Sequestrata apparecchiatura per la clonazione di carte Bancomat

1 gennaio 2010 0 Di admin

I militari della Compagnia di Giulianova, durante il periodo natalizio hanno intensificato i servizi finalizzati a prevenire e reprimere i reati contro il patrimonio. Particolare attenzione è stata rivolta agli Istituti Bancari e Postali soprattutto alle apparecchiature bancomat, già in altre occasioni prescelte dai malviventi per clonare carte di Credito/Bancomat.
In particolare i militari, durante ogni turno di servizio, hanno accertato singolarmente che ogni bancomat non fosse stato manomesso.
Questo lavoro certosino, nella prima mattinata di oggi 31 dicembre 2009, ha dato i suoi frutti. Infatti, una pattuglia del locale Nucleo Operativo e Radiomobile, agli ordini del Luogotenente Antonio Longo, durante i normali controlli nei pressi degli Istituti Bancari di Giulianova, accertava la manomissione dell’apparecchiatura bancomat della filiale della Banca delle Marche, mediante l’apposizione di un’apparecchiatura elettronica in prossimità della tastiera per la digitazione dei codici, completa di due batterie del tipo sottile per cellulari, una chiavetta USB ed una microtelecamera, nonché apparecchiatura skimmer applicata in corrispondenza della feritoia.
Tutta l’apparecchiatura è stata posta sotto sequestro e sono in corso indagini finalizzate ad identificare i responsabili.