Magdi Cristiano Allam incontra gli studenti della “San Benedetto”

9 gennaio 2010 0 Di redazione

La Scuola “San Benedetto” di Cassino, sempre attenta alle grandi problematiche del mondo contemporaneo ed alle esigenze didattiche dei suoi studenti, organizza un nuovo importante incontro di approfondimento e di confronto con persone qualificate e competenti, a cui sono chiamati a partecipare studenti, docenti e genitori.
Il rapporto tra Occidente e mondo arabo è uno dei punti nodali di un dibattito culturale, politico e sociale che oggi impegna la società tra opposti orientamenti e spinose polemiche. Protagonista dell’incontro con gli studenti della “San Benedetto” sarà un rappresentante del mondo dell’informazione e della politica, un vero esperto in materia, che alla capacità di analisi del problema unisce una personale esperienza di vita: Magdi Cristiano Allam, ex vicedirettore del Corriere della Sera, fondatore Presidente del Movimento “Io amo l’Italia” e ora Deputato al Parlamento Europeo nel gruppo del Partito Popolare Europeo, convertitosi al cattolicesimo dopo aver abbandonato l’islam. Egli parlerà e dialogherà sul tema:
“Musulmani e cristiani in Europa: quale possibile convivenza”.
L’incontro avverrà sabato 16 gennaio alle ore 10,30 presso l’Aula Pacis a Cassino, alla presenza del Rev.mo Dom Pietro Vittorelli, Abate e Ordinario di Montecassino, di Dom Luigi Maria Di Bussolo osb, Presidente della Fondazione “San Benedetto”, di Suor Giovanna Barberi, Dirigente Scolastico della Scuola “San Benedetto” di Cassino.
Magdi Cristiano Allam
Magdi Cristiano Allam è il fondatore del Movimento “Io amo l’Italia” e attualmente è Deputato al Parlamento Europeo in seno al PPE. E’ stato vicedirettore ad personam del Corriere della Sera fino al novembre 2008. È particolarmente attento e appassionato alle tematiche che concernono la realtà dei modelli di convivenza sociale in Occidente, quali democrazia e diritti umani, identità nazionale e cittadinanza, immigrazione e integrazione. Nato al Cairo il 22 aprile 1952, per volontà della madre Safeya, che lavorava come baby sitter presso una famiglia italiana, i Caccia, studia presso il collegio cattolico delle suore comboniane al Cairo. Dal 1962 fino al 1970 studia nel collegio salesiano di Rod al-Farag guidato da Don Carlo Moroni. A vent’anni emigra in Italia per proseguire gli studi. Il 22 marzo 2008, durante la Veglia pasquale, ha ricevuto il Battesimo, la Cresima e l’Eucaristia in San Pietro da papa Benedetto XVI, abbandonando l’islam del quale ha detto: “al di là della contingenza che registra il sopravvento del fenomeno degli estremisti e del terrorismo islamico a livello mondiale, la radice del male è insita in un islam che è fisiologicamente violento e storicamente conflittuale. Da Mondadori ha pubblicato: Diario dall’Islam (2002), Bin Laden in Italia. Viaggio nell’islam radicale (2002), Saddam. Storia segreta di un dittatore (2003), Kamikaze made in Europe. Riuscirà l’Occidente a sconfiggere i terroristi islamici? (2004), Vincere la paura. La mia vita contro il terrorismo islamico e l’incoscienza dell’Occidente (2005), Io amo l’Italia. Ma gli italiani la amano? (2006), Viva Israele. Dall’ideologia della morte alla civiltà della vita: la mia storia (2007), Grazie Gesù. La mia conversione dall’islam al cattolicesimo (2008), Europa Cristiana Libera (2009). Ha ricevuto numerosi riconoscimenti nazionali e internazionali, tra cui il Premio Saint-Vincent di giornalismo, l’Ambrogino d’oro del Comune di Milano, il Premio internazionale Dan David e il Mass Media Award dell’American Jewish Committee. Tramite il sito del suo Partito www.ioamolitalia.it promuove un movimento per la riforma etica della cultura politica e delle istituzioni pubbliche in Italia. E’ sposato con Valentina Colombo e, complessivamente, hanno quattro figli: Sofia, Alessandro, Martino e Davide.