Ha ingerito 82 ovuli di cocaina, fermato corriere internazionale

14 gennaio 2010 0 Di redazione

Partenza da Eindhoven con atterraggio all’aeroporto Orio Al Serio di Bergamo.
Tratta tranquilla devono aver pensato i destinatari dello stupefacente.
Effettivamente il corriere dopo essere giunto al piccolo aeroporto lombardo è salito sul treno notturno che da Milano lo avrebbe portato ad Aversa.
Ad attenderlo, tuttavia, vi erano i Baschi verdi del Gruppo di Aversa che nel corso di un controllo presso la locale stazione individuavano il cittadino olandese di colore, A.D.I. di anni 24.
L’olandese, di origine africana, era ben vestito con abiti alla moda e un fare da “turista per caso” in perfetta contraddizione con le località da visitare.
Il preliminare controllo sui bagagli permetteva di ricostruire la tratta del viaggio destando forti sospetti ai militari operanti che decidevano di approfondire il controllo facendo sottoporre lo straniero ad esame radiologici per verificare la presenza di corpi estranei nelle cavità endo addominali.
Il corriere veniva pertanto condotto presso l’ospedale Moscati di Aversa ove, la perizia del medico confermava la presenza di immagini rotondeggianti opache apprezzabili soprattutto lungo la cornice colica.
In poco più di 12 ore il corriere, che nel frattempo era stato tratto in arresto e piantonato in ospedale sino al termine delle operazioni di espulsione, evacuava 82 ovuli contenti un chilo e 110 gr. di cocaina.
La sostanza si presume destinata a Casal di Principe ove attualmente è presente un importante colonia di cittadini di etnia nigeriana.
Al termine delle operazioni il corriere è stato associato presso la casa circondariale di San Tammaro a disposizione dell’A.G. sammaritana.