Estorsione alla madre, il 19enne indagato scompare nel nulla

31 gennaio 2010 0 Di redazione

Non terminano le sorprese a Lanciano (Ch) ad opera di Candido Antonio L. M. e che aggravano ulteriormente la sua posizione: dopo la mancata ottemperanza al provvedimento del GIP, stando al quale non avrebbe dovuto lasciare l’hotel presso cui aveva eletto domicilio tra le 22.00 e le 6.00 del mattino, ieri sera il 19enne ha definitivamente lasciato l’hotel, pagando quanto dovuto per l’occupazione della camera e portando via i suoi effetti personali, ma tralasciando di comunicare ai Carabinieri il nuovo domicilio. Attualmente, quindi, del ragazzo se ne sono perse le tracce e si teme per l’incolumità di sua madre, che aveva denunciato le estersioni da lui subite fin dallo scorso dicembre e che, come ricorderete, in seguito a queste si era vista costretta a consegnargli ben 6.000 per evitare di vedersi dar fuoco alla casa o alla macchina o, ancor peggio, far del male alle sue due figlie e al suo nuovo compagno. Infatti, data la strafottenza con cui ha ben ritenuto di non ottemperare ad un provvedimento dell’A.G., non si esclude che possa far ritorno nel Comune di Lama dei Peligni (Ch), presso cui ha invece avuto il divieto di rientro. I Carabinieri hanno intensificato i controlli e attualmente è in corso il rintraccio del ragazzo.