Le macchie scure dell’Adsl limitano le imprese, interviene la consulta dei sindaci

15 gennaio 2010 0 Di redazione

Nelle scorse settimane, il Sindaco di Cassino e presidente della Consulta del Lazio Meridionale, Bruno Vincenzo Scittarelli, unitamente ad altri colleghi sindaci del territorio ha visitato alcune fabbriche per rendersi conto da vicino sulle problematiche che esse vivono in questo particolare momento, soprattutto quelle che lavorano nell’indotto del settore auto.
Tra i tanti problemi evidenziati quello relativo alla rete ADSL non attiva in molte zone di particolare rilevanza ai fini dei servizi essenziali per le imprese.
Dopo gli approfondimenti e le verifiche fatte,Scittarelli ha interessato del problema la Telecom che ora ringrazia per l’impegno profuso nel risolvere tali problemi con sensibilità e tempestività.
Infatti Scittarelli è stato informato che in tutti i comuni dell’area sono attivi i collegamenti a fibra ottica, condizione importante per il dispiegamento dei nuovi servizi telematici di alto livello.
“In questi giorni – afferma – è stata attivata la ADSL nel territorio del comune di Pignataro Interamna e dell’area industriale, è stata potenziata la rete nel comune di Esperia e della frazione di Badia, e a giorni sarà attivata l’ADSL anche nel Comune di Coreno Ausonio e quindi nell’area del Distretto del marmo.
Sono impegni concreti che vanno nella direzione del miglioramento dei servizi, soprattutto a favore del mondo produttivo, che possono favorire il superamento delle situazioni di difficoltà economica.
Per tutto questo ringraziamo la Telecom per quanto ha fatto e per quanto farà ancora per quelle poche oasi che ancora non sono servite da un servizio così importante e decisivo per la competività globale delle nostre aziende”.