Pigliacelli e di Umberto Lombardi Presidente dell’Ordine dei Dottori Commercialisti ed Esperti contabili di Frosinone, seguirà una breve introduzione ai temi da parte di Rosario Zoino, Dottore Commercialista e componente della Giunta di Confindustria. Le conclusioni saranno a cura di Davide Papa, Presidente del Comitato Piccola Industria di Confindustria Frosinone.
Il programma è suddiviso in due sessioni di lavoro, una dedicata all’incontro con l’Alternative Investment Market (AIM) Italia, mercato della Borsa Italiana dedicato alle PMI, per il quale interverrà Vittorio Benedetti, mentre Paolo Verna e Franco Gaudenti rappresenteranno la Partners Event srl. Attraverso l’AIM Italia le PMI hanno l’opportunità di proporsi ad un sistema di investitori internazionali di cui l’AIM Italia può essere considerata la porta d’accesso. Nel corso della sessione si approfondiranno tutti i vantaggi di tale mercato nonché il processo di quotazione.
La seconda sessione, strettamente collegata alla prima in termini di crescita di impresa, introduce il tema dei Modelli organizzativi ai sensi del Decreto Legislativo 231/01, la cui adozione da parte delle aziende rappresenta un elemento di tutela in occasione della commissione di reati da parte di propri dipendenti e collaboratori. Interverrà Massimo Fulvio Campanelli, socio PKF Italia SpA.
Da anni Confindustria è impegnata su tale argomento, predisponendo già nel 2002 le Linee guida che racchiudono i criteri generali di redazione dei codici, utili alle aziende per la predisposizione dei singoli modelli organizzativi.
Anche Confindustria Frosinone, al fine di sensibilizzare le proprie aziende sui rischi insiti nella gestione aziendale, in passato ha già promosso occasioni di approfondimento sulla tematica.