Sicurezza sul lavoro, controlli a raffica nei cantieri

15 gennaio 2010 0 Di redazione

Nelle ultime 24 ore gli uomini dell’Arma e dello speciale Nucleo Carabinieri Ispettorato Lavoro di Isernia a seguito dei controlli di attività in alcuni centri dell’alta Valle del Volturno, hanno sospeso come prescritto dal Testo Unico n.81 del 2008, l’attività di due imprese del settore edilizio, ove peraltro è stata riscontrata la presenza di lavoratori in nero non regolarizzati secondo le normativa sulle assunzioni e di conseguenza scoperti sotto il profilo assicurativo e di tutela in caso di sinistri.
A dover sospendere l’attività, due ditte, una della provincia di Napoli ed una impresa di Roma, alle quali sono state anche irrogate complessivamente maxisanzioni depenalizzate per Euro 21.500.
Il titolare della ditta laziale e quello di una impresa locale, sono stati anche segnalati invece in stato di libertà alla Procura della Repubblica di Isernia per due infrazioni di natura penale previste dal Decretoi Legislativo suddetto, in particolare per non aver protetto alcune aperture per evitare cadute e per aver fatto utilizzare dai propri dipendenti in un cantiere una macchina utensile senza che fosse stata messa a norma a tutela degli stessi lavoratori che la utilizzavano.